Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un altro bochazo shake di nuovo la medicina UNLP

Ancora una volta, un altro importante rinvio scuote la Facoltà di Scienze Mediche dell’Università Nazionale di La Plata (UNLP). Questa volta, in biochimica, per il secondo anno, solo 430 dei 500 studenti che si sono presentati hanno superato un secondo test di valutazione: appena il 14%, contro l’86% degli studenti bocciati.

La situazione è quasi una copia carbone di quanto accaduto a metà del 2022 con Anatomy C, un corso di base del primo anno dove nella prima prova Boschauze ha raggiunto l’80 per cento degli studenti che l’hanno seguito. Cita anche quello che è successo nelle malattie infettive, un altro argomento importante su cui tutti gli studenti che hanno frequentato un semestre di metà semestre hanno fallito ad agosto.

Sono solo stralci di quello che da tempo studenti, ex alunni e alcuni professori avvertono: un tardivo ritorno in aula faccia a faccia dopo la pandemia (la medicina è stata l’ultima facoltà dell’UNLP a tornare in aula e in qualche modo le cattedre esistono ancora oggi). virtuale), e l’abolizione della prova di ammissione nel 2015 (passando da una media di 300 studenti all’anno a più di 8.000 nel 2022 e da un totale di 3.412 attivi a 33.000 che, come stimato, sta circolando attualmente) e senza accompagnare Quella maggiore infrastruttura scolastica o un numero proporzionato di posti di insegnamento, produce risultati simili a quelli che si sono verificati in biochimica nelle ultime ore.

Sebbene tra i gruppi studenteschi (nella campagna elettorale completa per le elezioni previste per il 2, 3 e 4 novembre) abbiano indicato il metodo parziale e chiesto di “rivedere” il metodo correttivo, hanno anche ammesso che l’86 per cento non era d’accordo. Un evento isolato che è piuttosto il risultato di vecchi problemi che hanno aggravato l’epidemia: “Questo va oltre la biochimica. Ieri, il rappresentante degli studenti ha detto, che il livello dei corsi, in generale, lascia molto a desiderare. Un altro ha aggiunto: Non possiamo imparare attraverso Zoom se non impariamo di persona. Come possiamo toccare un ambiente anatomico attraverso uno schermo? E un altro: “Chi può sentire il battito del cuore da lontano?” , per eliminare l’ovvia risposta: “Certo che nessuno”.

READ  Come fare sesso migliore secondo la medicina giapponese

“Risultati come quelli che vengono riconosciuti non ci sorprendono. Questo è l’anello sfortunato di una catena di decisioni sbagliate che sono state prese di recente”, hanno aggiunto ieri da un settore di 60 e 120 laureati e hanno avvertito: “Abbiamo formato il futuro medici a distanza per tre anni”, hanno aggiunto ieri. Quasi nessuno lo fa e niente. Questi sono i ragazzi e le ragazze che tutti guarderanno la nostra vita in breve tempo negli ospedali, nelle cliniche o negli studi medici senza ricevere una buona formazione. La situazione è davvero preoccupante. Perché non è solo un’osservazione o un pasticcio. È in gioco la salute di tutti”.