Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ucraina, il “grande espediente” e l’ombra di Pablo Island

Prima fu un’epidemia, ancora irrisolta, poi niente di meno che una guerra, in mancanza di abbastanza dall’economia spagnola. Il 2022, che doveva essere l’anno della ripresa e del consolidamento del denaro europeo, è già un altro esercizio di resistenza, chissà se raggiungerà il suo limite. In effetti, non c’è abbastanza aiuto comunitario per compensareL’incertezza causata da un conflitto di tipo bellico nel cuore dell’Europa rischia di diffondersi Si estende nel tempo. Come se non bastasse, la guerra provocata dall’invasione russa dell’Ucraina ha un impatto brutale sul mercato delle materie prime essenziali per la vita quotidiana delle società occidentali, le cui case dovranno Sostiene costi aggiuntivi per gas ed elettricità per mesiA cui si aggiungono carburante e carburante, a quel tempo si gonfiava a causa dell’alto costo del greggio. Una tempesta perfetta ha impoverito alcune famiglie che hanno sopportato per mesi anche quella tassa in vigore L’inflazione, un fardello silenzioso che drena disperatamente salari stagnanti E con sempre meno potere d’acquisto. Le banche centrali, di fronte all’imminente rallentamento economico, saranno tentate di fare drastici aumenti dei tassi di interesse. Insomma, nuvole temporalesche ovunque.

Ironia della sorte, questo scenario che Può essere classificato inequivocabilmente come un’emergenza nazionale, si verifica anche nella completa riconfigurazione del centro destro in Spagna. Se nei giorni prima della sua ultima discesa agli inferi, Paolo si è sposato Ha dato il suo sostegno al governo nella gestione della crisi con l’Unione Europea e la NATO, e non è difficile ipotizzare che il suo successore, Alberto Nunez Figo, rappresenterebbe una linea continua di cooperazione con l’esecutivo, che, addirittura, approfondirebbe tali politiche. Al contrario, i partner dell’alleanza Pedro Sanchez hanno dimostrato ancora una volta La sua incapacità di risollevarsi e di superare antiche e antiche tragedie. Preda di un’ideologia che deve soccombere ai tempi e, ovviamente, ad un’aggressione brutale come quella perpetrata Il presidente russo Vladimir PutinE il ione bellaraCapo Podemos, caratterizzato da una tiepidezza fino a ieri “rimproverata” dallo stesso capo dell’esecutivo. Il segretario generale del Psoe ha sottolineato la necessità di stare dalla parte giusta della storia dopo che l’ala viola del Gabinetto ha pubblicamente criticato la spedizione di armi in Ucraina, infliggendogli una ferita difficile da ricucire. Supporto calcolato per Sanchez de Yolanda DiazIl che ha irritato i loro aderenti alla religione, aiuta anche a comprendere la rottura interna che l’offensiva russa ha operato in coloro che sono cresciuti sul petto del comunismo.

READ  micron: con la Casa Rosada en silencio, se suman voces por la vacunacin obligatoria

Alla luce di questo crollo della fiducia, finanzieri e uomini d’affari, così come eminenti politici socialisti e populisti, stanno riflettendo una “voce incrollabile” nei circoli di Madrid sulla necessità di gettare le basi per grandi cure per grandi mali. “Sebbene le circostanze e quegli aumenti di prezzo vengano trascurati quando il paesaggio viene ripulito, la verità è che C’è ancora molto denaro in circolazione e gli investitori devono “metterlo” – Questa settimana ho parlato di un ex politico che in quel momento assumeva grandi responsabilità a livello di governo. Stanno scommettendo su paesi stabili, dove I maggiori partiti concordano sulle linee principali dell’economia e della politicaO da quelli sostenuti dalle forze dei partiti capaci di sottrarre il governo al discorso populista? Abbiamo una meravigliosa opportunità se comprendiamo ciò che richiede il momento presente”. È un peccato che, anche nell’attuale stato di catastrofe, in Spagna possa essere registrato solo nel regno dell’utopia Possibilità di formulare in futuro un “grande koalch” in stile tedescoo anche nel breve termine di concordare un programma di emergenza che permetta a Sanchez di attuare politiche strategiche di interesse nazionale con il sostegno del PP e senza Belarra & Co, le cui urla provocano non solo la necessaria alta vista, ma anche con le esigenze di unità richieste dall’Unione Europea.

Non devi guardare lontano per apprezzare i vantaggi di delegare il governo al meglio. Draghi in Italia è stato in grado di generare una fiducia cieca nei mercati e creare consenso tra analisti e concorrenti

Potrebbe Feijóo svolgere un ruolo in questo sforzo? Chi lo conosce bene dice che disabilitarlo amplia il campo di applicazione dello statuto del Partito popolare, che finora si è limitato all’aggiunta di Vox per formare il governo. In effetti, varie fonti che hanno familiarità con la sua opinione e amministrazione in Galizia affermano che con la conoscenza del suo carattere, Davvero strano vederlo entrare al Palacio de la Moncloa con Santiago Abascal in mano e come vicepresidente.. C’è poco scetticismo tra i suoi coetanei al riguardo Esteban González Ponce Avrebbe svolto un ruolo essenziale nel coordinamento del partito, anche se non chiaramente lo avrebbe esercitato dalla Segreteria, carica soggetta al dispotismo regionale o addirittura alla rettitudine politica. È anche ragionevole ricorrere ad esso Scorci di ‘sorayismo’, un campus universitario distrutto dai padroni di casa di Casado E dove è possibile ripristinare l’esperienza manageriale, soprattutto in ambito economico. Non invano, per quanto Elvira Rodriguez Ha avuto successo in questi anni, il più delle volte da solo e spesso senza molta copertura da parte della leadership nazionale, la verità è che Il salto verso la celebrità del partito deve venire dall’economia, o non lo farà. Per questo sforzo è necessario incorporare talenti disposti ad attraversare il deserto Montoro, Nadal o Banezal di là dei candidati di punta che alzano la mano in tempo quando è il momento di formare un governo.

READ  Il porto di Valencia apre le porte del mondo ai vini spagnoli

Il lavoro si aggiunge al sogno della “grande coalizione”, il 31 marzo c’è una pietra miliare nel futuro dell’azienda spagnola. Isola di Bol, l’uomo dietro la rivoluzione Inditex fino a quando non si è affermato come un gigante tessile globale ed è stato nominato miglior dirigente del mondo in più di un’occasione, ha lasciato la gestione della casa madre Zara dopo 17 anni al timone. È arrivato all’età di 41 anni e partirà a 59, ancora abbastanza giovane per affrontare grandi progetti. Non ricordava un po’ del loro annuncio di addio Lavoro svolto nel settore pubblico Tra il 2000 e il 2005, come procuratore generale e direttore generale del patrimonio e co-presidente di Altadis, a seguito della fusione delle due società semi-statali Sita e Tabakalera. come accennato All’interesse che quel giorno si ritirò dal governo Mariano Rajoy per integrarlo nel progetto popolare Dopo aver vinto le elezioni del 2011, “Mi vedrai per tutta la vita a Inditex”, il duro in Amancio Ortega per sopprimere le voci. Oggi, quando è già chiaro che così non sarà, quanto è difficile per i grandi partiti concordare di scommettere sul profilo manageriale come guida all’economia, forse il migliore che si possa trovare sul mercato, visto i tempi eccezionali cosa verrà?

Non devi guardare lontano per apprezzare i vantaggi di delegare il governo al meglio. esisti e basta Mario Draghi In Italia ha potuto, dal momento in cui si è buttato in politica, a Genera una fiducia cieca nei mercati e suscita il consenso degli analisti e persino dei concorrenti. Alla fine, quello che dice l’economista rumeno esce dalla stessa bocca di colui che, a capo della Banca centrale europea (Bce) e per salvare l’euro, ha chiarito che farà “tutto il necessario ”. Il suo esempio rivela quanto possa essere eccezionale un profilo tecnico Il balsamo Fierabrás è reale nei momenti di crisi certa, al punto da superare l’eterna instabilità come il caso italiano. Purtroppo, le tendenze degli intellettuali in pensione, degli economisti e dei politici della scena si scontrano con alcuni partiti che puntano principalmente all’acquisizione e alla gestione del potere esclusivamente. Le circostanze estreme in cui si svolgeranno i prossimi mesi o addirittura anni dovrebbero costringerci ad aprire dibattiti che oggi difficilmente hanno senso in termini accademici. È difficile accettare che i governatori pensino al cittadino quando ratificano un Libro bianco che getta le basi per aumentare le tasse o quando il ministro di filiale continua a monitorare l’aumento dei prezzi dell’energia da bordo campo senza prendere alcuna decisione. Serve qualcosa di più.

READ  Il G20 riafferma l'impegno per gli obiettivi climatici, ma senza scadenze