Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Twhaites, il ‘ghiacciaio del giorno del giudizio’ che potrebbe crollare in soli cinque anni | Può generare un’altezza di oltre 60 cm sul livello del mare

Il ghiacciaio Thwaites, in Antartide, con una superficie simile a quella del Regno Unito, si è guadagnato il soprannome di “ghiacciaio del Giudizio Universale”, poiché il suo crollo potrebbe significare un drastico cambiamento del livello del mare Disastri e inondazioni in tutto il pianeta.

Come risultato di questa diagnosi, gli scienziati hanno monitorato il loro comportamento per anni e Le ultime stime forniscono dati preoccupanti: un blocco di ghiaccio che ne rallenta lo scioglimento e agisce come una sorta di “barriera”, Può essere rotto in meno di cinque anni, provocando nuove fratture nelle Thwaites facendole separare, implicando un significativo aumento del livello del mare a livello globale.

Questa è la conclusione raggiunta dall’International Thwaites Glacier Collaboration (ITGC), un team di circa 100 ricercatori finanziato dalla US National Science Foundation e dal Natural Environment Research Council del Regno Unito dopo aver studiato il ghiacciaio e l’oceano vicino per cinque anni.

Il suo lavoro, presentato questa settimana in un convegno specialistico tenutosi a New Orleans (USA), ha rivelato importanti cambiamenti nel ghiaccio, nelle acque circostanti e nella regione in cui si trovano sulla Terra.

Thwaites si trova nell’Antartide occidentale e si estende per 120 chilometri di costa ghiacciata. Un terzo del ghiacciaio, lungo il suo versante orientale, scorre più lentamente del resto, in quanto è contenuto da una piattaforma di ghiaccio galleggiante, una “montagna di mare” che ne rallenta il flusso. Tuttavia, gli specialisti avvertono che una tale “cintura di sicurezza” non durerà a lungo.

“Thwaites è il ghiacciaio più ampio del mondo. Ha raddoppiato la sua velocità di uscita negli ultimi 30 anni e l’intero ghiacciaio contiene abbastanza acqua per alzare il livello del mare di oltre 50 cm. Ciò potrebbe portare a un altro aumento”, ha avvertito Ted Schampos. , capo ricercatore presso il Collaborative Institute for Research in the Environmental Sciences (CIRES) e presidente della Federazione internazionale.

READ  Alberto Fernandez al G-20: “Non ci sono innocenti nella storia dell'indebitamento con il Fmi” | Il presidente ha chiesto che l'organizzazione partecipasse al compito di dare morale all'economia

Sullo sfondo, le acque oceaniche più calde che vorticano lungo il lato orientale galleggiante stanno attaccando questo ghiacciaio da tutte le angolazioni.Scopri la sua squadra. Per questo motivo, gli scienziati hanno spiegato che questo fenomeno sta sciogliendo il ghiaccio direttamente dal basso, e quindi il ghiacciaio perde il controllo sulla montagna sottomarina. Come conseguenza di questa situazione, si sono formate enormi fratture che sono aumentate e ne hanno accelerato la scomparsa.

Un altro problema è che il crollo della massa glaciale del ghiacciaio non solo farebbe salire immediatamente il livello del mare, ma potrebbe anche destabilizzare altri ghiacciai nell’Antartide occidentale, causando una catastrofe climatica globale. Pertanto, il team considera il suo monitoraggio la cosa più importante quando si tratta di misurare gli effetti della crisi climatica sull’innalzamento del livello del mare.