Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Turismo: la Spagna ha accolto più di 80 milioni di viaggiatori internazionali nel 2022 | Economia

La Spagna ha ricevuto 80,4 milioni di passeggeri aerei nel 2022 e quindi ha ripreso l’85% dei viaggiatori che hanno visitato il Paese nel 2019, secondo i dati diffusi mercoledì da Turespaña. Se si prende solo l’ultimo mese dell’anno, dicembre, il numero di passeggeri provenienti dagli aeroporti internazionali ha raggiunto i 5,7 milioni, Una cifra pari al 95% dei passeggeri arrivati ​​a dicembre 2019prima dell’inizio della pandemia di COVID-19.

Per il ministro dell’Industria, del Commercio e del Turismo, Reyes Maroto, questi dati dimostrano proprio questo “Il 2022 è stato l’anno della nostra ripresa turistica”. “Lo abbiamo visto con gli ottimi numeri occupazionali annunciati ieri, con un numero record di filiali nel settore turistico, e lo vediamo oggi con l’arrivo dei viaggiatori internazionali, assicurando la solidità del settore e anticipando un record nel 2023, anno che vedrà anche una transizione definitiva verso un modello di turismo di qualità”.

Per quanto riguarda i dati di dicembre, Turespaña ha affermato che il numero di passeggeri dai principali paesi è aumentato. I mercati che hanno registrato il rimbalzo maggiore rispetto ai numeri pre-pandemia sono stati l’Irlanda, con 140.602 passeggeri (14,2% rispetto al 2019); Francia, con 492.101 passeggeri (+5,8%); e Portogallo, con 216.833 passeggeri (4% in più).

In totale nell’anno sono arrivati ​​2,2 milioni di passeggeri dall’Irlanda, 6,5 milioni dalla Francia e 2,6 milioni dal Portogallo. In termini di volume, il Regno Unito è stata la prima fonte di viaggiatori a dicembre (1.158.536), con il 20,1% degli arrivi totali, seguita dalla Germania, con 726.697 (12,6% della quota); e Italia, 532.877 (9,3%). L’arrivo di passeggeri britannici (18,5 milioni in totale per l’anno) ha avuto ripercussioni in tutte le Comunità Autonome, ma soprattutto nelle Isole Canarie. Questa comunità ha beneficiato anche dell’arrivo di passeggeri tedeschi (11,9 milioni nel 2022) mentre l’arrivo di italiani (7,1 milioni in tutto lo scorso anno) ha beneficiato principalmente di Madrid e della Catalogna.

READ  Mirandina presenta il caffè Ávila Blu in Italia davanti a chef di livello mondiale - Yvke Mundial

Madrid è stata la comunità più arrivata a dicembre (1,6 milioni, il 29,1% della quota totale) e anche nel 2022 (18,2 milioni, pari al 22,7% del totale); Seguono le Isole Canarie (1,3 milioni a dicembre e 18,2 milioni nel 2022) e la Catalogna (1,1 milioni nell’ultimo mese dell’anno e 15,8 milioni nell’anno cumulato). Delle sei principali comunità autonome con il maggior numero di espatriati, la Catalogna è stata la regione con il più alto tasso di crescita annuale (57,8% rispetto a dicembre 2021). Rispetto a dicembre 2019, solo le Canarie mostrano una ripresa degli arrivi (6,9%). Sul totale dei passeggeri arrivati ​​in Spagna in aereo, il 56,2% ha viaggiato con una compagnia low cost, contro il 43,8% che ha scelto un vettore tradizionale.

paese mattutino

Svegliati con l’analisi di oggi di Port Berna Gonzalez

ricevuto