Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Tre temi chiave delle elezioni di domenica in Italia

Più di 50 milioni di italiani sono chiamati alle urne domenica per elezioni legislative anticipate segnate da temi chiave come l’economia, la guerra in Ucraina e il futuro dei giovani.

– Un gigante industriale dai piedi d’argilla –

L’Italia, Paese senza salario minimo, è l’unico Paese europeo in cui i salari sono diminuiti tra il 1990 e il 2020 (-2,9%) per mancanza di crescita e produttività, secondo l’OCSE.

Il tasso di occupazione femminile è solo del 55,4% rispetto alla media dell’Eurozona del 69% (74,6% in Germania e 70% in Francia).

Il paese è ancora afflitto da un divario tra il ricco nord industrializzato, con la sua rete di piccole e medie imprese di successo, e i giovani poveri e immigrati del sud.

Il tasso di disoccupazione in Italia è stato del 7,9%, nettamente superiore a quello della zona euro, che a luglio si è attestata al 6,6%.

L’Italia sta crollando sotto un debito pubblico di oltre 2,7 miliardi di euro (quasi la stessa cifra in dollari), il 150% del PIL, il rapporto più alto dell’eurozona dopo la Grecia.

– L’ombra della Russia –

L’Italia, che fa parte della NATO sin dalla sua fondazione nel 1949, ospita sul proprio territorio diverse basi militari dell’organizzazione, in particolare a Napoli, Sigonella (Sicilia) e Aviano (Nord).

Storicamente ha mantenuto buone relazioni con la Russia, nonostante abbia fermamente condannato l’invasione russa dell’Ucraina all’inizio di quest’anno e la decisione di inviare armi in Ucraina sotto la guida del primo ministro uscente Mario Draghi.

Due veterani della politica italiana, Matteo Salvini di estrema destra e il presidente conservatore Silvio Berlusconi, sono noti per i loro stretti legami con Vladimir Putin, la coalizione preferita secondo i sondaggi.

READ  Grecia, Italia e Spagna le prossime sfide per Zavera Gomez

Ecco perché le sanzioni contro la Russia sono una delle questioni che divide l’alleanza.

Mentre Salvini ha spinto per l’allentamento delle sanzioni contro Mosca, che si sono rivelate inefficaci e controproducenti, Giorgia Meloni, sua compagna di coalizione e capo del partito postfascista Fratelli d’Italia, che domina le urne, difende anche le sanzioni contro la Russia. Invio di armi in Ucraina.

La vecchia strategia italiana di giocare a posizioni diverse con Ue, Nato e Usa, mantenendo il dialogo con Putin, tornerà con un governo di destra.

– ‘Il Giappone d’Europa’-

Secondo Eurostat, l’Italia, soprannominata “il Giappone d’Europa”, ha la popolazione più alta dell’UE con un’età media di 47,6 anni.

Con un tasso medio di natalità di 1,25 figli per donna nel 2021, combinato con l’aumento dell’aspettativa di vita (82,4 anni), la penisola potrebbe vedere un calo significativo della sua popolazione da 60 a 47,6 milioni di persone nel 2070, una perdita del 20%.

Il Paese deve fare i conti con emorragie cerebrali e giovani che vanno all’estero per lavoro. Secondo l’Istad, questo fenomeno avrà conseguenze “sul mercato del lavoro e sulla futura programmazione economica” e metterà in pericolo lo “stato di benessere attuale” del Paese, ovvero il sistema pensionistico e l’assistenza sanitaria. .

bur-kv/zm