Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Tre bambini sono morti in Italia a causa di pertosse e sono stati ricoverati in ospedale a causa di un aumento dell’800% di questa infezione.

Tre bambini sono morti in Italia a causa di pertosse e sono stati ricoverati in ospedale a causa di un aumento dell’800% di questa infezione.

Tra gennaio e maggio in Italia sono stati registrati 110 casi di pertosse, con oltre 15 bambini ricoverati in ospedale e tre neonati morti.

Tre neonati sono morti finora quest’anno di pertosse Italiapoiché i ricoveri sono aumentati dell’800%, secondo Società Italiana di Pediatria (SIP)Che avverte che l’epidemia colpisce soprattutto bambini e neonati non vaccinati.

Tra gennaio e maggio sono stati registrati 110 casi di pertosse, con più di 15 bambini ricoverati in ospedale e tre neonati morti. Alfredo GuarinoPresidente dell’IAPA nella regione CampanoÈ una delle tre più colpite dall’ondata epidemica Sicilia E Dritto.

I dati provengono dal progetto Rete clinica INF-ACT, che mira a sviluppare nuove strategie per la diagnosi precoce, la prevenzione e il trattamento delle minacce infettive, e sono stati raccolti in sette centri altamente specializzati sparsi sul territorio nazionale, spiega la SIP sul suo sito. .

Lui Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha già avvertito che quasi 60.000 casi di pertosse saranno rilevati in tutta Europa tra il 2023 e l’aprile 2024, con un aumento di oltre 10 volte rispetto al 2022 e al 2021.

Presidente dell’IAPA, Annamaria StaianoHa spiegato che la pertosse “è molto contagiosa e pericolosa, soprattutto nei primi mesi di vita e nei bambini che sono maggiormente a rischio di complicazioni e di morte. In questa fascia di età i decessi oscillano tra l’1% e l’1,5%”.

Ha aggiunto: “Possiamo proteggere questo gruppo particolarmente vulnerabile vaccinando la madre durante il secondo e il terzo trimestre di gravidanza, il che è molto sicuro ed efficace nel proteggere i bambini che sono ancora troppo piccoli per essere vaccinati”.

READ  Tre sintomi per riconoscere la nebbia cerebrale post-COVID, secondo un esperto della Mayo Clinic

Da parte sua, Guarino ha sottolineato che c’è stato “un aumento dell’800% dei ricoveri ospedalieri per pertosse rispetto al 2022 e al 2023, nella maggior parte dei casi di neonati e bambini non vaccinati di età inferiore ai 4 mesi e nel 95% delle madri questi bambini non sono stati vaccinati”. Lo sono stati e l’80% di loro non ha ricevuto alcuna informazione sulla disponibilità della vaccinazione prenatale.

Riguarda “Casi gravi, si tratta solo della punta dell’iceberg per quanto riguarda la diffusione della pertosse, poiché i casi che non vengono ricoverati in ospedale non vengono presi in considerazione. “Le dinamiche e l’analisi dei flussi forniscono tendenze, ma non numeri assoluti, che verranno forniti in seguito, consentendo un intervento tempestivo in materia di sanità pubblica”, ha aggiunto.

Particolarmente preoccupante la situazione in Campania, dove sono stati registrati oltre 30 ricoveri di bambini affetti da pertosse presso i Centri di malattie infettive pediatriche di NapoliMentre nei primi quattro mesi del 2024 sono stati ricoverati in ospedale 17 pazienti Umberto I di RomaTre di loro sono stati ricoverati in terapia intensiva.