Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Tra pochi giorni il loro figlio sarà operato al cuore e stanno per restare per strada: ha bisogno di aiuto

suo padre Paziente di 28 anni Sta attraversando un periodo di grande ansia e incertezza perché, a pochi giorni dall’intervento del figlio – si farà un intervento cardiovascolare, pratica 61 dalla nascita -, Stanno per rimanere in strada. è che la proprietaria che ha dato in affitto Giulietta Torres, che è anche madre di altri due figli, ha aumentato il valore dell’immobile ed è impossibile per lei far fronte a tale costo, in quanto Il suo stipendio come operatore sanitario è di appena 18.000 pesos.

Anche se nelle ultime settimane ha cercato di mettersi d’accordo con il proprietario, la realtà è che Non ha modo di affrontare l’aumento dell’affitto ea metà giugno dovrà liberare l’immobile. “Oggi per entrare in qualsiasi reparto, ho bisogno di almeno 140.000 pesos, cosa impossibile per me in questo momento”, ha detto mercoledì la donna. 0223, che era disperata perché non sapeva cosa sarebbe successo al destino dei suoi figli e al suo destino da allora.

Santiago, il figlio maggiore, soffre di idrocefalo, insufficienza cardiaca e respiratoria, epilessia resistente al trattamento, atrofia muscolare spinale e trombosi ereditaria. Ha avuto due ictus cerebrali e un trapianto di rene, ricevendo cure mediche 24 ore su 24. Le sue molteplici malattie costrinsero Giulietta a vivere in centro, vicino alle cliniche Colon e Poerridon.Da allora, il giovane ha cure mediche. “Se vai nella zona di El Faro o più lontano, ci sono affitti molto più economici, Ma se Santee fa pace, non arriverà vivo alla clinicaLa donna ha detto quando ha spiegato perché aveva bisogno di trovare un posto nel mezzo di Mar del Plata.

READ  Si tratta di otto nuovi geoparchi individuati dall'UNESCO - Scienze - Vita

Torres, che lavora come infermiera in un ospedale di San Francisco Solano e per questo motivo deve viaggiare ogni settimana per rispettare le 36 ore di richiamata e ritorno, ha sottolineato che riceve solo assistenza alimentare settimanale dal comune (ogni sette giorni riceve una borsa con del cibo) e, soprattutto, dai suoi amici che collaborano con lui affinché possa recarsi a Buenos Aires in treno. “Sono disperata e non so a quale altra porta dovrei bussare, o cosa fare”, ha ammesso.

Chiunque fosse interessato a collaborare al caso può chiamare il seguente numero di telefono: 2236 78-2330.

Coinvolti

Ho condiviso questa nota