Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Tesla: la guida autonoma sarà testata da conducenti ben educati

Tesla utilizzerà i dati di guida personali per selezionare i conducenti che avranno accesso alla versione beta del software Full Self-Driving (FSD). L’informazione è stata rivelata dal CEO Elon Musk in un post su Twitter. Scopri le grandi novità tecnologiche su 22Bet Italia.

I proprietari di veicoli, che hanno pagato l’abbonamento al servizio, possono richiedere l’accesso alla prova del programma. Tuttavia, la casa automobilistica chiederà l’autorizzazione per verificare i dati della cronologia di guida del conducente.

“Se il comportamento di guida è buono per sette giorni, verrà concesso l’accesso alla versione beta”, ha affermato Musk. La versione beta 10.0.1 dell’FSB è stata rilasciata a un gruppo di proprietari questo fine settimana e dovrebbe raggiungere più persone a partire dal 24 settembre.

Dal pilota automatico all’FSD

I veicoli Tesla escono dalla fabbrica con un sistema di assistenza chiamato Autopilot. Utilizzando telecamere e sensori, la funzione di guida semi-autonoma consente al conducente di utilizzare l’auto in modalità pilota automatico su strade e città.

Nel frattempo, l’FSD è un ulteriore valore di $10.000 di software. Secondo la casa automobilistica, la piattaforma offrirà in futuro funzionalità di guida completamente autonome.

Attualmente in fase di test, il programma dispone già di funzioni che consentono all’auto di parcheggiare da sola. Inoltre, il sistema di sterzo attivo fa sì che il veicolo cambi automaticamente corsia su una strada a seconda del traffico circostante.

Ulteriori miglioramenti in arrivo

Tesla afferma che la nuova versione beta di FDS automatizza la guida su strade e strade. Tuttavia, il sistema richiede comunque al conducente di prestare attenzione al percorso e di tenere le mani sul volante per assumere il controllo in qualsiasi momento.

Secondo alcuni report, il software ha ancora bisogno di evolversi molto fino a raggiungere un livello completamente autonomo. Ad esempio, diversi conducenti affermano di aver dovuto prendere il volante dopo aver perso le curve o a causa di un mancato riconoscimento dei pedoni.