Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Telescopio Hubble e un’immagine unica per individuare galassie rare nell’universo

Il telescopio Hubble della NASA continua a stupire gli astronomi, a più di 30 anni dalla sua messa in orbita (Reuters/NASA)

Un team internazionale di scienziati ha pubblicato Il immagine La più grande immagine nel vicino infrarosso scattata dal telescopio spaziale Hubble della NASAconsentendo agli astronomi di mappare le regioni di formazione stellare nell’universo e di apprendere come si sono originate le galassie più antiche e lontane.

Chiamata 3D-DASH, questa acquisizione ad alta risoluzione consentirà ai ricercatori di trovare oggetti rari e bersagli per osservazioni di follow-up con il telescopio spaziale James Webb (JWST) è stato lanciato di recente durante la sua missione. Sia l’immagine che lo studio scientifico sono stati presentati in una versione preliminare dell’articolo che sarà pubblicato in Giornale astrofisico Questo è già disponibile nella rivista digitale arXiv.

Dal suo lancio più di 30 anni fa, il telescopio spaziale Hubble ha guidato una rinascita nello studio di come le galassie sono cambiate negli ultimi 10 miliardi di anni dell’universo.ha affermato Lamia Mulla, Dunlap Fellow al College of Arts and Sciences del Dunlap Institute for Astronomy and Astrophysics Science dell’Università di Toronto e autrice principale dello studio. “3D-DASH espande l’eredità di Hubble nell’imaging su larga scala in modo che possiamo iniziare a svelare i misteri delle galassie oltre il nostro”, ha aggiunto.

Gli scienziati hanno rilasciato la più grande immagine nel vicino infrarosso mai catturata dal telescopio spaziale Hubble della NASA
Gli scienziati hanno rilasciato la più grande immagine nel vicino infrarosso mai catturata dal telescopio spaziale Hubble della NASA

per la prima volta, 3D-DASH Fornisce ai ricercatori una scansione completa nel vicino infrarosso dell’intero campo COSMOS, Uno dei campi di dati più ricchi per gli studi extragalattici al di fuori della Via Lattea. Poiché la lunghezza d’onda più lunga e più rossa osservata con Hubble supera quella visibile all’occhio umano, il vicino infrarosso significa che gli astronomi possono vedere meglio le galassie lontane.

READ  Scienziati scoprono come un buco nero “si nutre”

Gli astronomi devono anche cercare in una vasta distesa del cielo per trovare cose rare nell’universo. Fino ad ora, questa grande immagine era disponibile solo dalla Terra e la sua risoluzione era bassa. Il che è alquanto osservabile. La tecnologia 3D-DASH aiuterà a identificare fenomeni unici come le galassie più massicce dell’universo, i buchi neri altamente attivi e le galassie che stanno per scontrarsi e fondersi in uno solo. “Sono curioso di vedere le galassie mostruose, che sono le più grandi dell’universo e si sono formate dalla fusione di altre galassie. Come sono cresciute le loro strutture e cosa ha determinato i cambiamenti nella loro forma, ha chiesto Mola, che ha iniziato a lavorare al progetto nel 2015 come studentessa laureata alla Yale University. “È stato difficile studiare questi eventi molto rari utilizzando le immagini esistenti, il che ha motivato la progettazione di questo ampio sondaggio”, ha affermato.

Con l'inizio del 2022, il 1° gennaio il telescopio spaziale Hubble della NASA ha ufficialmente superato il miliardo di secondi di lavoro scientifico.  (Contenitore)
Con l’inizio del 2022, il 1° gennaio il telescopio spaziale Hubble della NASA ha ufficialmente superato il miliardo di secondi di lavoro scientifico. (Contenitore)

Per immaginare una vasta porzione del cielo, i ricercatori hanno utilizzato una nuova tecnica con Hubble nota come Drift e Shift (trattino). DASH crea un’immagine otto volte più grande del campo visivo standard del telescopio Hubble eseguendo più scatti che vengono cuciti insieme in un mosaico principale.Simile a scattare una foto panoramica su uno smartphone. DASH scatta anche foto più velocemente della normale tecnologia, scattando otto immagini per orbita Hubble invece di una, e ottenendo in 250 ore ciò che prima ne sarebbero servite 2.000.

3D-DASH aggiunge un nuovo livello di osservazioni uniche nel campo del COSMOS ed è anche un trampolino di lancio per gli studi spaziali nel prossimo decennio.“, afferma Evelina Momsheva, Head of Data Science presso il Max Planck Institute for Astronomy e ricercatrice capo dello studio.Ci dà una sbirciatina nelle future scoperte scientifiche e ci permette di sviluppare nuove tecniche per analizzare questi grandi set di dati.La tecnologia 3D-DASH copre un’area totale circa sei volte la dimensione della Luna nel cielo vista dalla Terra.Questo record probabilmente rimarrà risparmiato dal successore di Hubble, JWST, che è invece progettato per l’imaging ravvicinato per catturare i minimi dettagli di una piccola regione È la più grande immagine del cielo nel vicino infrarosso disponibile per gli astronomi fino al lancio della prossima generazione di telescopi nel prossimo decennio, come il Roman Nancy Grace e l’Euclide Space Telescope.

Immagine focalizzata su galassie mai viste prima (NASA)
Immagine focalizzata su galassie mai viste prima (NASA)

Fino ad allora, entrambi Gli astronomi professionisti e gli osservatori di stelle dilettanti possono esplorare il cielo usando a Versione interattiva online dell’immagine 3D-DASH È stato creato da Gabriel Brammer, professore al Center for Cosmic Dawn del Niels Bohr Institute dell’Università di Copenaghen.

READ  Apple ha incluso una caratteristica insolita nel nuovo iPhone 13 Pro

Il telescopio spaziale Hubble è un progetto di collaborazione internazionale tra la NASA e l’Agenzia spaziale europea (ESA). Il Goddard Space Flight Center della NASA gestisce il telescopio a Greenbelt, nel Maryland. Lo Space Telescope Science Institute (STScI) di Baltimora, nel Maryland, conduce le operazioni scientifiche di Hubble. STScI è gestito per la NASA dal Consortium of Universities for Research in Astronomy a Washington, DC.

Continuare a leggere: