Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Sulle autostrade italiane il gasolio costa circa 2,5 euro al litro

I prezzi del carburante in Italia hanno raggiunto livelli record negli ultimi giorni, con il gasolio che ha raggiunto circa 2,5 euro al litro su alcune autostrade italiane, secondo una denuncia presentata dalla più grande associazione italiana dei consumatori, il Codacons, con 104 Procure italiane. e la Banca Depositaria per indagare sull’incidente”.

Il Codacons ha analizzato i prezzi comunicati dagli operatori e ha rilevato che sul tratto dell’autostrada A1 tra Roma e Milano il prezzo della benzina questo sabato è di 2.392 euro al litro e del gasolio di 2.479 euro.

L’incremento è stato significativo anche nelle isole: a Vulcano, nelle Isole Eolie (Sudovest) il gasolio ha raggiunto i 2.349 euro al litro, mentre la benzina è stata di 2.239 euro, mentre a La Maddalena (Sardegna) la benzina è salita a 2.087 euro al litro. e diesel a 2.229 euro. Un litro di benzina a Ischia (Centro-Ovest) costa 2.054 euro e il gasolio 2.104 euro.

“I prezzi dei carburanti sembrano fuori controllo, e dopo la moratoria sulla riduzione delle accise (dal 1° gennaio) stiamo assistendo a un forte aumento dei listini alle pompe sul territorio, la cui entità non è giustificata. L’evoluzione del prezzo del petrolio”, ha dichiarato Carlo Rienzi, presidente di Codecans.

“Per questo abbiamo sporto denuncia a 104 Procure e Guardie Finanziarie di tutta Italia, chiedendo loro di indagare su eventuali speculazioni o aumenti ingiustificati dei prezzi di benzina e gasolio”, ha spiegato.

Anche l’Associazione degli Assoutenti ha condannato questo aumento dei prezzi. “Attualmente il nostro Paese, con una media di 1.891 euro al litro, è terzo nell’Unione Europea per il prezzo più alto del gasolio, dopo Svezia e Finlandia, mentre nel caso della benzina siamo al quarto posto (1.827 euro al litro). “.

READ  L'Italia chiede cautela dopo il forte aumento dei casi Govt-19

Ma “prima dell’aumento delle tasse di produzione, l’Italia era dodicesima in Europa per il gasolio e decima per la benzina. Tenendo conto delle sole tasse, l’Italia è prima nella tassazione del gasolio, con una tassa di ben 0,958 euro per ogni litro di gasolio”.

Le aziende avvertono che a causa di questo aumento dei prezzi del carburante, i costi di trasporto potrebbero raggiungere l’85%, il che influirà sul costo delle merci vendute.