Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Spesa economica e acquisto regali, la cosa più stressante per le famiglie a Natale

Il Natale è già qui, e mentre per molti è il periodo più magico dell’anno, è anche un periodo che può essere stressante a causa dei preparativi coinvolti, incontrare i parenti Quelli che non si vedono regolarmente, che non sanno a chi affidare i bambini durante le vacanze… Ma la verità è che ciò che stressa di più le famiglie spagnole (49%) è la spesa finanziaria che comporta: Il 61% spenderebbe tra i 200 ei 400 euro.

Questi i dati estratti da un sondaggio condotto dalla piattaforma online del capitolo privato, Vai Studentetra più di 300 genitori spagnoli che hanno rivelato anche altre cause di stress come comprare regali (40%), prepararsi Alimenti speciali (33%) e trascorrere del tempo con la famiglia (18%). Tuttavia, il 15% ha dichiarato di non essere nervoso perché è il periodo dell’anno che preferisce.

Quando si tratta di acquistare regali, il 71% ammette che sono praticamente la stessa cosa Rinuncerai ai vestiti, ben al di sopra della media europea: seguono l’Italia al 59%, la Francia al 54% e la Germania al 51%. D’altra parte, il 42% dei genitori sceglie lo spagnolo doni culturali come libri, biglietti per teatro, spettacoli musicali o viaggi; Il 40% preferirebbe arrendersi dispositivi elettronici; Infine, il 34% degli intervistati ha dichiarato che farebbe una donazione video gioco.

Ma il Natale non è solo un momento per consumare e donare, è anche un buon momento per approfittare e fare altro Piano con la famiglia Tra questi si segnala la partecipazione ai mercatini di Natale, piano scelto dal 53% degli intervistati; Mentre il 37% ha scelto progetti culturali come andare al cinema o assistere a mostre. Lo stesso rapporto è ancora preferito Andare a fare shopping; l’11% ne approfitta per fare snowboard; E il 9% preferisce sciare.

READ  L'occupazione nei paesi dell'OCSE è un decimo dei livelli pre-pandemia

Risoluzione del nuovo anno 40% dei giovaniGli spagnoli si metteranno d’accordo su tutto prima dell’estate. È lo scopo più scelto seguito a ruota da passare più tempo con la famiglia (37%), fare più sport (34%), studiare di più (33%) e essere disconnessi dal cellulare e dagli schermi in generale (25%).

È chiaro che gli studi sono una parte essenziale della vita dei giovani e si preoccupano davvero di fare bene durante tutto l’anno. Della stessa opinione i genitori, il 60% conferma che anche nei periodi di festa come il Natale sono sempre all’altezza Aiutali a fare i compiti Tuttavia, il 34% ha ammesso che non sarebbe stato in grado di farlo per mancanza di tempo o di conoscenze. In questo senso, il 45% dei genitori intervistati pensa di rivolgersi a tutor privati ​​perché pensa che sia una buona alternativa per tenere occupati i propri figli mentre non c’è lezione, perché crede che li aiuterà a non perdere il livello raggiunto durante il corso o semplicemente perché vogliono rafforzare un argomento.

Infine, non c’è dubbio che in un buon pasto natalizio ci sia sempre qualcosa tipo di discussione Tra i diversi familiari su un tema e tra quelli che ricorreranno maggiormente quest’anno: l’economia, l’inflazione, i rincari di gas ed elettricità (64%); politica (45%); cambiamento climatico (30%); covid (23%) pettegolezzi sulle celebrità (19%); e nuove tecnologie e istruzione (17%).