Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Spagna: manifestazioni di massa per chiedere giustizia per il crimine d’odio di Samuel Luis Muñez | Il giovane è stato ucciso da una banda all’uscita di un bowling in Galizia

migliaia di persone Chiama nei cantieri Spagna richiedere crimine brutale Samuel Luis Muniz, Giovane gay picchiato a morte A Coruna a attacco omofobico quali di questi Organizzazioni LGTBIQ +, attraverso i social network e con lo slogan # Giustizia per Samuele, Hanno chiamato a manifestare nelle strade.

Ad A Coruña, gli amici di Samuel, 24 anni, hanno condotto l’evento mentre era in MadridPiù di 3.000 manifestanti hanno occupato il centro con lo slogan “Non è morto, l’hanno ucciso”e segni che affermanoBasta con l’omofobia“,”Tutto quello che mi interessa è vivere” o “Ci stanno uccidendo”. Manifestazioni anti-omofobia sono state registrate anche in Barcellona, ​​​​Valencia, Andalusia S Asturie.

A Samuele Lo hanno ucciso perché omosessuale, lo ripetiamo tutte le volte che è necessario». I tifosi di “Movimento Marica” ​​hanno avvertito in un comunicato letto durante la manifestazione. Hanno aggiunto che “la risposta a queste azioni è minima se c’è una risposta”. “Impossibile non aver paura se quando esci dalla discoteca ti guarderanno per omosessuale fino a ucciderti”.

Ore fa, presidente spagnolo, Pedro SanchezSi era riferito al delitto che definiva… “Atto brutale e crudele” sul suo account Twitter. “Sono fiducioso che l’indagine della polizia troverà presto gli autori dell’omicidio di Samuel e farà luce sui fatti. È stato un atto brutale e crudele”. Non ci ritireremo nei diritti e nelle libertà. “La Spagna non lo tollererà”, ha detto il presidente in un tweet su Twitter.

crimini d’odio

Samuel Luiz Ruiz è stato ucciso sabato mattina da una banda sul lungomare di A Coruña in Galizia. Il giovane stava camminando, telefono in mano, mentre parlava in videochiamata con un amico.

READ  Alberto Fernandez al centenario del Partito Comunista Cinese | "Vorrei ringraziarvi per la vostra collaborazione. Ci avete sicuramente aiutato con le vaccinazioni".

“Smettila di registrarmi se non vuoi che ti uccida, frocio.”Un altro giovane pianse quando lo vide. Ben presto, più di una dozzina di persone picchiarono a morte Luis Ruiz.

Dopo la violenta aggressione, Luis Ruiz è stato portato nel complesso ospedaliero dell’Università di A Coruña (CHUAC), dove è stata confermata la sua morte.

Indagine

La sottodelegazione del governo di A Coruña ha riferito che le forze di sicurezza continuano a interrogare i testimoni e le persone che si trovavano vicino alla scena per identificare gli aggressori. Si presume che sette di loro abbiano causato il pestaggio fatale.

I portavoce hanno detto che Non ci sono ancora indagati in tribunale E che gli inquirenti stanno raccogliendo immagini dalle telecamere di sicurezza poste nelle vicinanze del luogo dell’attentato.

Sebbene familiari e amici abbiano denunciato che il giovane sia stato vittima di un crimine d’odio, le autorità non hanno commentato al riguardo e lo hanno confermato. “Si stanno valutando diverse linee di indagine”.

“Stanno studiando se si è trattato di un crimine d’odio”, ha detto il ministro degli interni.Fernando Grande Marlasca. “La Polizia di Stato sta lavorando intensamente per chiarire i fatti e la loro natura il più rapidamente possibile”, ha aggiunto.

“Per il momento, nessuna delle strade è stata esclusa”, ha affermato il delegato del governo in Galizia, Jose Manuel Menones. “Non è stato escluso né confermato. Ci sono diverse linee di ricerca. La polizia fa il suo lavoro meticolosamente. “Nei prossimi giorni, non appena ci saranno gli arresti, sapremo cosa è successo e perché è successo”, ha detto la vice delegata del governo a La Coruña, Maria Rivas.

READ  Attraverso i video, condannano gli attacchi e il sabotaggio da parte dei membri della popolazione indigena Minga dei cittadini di Kali

parola di famiglia

“Chiederò alle famiglie di coloro che hanno ucciso mio figlio come si sentirebbero se fossero al mio posto”, ha scritto. Maxod Louise, Il padre del giovane assassinato è in uno stato emotivo carta Che ha lasciato depositare dove suo figlio ha ricevuto un pestaggio fatale.

Nel testo il padre di Samuel Ha chiesto collaborazione per trovare gli assassini del giovane. Ha anche chiamato gli assalitori che sono fuggiti prima dell’arrivo dell’ambulanza che ha portato Samuel all’ospedale dove è morto, e ha ringraziato “l’ottimo lavoro delle squadre 061 per tutti gli sforzi profusi nelle cure urgenti di nostro figlio”.

Hanno tolto l’unica luce che illuminava le nostre vite. Sappiamo che faremo molta strada. Saremo supportati dalla nostra famiglia, amici e colleghi che ci aiuteranno a uscire da questo percorso oscuro”, ha affermato.

Il padre del giovane ha anche ringraziato le autorità della “nostra meravigliosa città, A Coruña”. “Grazie di cuore, che Dio ti ricompensi per tutto l’amore che ci dai. Un fortissimo abbraccio a tutti e Speriamo che un’altra giornata nera come quella in cui viviamo non si ripeta più”.“No alla violenza”, ha aggiunto prima di chiedere.