Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Spagna, Germania, Francia e Italia chiedono un’attenuazione della tensione in Cisgiordania – Internazionale

I governi di Spagna, Germania, Francia e Italia hanno chiesto di prevenire l’escalation delle morti in Palestina e Israele e hanno invitato “tutte le parti” a evitare “qualsiasi provocazione” per allentare la tensione e riportare la calma, mentre invitano Israele a rispettare i principi. Diritto internazionale e diritto umanitario internazionale.

Una dichiarazione congiunta dei ministeri degli esteri dei suddetti paesi riflette le preoccupazioni dei governi in meritotensioni preoccupantiche si svolgono nei territori palestinesi occupati ea Gerusalemme est.

Secondo la figura nel testo, almeno 120 palestinesi e 20 israeliani sono stati uccisi nel 2022, ed è ancora più alto il numero dei feriti, che hanno chiesto di evitare qualsiasi azione unilaterale per riportare la calma.

In questo senso, assicurano a Israele che “Hanno il diritto di difendersi dagli attacchi armati“E pretendere responsabilità dagli autori ma anche rispettare i diritti umani.

“Il controllo della sicurezza palestinese nell’Area A deve essere facilitato e ristabilito un coordinamento della sicurezza efficace. È essenziale porre fine all’escalation della violenza dei coloni nella Cisgiordania occupata e garantire la responsabilità delle autorità competenti”, afferma la dichiarazione.

I quattro Paesi confermano così la loro convinzione Solo risolvendo le principali questioni politiche e di sicurezza, israeliani e palestinesi avranno la certezza di una vita di pace e sicurezza durature.. Le attuali tensioni ci ricordano la necessità di preservare la fattibilità della soluzione dei due Stati e di riprendere i lavori per raggiungerla”.