Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Soprannomi che contraddistinguono hobby e locali

in tre

Ci sono molti casi nel calcio professionistico maschile in cui tre generazioni di giocatori giocano lo stesso torneo e con la stessa casacca. In Argentina, per esempio, il figlio di Juan Sebastian la piccola strega Veron, Diane, fa attualmente parte degli Estudiantes de La Plata, il club in cui giocava suo nonno, La Bruja Verón, ha fatto il suo debutto nel 1962.

Uno dei casi che la maggior parte dei fan messicani ricorda è il caso di Javier Hernandez, quell’attaccante che ha lasciato Chivas per migrare rapidamente al Manchester United di Sir Alex Ferguson. Appartiene a un clan di questo stile. Chicharito è un nipote Tommaso BalcazarAttaccante del Chivas, che ha iniziato la sua carriera negli anni Cinquanta ed è figlio di piselli Anche Hernandez, giocatore ai Mondiali con il Messico nel 1986, è un giocatore Santo gregge. Questo caso è ancora più speciale, perché tutti e tre hanno realizzato il sogno più grande del giocatore, quello di partecipare al Mondiale.

Javier Hernandez Oltre a giocare per il Chivas come suo padre e suo nonno, ha fatto parte della Premier League e attualmente risiede a Los Angeles nella MLS.

In Europa ci sono tanti casi come questo, e anche casi di giocatori che hanno condiviso il campo con il figlio. La famiglia GudjohnsenAd esempio, ha inserito il suo nome nella storia del calcio nel 1996, quando Aydour è entrato nello scambio per suo padre, Arnor, in una partita per la sua squadra (Islanda) contro l’Estonia. E ora c’è un terzo Gudjohnsen nel calcio professionistico, il figlio di Edur, Sven Aaron, che gioca per l’Elfelborg in Svezia.

READ  Marcelo Tinelli non può competere con Telfi nonostante l'assenza di La Voz Argentina SHOW El Intransigente

Nel 2017, cristiano chaco Jimenez Era in campo quando suo figlio Santiago ha fatto il suo debutto in prima divisione con La Maquina: “Molto emozionante. È stata una cosa fin dal primo giorno in cui ho saputo che sarei diventato padre e che sarebbe stato un ragazzo, che ti viene in testa; prendilo e ciò che desideri di più, che è giocare “Calcio. Sono fortunato e privilegiato di poter condividere questo momento con lui”. era bellissimo.”

Koeman, Kluivert, Weiss e Forlan, tra molti altri nomi, sono soprannomi che sommano anche tre generazioni di calciatori professionisti. Sicuramente saremo presto sorpresi di leggere un titolo con questo titolo, per via dei ricordi che evocano i loro nomi, e delle grandi imprese che ci fanno pensare ipoteticamente ai loro genitori e nonni, ma questo ora li riempirà di gloria, nel suo. La tua strada attraverso lo sport più bello del mondo.