Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Siemens Gamesa pensa di vendere otto stabilimenti in Spagna | Economia

Siemens Gamesa Sta valutando la possibilità di vendere Gearbox e Gamesa Electric, le sue sussidiarie dedicate alla produzione di componenti per turbine eoliche, che possiede 13 impianti, 8 dei quali in Spagna, secondo fonti vicine all’operazione. L’azienda, che non ha voluto commentare la questione, sta cercando di trovare un investitore industriale che prenda le redini di queste filiali che producono moltiplicatori di rivoluzione per turbine eoliche e altri componenti elettronici e che impiegano 1.000 lavoratori in Spagna, riferisce The Guardian . per Bloomberg.

Ci sono due fabbriche da mettere in vendita nei Paesi Baschi: a Mungia (Vizcaya) e Asteasu (Guipúzcoa). Il governo basco ha deferito l’azienda alla direzione dell’azienda per valutare le potenziali offerte che potrebbero provenire dalle società basche prima di concludere qualsiasi vendita perché sono “in atto” e sarà importante tenerne conto. Gli altri sono a Segueiro (Corona), Lerma (Burgos), Reynosa (Cantabria), Valencia, San Fernando de Henares (Madrid) e Burgos. Questa operazione non riguarderà l’impianto di Ágreda in Siria, dove vengono assemblate le turbine eoliche, e non includerà le altre strutture della società in Navarra e Madrid.

Nel caso in cui la vendita delle filiali venga finalmente eseguita, la società con sede a Zamudio (Vizcaya) acconsentirà solo a un partner impegnato a continuare il lavoro e ad assumere, oltre a continuare a essere un fornitore di componenti per Siemens Gamesa, difendere l’approvvigionamento dell’azienda. Gearbox ha cinque stabilimenti in Spagna, mentre Gamesa Electric ne ha tre; Più due in Cina, due in India e uno in Brasile. Entrambe le società hanno un totale di 1.400 dipendenti, di cui 1.100 in territorio spagnolo. L’operazione, ancora in fase di studio e che potrebbe durare mesi, si inserisce in una più ampia strategia di revisione degli asset in un momento in cui il settore eolico è in forte espansione in Spagna e nelle sue industrie collegate, che sono in gran parte concentrate nei Paesi Baschi e Navarra. Grande potenziale di crescita.

READ  La Spagna riceve il primo lotto di fondi di recupero UE di 9000 milioni

L’Unione dell’industria, delle costruzioni e dell’agricoltura dell’UGT (UGT FICA) considera l’operazione “un colpo irreparabile per un’azienda che un tempo era considerata un gioiello della corona” e accusa Siemens di seguire una “strategia di disattivazione” Dalla fusione di Gamesa nel 2017. Gamesa è passata dall’essere un’azienda redditizia e stabile a indulgere in chiusure consecutive di impianti e adeguamenti del personale, secondo il sindacato, che conferma che chiederà alla National Securities Exchange Commission di rivedere gli accordi di acquisto di cui sopra, cosa che non ha fatto richiedere il lancio di un’offerta di acquisto (OPA) — e verificare se la società tedesca rispettava gli accordi ottenuti in quel momento.

Siemens Energy, che controlla il 67% di Siemens Gamesa, intende acquistare azioni che non possiede ancora e portare la società fuori dalla borsa di Madrid, come parte del suo piano per rilevare la società, dopo anni di difficoltà finanziarie. A marzo ha lanciato un’offerta cash-to-cash per capitali che non possiedi ancora. Nei primi nove mesi dell’esercizio in corso l’azienda ha perso 1.226 milioni di euro, più del triplo rispetto all’anno precedente, dopo aver visto il proprio utile calare del 12%. Il 10 novembre verranno pubblicati i dati relativi all’intero anno.

Lo scorso agosto, Gamesa ha pubblicato l’ultima di una serie di revisioni al ribasso delle sue previsioni sugli utili, a causa dell’aumento dei prezzi delle materie prime e dei problemi della catena di approvvigionamento. L’azienda sta inoltre tagliando fino a 2.900 posti di lavoro in tutto il mondo, 475 in Spagna. nel mese di settembre Un gruppo di progetti nel campo dello sviluppo dell’energia eolica è stato venduto alla SSE britannica in Spagna, Francia, Italia e Grecia per 613 milioni di euro.

READ  Sai chi ha ricevuto il maggior numero di rimesse quest'anno nella Repubblica Dominicana?