Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Settori che crolleranno a causa delle perdite

Il 6 dicembre, pranzo di Natale tra i lavoratori del reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Regionale di Malaga Ha causato la diffusione del covid-19 che da allora ha colpito 95 professionisti della salute. Meno di due settimane dopo, sono comparsi altri tre focolai nei reparti di gastroenterologia, neurochirurgia e medicina interna dell’ospedale di Malaga, di cui 121 già infetti.

Questa settimana, all’ospedale Severo Ochoa di Leganés, i residenti hanno trascorso il loro primo anno Week end dopo il ponte in una casa di campagna. Il risultato è stato un altro focolaio che finora ha causato 32 casi positivi. Qualcosa di simile è successo in Galizia, la cena di Natale a cui hanno partecipato Più di cento bagni La regione di Santiago de Compostela e O Barbanza ha finora prodotto dodici rapporti positivi sulle interazioni del progetto. Ad Al-Mazan (Siria), un pasto innocente tra gli operatori sanitari ha provocato al momento altri dieci casi, in attesa di conoscere i risultati dei test dei loro stretti contatti.

diretto | Inizia la cancellazione degli spettacoli a causa dell’aumento del numero di casi

segretezza

In tutti questi casi, e in molti altri che compariranno nei prossimi giorni, non ci sono stati ricoveri, ma i centri medici sono nella foto. A Malaga, per esempio, hanno dovuto Assunzione urgente di 48 operatori sanitari Per ridurre il periodo di isolamento per i pazienti. Questa nuova ondata di virus non sembra al momento preoccupante come i suoi predecessori in campo sanitario, ma senza dubbio Sarà dal lato del lavoro.

Gli operatori sanitari, a causa del loro stretto contatto con persone infette, sono i canarini in miniera per questo problema, stimolato da una speciale infezione della variante omicronica di SARS-CoV-2, che alcuni studi preliminari potrebbero stimare essere Tra il 25% e il 50% in più di trasferibilità rispetto alla variante delta, che a sua volta era il 50% più trasmissibile di Alpha, che a sua volta era il 50% più contagioso del virus originariamente rilevato in Cina.

READ  Esperti internazionali evidenziano i contributi delle TIC all'economia

Quattro milioni di vittime in due anni

Dall’inizio dell’epidemia fino allo scorso maggio, poco più di Quattro milioni di vittime per infezione da Corona virus o isolamento, 9500 circa ogni giorno. Come è logico, la curva di sviluppo di queste disabilità temporanee coincide perfettamente con le ondate epidemiche in ogni momento.

Fino all’inizio della diffusione della vaccinazione, la saturazione degli ospedali e il numero dei decessi erano al centro della cronaca. Ora che la gravità della malattia e soprattutto dei decessi tra i vaccinati è molto più bassa, vale la pena chiedersi se Impatto sul posto di lavoro Sarà più alto del bagno.

I dati specifici sulle vittime legate al virus provengono dal Ministero dell’Integrazione, della Previdenza Sociale e dell’Immigrazione e ammontano alla quarta ondata, ma Il sesto non farà eccezione nella raffica di vittime. Con dati dettagliati fino a maggio, due vittime su tre sono state isolate mentre il resto era per infezione diretta.

I numeri sono per il numero delle vittime e non per il numero dei lavoratori colpiti, perché in alcuni casi lo stesso dipendente potrebbe aver ordinato entrambi e quindi contati due volte. Secondo i dati di inclusione aggiornati fino a settembre di quest’anno, il numero totale di operazioni avviate ha raggiunto i 3,2 milioni, a 1,67 per 1000 lavoratori protetto. La durata media di queste vittime è di due settimane.

Ma non tutti i settori hanno assistito ugualmente colpito.

ex britannico

Nel Regno Unito, che questa settimana ha battuto il record storico di infezioni, i ministri stanno iniziando a mettere in guardia dai problemi che ci attendono. In un’economia che soffre già di una carenza di alcuni prodotti o di una carenza di vettori, un’onda di omicron potrebbe essere Distrutto finora senza mandare nessuno in terapia intensiva. “La sfida più grande per i dipendenti ora è il numero di persone in congedo per malattia”, Ha detto al Guardian questa settimana‘la doctora Catherine Henderson, presidente del Royal College of Emergency Medicine.

READ  Una città con così tanta arte e così poca vita

Oltre al settore sanitario in Gran Bretagna Preoccupazioni speciali per l’istruzione, l’industria, i trasporti e l’ospitalità.

Nel nostro paese possiamo iniziare a bagnare le barbe. Venerdì il vicepresidente dell’Università Complutense ha scritto ai professori chiedendo flessibilità con gli studenti delle facoltà, dove sono stati rilevati grandi focolai: 70 persone a Teresa de Jesus, 29 in Europa, 7 in Niberia e 5 a Covarrubias. Queste scoperte sono state rese possibili dagli sforzi diagnostici dell’università attraverso Progetto CovidLot, in cui sono stati eseguiti test PCR settimanali su studenti della Facoltà di Biologia.

Foto: Foto: iStock.
La giustizia considera discriminatorio il licenziamento per infezione da coronavirus

Erin Curtis

Finora, un dipartimento in Spagna si distingue dagli altri in termini di perdite: il dipartimento di assistenza negli istituti residenziali. Tra febbraio 2020 e maggio 2021, 37,5% degli occupati (Calcolato sull’affiliazione media) A un certo punto era in vacanza a causa del COVID-19. In totale, ci sono state più di 100.000 vittime, la maggior parte (90.000) dovute all’isolamento piuttosto che al contagio.

Le attività sanitarie si chiudono: avevano 27,4% delle vittime nello stesso periodo. In termini assoluti, nessun altro reparto di attività ha provocato così tante vittime a causa del covid-19: circa 320.000. In percentuale, ci sono altre tre divisioni che superano il 25%: attività legate al lavoro, attività dei servizi sociali senza alloggio e attività postali e postali.

Va inoltre rilevato lo status delle attività domestiche come lavoratore dipendente, dove Nel periodo analizzato sono state registrate più di 60.000 vittime. Non è stato però possibile calcolare bene il peso sugli affiliati medi, in quanto la maggioranza è nel sistema privato. Per questo motivo nei grafici non compaiono questi dati, né quelli del settore agricolo, zootecnico o ittico, né quelli di quelli con meno di 5.000 filiali in media all’anno, dove i tassi delle persone colpite possono essere meno rappresentativi. Inoltre, nel 10% delle vittime, il settore dei lavoratori non è identificato.

READ  Il centro logistico Amazon a Saragozza entrerà in funzione nel 2022

Vittime in dettaglio

Tenendo conto delle perdite dovute all’isolamento e delle perdite dovute agli infortuni, non esiste una forte relazione tra il costo medio dei salari per ciascun settore di attività. Pesatura delle disabilità temporanee dal coronavirus.

Oltre al lavoro residenziale, altre attività con maggiore esposizione al virus come la raccolta e Trattamento o vendita al dettaglio di rifiuti, che comprende supermercati o altri negozi con lavoratori a contatto con il pubblico, che già figurano tra i lavori con il più alto tasso di assenze per malattia e, a sua volta, il costo salariale più basso per le aziende.

Al contrario, altre occupazioni più remunerative hanno È più facile attuare misure preventive come il telelavoroTra gli alti tassi di infezione dovuti al Corona virus, in misura minore. Tuttavia, c’è un grande blocco intermedio che non ha un effetto chiaro tra stipendio e tasso di infortuni.

a livello regionale, Sono le province del nord quelle che hanno risentito maggiormente dell’impatto del virus sul mercato del lavoro Riguardo alle vittime. Nei Paesi Baschi, una persona su quattro in età lavorativa ha smesso di andarci a causa del virus, come a Lleida e in Navarra.

Al contrario, le Isole Canarie e la Galizia sono Società in cui sono state curate meno vittime Durante una pandemia, rispettivamente tra l’8% e il 12%. In entrambi l’impatto globale dell’epidemia è stato inferiore rispetto al resto del territorio.

Il 6 dicembre, pranzo di Natale tra i lavoratori del reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Regionale di Malaga Ha causato la diffusione del covid-19 che da allora ha colpito 95 professionisti della salute. Meno di due settimane dopo, sono comparsi altri tre focolai nei reparti di gastroenterologia, neurochirurgia e medicina interna dell’ospedale di Malaga, di cui 121 già infetti.