Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Sembra tutto irreale”: lo sviluppatore di Cyberpunk 2077 ha raccontato la sua versione della storia

Paul Sasko su Cyberpunk 2077

Grazie alla popolarità di Cyberpunk Premiere: Presentato da Edgerunners, Film Cyberpunk 2077 Riuscì a recuperare i loro numeri. Paolo SascoRicerca del regista di Cyberpunk 2077, Alla fine ha deciso di raccontare la sua versione della storia Lo streaming su Twitch è stata una delle cose che ha generato più sentimenti per lui.

“Per alcuni di noi lo sviluppo di (Cyberpunk 2077) è durato circa sei o sette anni; siamo partiti dall’inizio. Quindi per avere questo momento, in cui le persone iniziano davvero ad apprezzare qualcosa che abbiamo fatto… Sembra irreale. Sasko ha spiegato sul suo canale Twitch che non è realistico che le persone gli diano finalmente una possibilità.

Mission Designer è stato uno degli sviluppatori più accaniti di CD Projekt RED riguardo a questo “effetto rimbalzo” che la serie ha visto e celebrato anche con l’esperienza miserabile Stabilisci il record di The Witcher III per i giocatori simultanei su SteamLa piattaforma digitale di Valve. Questo aumento del numero di utenti Sono riuscito a mettere l’esperienza tra i tre giochi single player più popolari Condivide l’attuale piattaforma con Grand Theft Auto 5 e Lost Ark.

Sasko è diventato capo del team di progettazione per la missione l’anno scorso, quasi un anno dopo il disastroso lancio che ha rovinato per sempre lo studio polacco. Lo sviluppatore ha lavorato in questo ruolo anche nell’ultimo gioco del franchise di The Witcher, ma ha ammesso che l’intera situazione risultante da Cyberpunk 2077 ha segnato un punto nella sua carriera.

“Dopo il rilascio non potevo credere che qualcuno l’avrebbe voluto. La mia ragazza in quel momento sembrava così devastata… È bello essere tornata. Ero così triste”, ha confessato, sull’orlo delle lacrime.

READ  WhatsApp: come puoi convertire facilmente le immagini in disegni e condividerle con i tuoi contatti? | tecnologia

Continuare a leggere: