Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Sei terroristi scappano attraverso un tunnel carcerario di massima sicurezza in Israele

Prigione di Gilboa

Sei prigionieri palestinesi, condannati per terrorismo in Israele e considerati pericolosi, sono evasi questa mattina da un carcere di massima sicurezza a Gilboa, Nel nord-ovest del Paese, a quanto pare un tunnel scavato, hanno confermato le autorità israeliane.

“A seguito del rapporto dei servizi carcerari israeliani sulla fuga di sei prigionieri da Gilboa, una forte forza di elementi di polizia, insieme a elementi della polizia di frontiera e dell’esercito, ha iniziato le operazioni di ricerca e arresto”, Lo ha detto un portavoce della polizia.

Il personale di sicurezza israeliano monitora un buco attraverso il quale i terroristi sono fuggiti a Gilboa (Reuters / Gil Eliyahu)
Il personale di sicurezza israeliano monitora un buco attraverso il quale i terroristi sono fuggiti a Gilboa (Reuters / Gil Eliyahu)
Il buco lasciato dai fuggitivi vicino al carcere (Reuters/Gil Eliyahu)
Il buco lasciato dai fuggitivi vicino al carcere (Reuters/Gil Eliyahu)

Secondo la stampa ebraica, Uno dei fuggitivi è il noto prigioniero Zakaria al-Zubaidi, ex comandante della città di Jenin dell’ala militare di Fatah, le Brigate dei martiri di Al-Aqsa, che stava scontando una pena detentiva per diversi attacchi mortali tra cui un attacco al partito Likud Sede centrale. Sei persone sono state uccise.

Gli altri cinque sono membri della Jihad islamica palestinese – considerati terroristi da Israele e Stati Uniti – anche loro di JeninNella parte settentrionale della Cisgiordania occupata, lunedì mattina si sono sentite sparatorie cerimoniali.

Zakaria al-Zubaidi durante la seconda intifada
Zakaria al-Zubaidi durante la seconda intifada

Non era la prima volta che tentavano di fuggire dalla prigione di Gilboa situata a nord-ovest di Beit She’an, vicino al mare di Galilea, ed è “uno degli incidenti più pericolosi” nella memoria recente delle carceri israeliane. Fonti carcerarie hanno affermato che stava rispondendo a una “grave violazione della sicurezza e dell’intelligence”.

READ  Questi i cinque libri suggeriti da Bill Gates: le recensioni e perché li ha scelti

I sei, tra i loro compagni di cella, stavano scontando l’ergastolo per attacchi mortali contro israeliani Le autorità di occupazione israeliane li considerano molto pericolosi, poiché hanno dispiegato un potente dispositivo nell’area, tra cui elicotteri, droni, forze speciali e cani.

“Durante la notte abbiamo ricevuto segnalazioni di figure sospette apparse nei raccolti dei servizi carcerari, e presto hanno scoperto che i prigionieri non erano nella loro cella ed erano fuggiti”.Il portavoce della polizia Eli Levy ha detto pubblicamente a Radio Kan.

I funzionari della prigione hanno appreso della scomparsa intorno alle 4 del mattino ora locale (1:00 GMT) in un conteggio dopo quei rapporti, anche se si ritiene che possano essere fuggiti ore prima.

Il personale della prigione ispeziona la cella da cui sei palestinesi sono fuggiti (Israel Prison Service / Inserito tramite Reuters)
Il personale della prigione ispeziona la cella da cui sei palestinesi sono fuggiti (Israel Prison Service / Inserito tramite Reuters)
Un buco nel pavimento della cella della prigione di Gilboa (Israel Prison Services / Inserito tramite Reuters)
Un buco nel pavimento della cella della prigione di Gilboa (Israel Prison Services / Inserito tramite Reuters)

“Gli agenti di sicurezza nelle comunità vicine sono in allerta per la perdita e sono stati istituiti posti di blocco su tutte le strade della zona”, ha aggiunto. La polizia ha notato.

In un’altra dichiarazione, l’esercito ha indicato di aver assegnato un aereo per svolgere missioni di sorveglianza dall’alto, e che c’erano già ulteriori forze dispiegate nella Cisgiordania occupata, da dove discendono i latitanti dalla giustizia e da dove avrebbero potuto fuggire.

Si ritiene inoltre che possano essere fuggiti in Giordania, vicino alla prigione.

“La fuga dei sei prigionieri palestinesi dalla prigione israeliana di Gilboa questa mattina è il più grande atto eroico che scuote seriamente l’apparato di sicurezza sionista e costituisce un duro colpo per le forze di sicurezza di occupazione e per l’intero regime israeliano”.Lo afferma in una nota il movimento della Jihad islamica palestinese nella Striscia di Gaza.

READ  Ha portato il bilancio delle vittime a 9 e ha identificato altri 3 decessi

(Con informazioni da EFE)

Continuare a leggere: