Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Secondo i dati recenti della International Society of Aesthetic Plastic Surgery, i consumatori preferiscono trattamenti meno invasivi

Secondo i dati recenti della International Society of Aesthetic Plastic Surgery, i consumatori preferiscono trattamenti meno invasivi

Dati recenti della International Society of Aesthetic Plastic Surgery supportano la preferenza dei consumatori per trattamenti minimamente invasivi che sembrano più naturali, migliorano la qualità generale della pelle e hanno benefici a lungo termine, rafforzando, quindi, che l’estetica rigenerativa è il futuro della medicina estetica. Questo è considerato un allontanamento dai metodi tradizionali che si concentrano sul nascondere o riempire le rughe e le linee sottili con risultati superficiali, senza affrontare le cause alla radice.

Pertanto, questa entità di fama mondiale ha rivelato che l’uso di trattamenti minimamente invasivi, come quelli realizzati utilizzando il biocatalizzatore rinnovabile idrossiapatite di calcio (CaHA), è aumentato del 171,8% tra il 2018 e il 2022 in tutto il mondo. Ciò è supportato anche dai dati di Google Trends, che mostrano un aumento del 42% a livello globale nelle ricerche di probiotici tra ottobre 2022 e ottobre 2023.

Merz Aesthetics spiega che un biostimolante rigenerativo è una sostanza o un dispositivo che stimola i processi biologici nel corpo per promuovere la rigenerazione e il ringiovanimento della pelle e dei tessuti. Nel contesto della medicina estetica, un biostimolante rigenerativo viene utilizzato per stimolare la produzione di collagene e altre importanti proteine ​​nella pelle, contribuendo a migliorarne la compattezza, l’elasticità e l’aspetto generale.

Nello specifico, quello riportato dalla Società Internazionale di Chirurgia Plastica Estetica, l’idrossiapatite di calcio (CaHA), quando iniettata nella pelle, crea “impalcature rigenerative” che stimolano le cellule non solo a rigenerare il collagene, ma anche a formare una miscela equilibrata di tipi di collagene I e III, elastina, proteoglicani e promuovono lo sviluppo di nuovi vasi sanguigni. Questo composto si trova nei filler dermici utilizzati da specialisti come i dermatologi, aggiunge Merz Aesthetics.

READ  Solo il 5% dei bambini e degli adolescenti segue una dieta sana

Da parte sua, il dottor Andres Tapia, chirurgo plastico e ricostruttivo del Costa Rica, conferma che “Certamente, attualmente c’è un crescente interesse da parte dei consumatori per i trattamenti minimamente invasivi, come nel caso dei biostimolanti rigenerativi che migliorano il produzione di collagene ed elastina. “Queste procedure offrono risultati soddisfacenti con tempi di recupero più brevi e meno rischi.”

L’estetica rigenerativa sta emergendo come il futuro della medicina estetica grazie alla ricerca di miglioramenti più naturali e permanenti della pelle, tra cui compattezza, elasticità e qualità della pelle.

Merz Aesthetics sottolinea che questo cambiamento di focus è dovuto alla capacità dell’estetica rigenerativa di aiutare le cellule a funzionare meglio e ricostruire il supporto strutturale della pelle per renderla più sana. Quando le cellule sono sane e funzionano bene, la pelle appare più giovane e sana. Con l’avanzare dell’età, il corpo perde alcune parti importanti che mantengono la pelle forte e liscia, causando un malfunzionamento delle cellule e facendo apparire la pelle più secca, più sottile e più rugosa.

È importante notare che nella medicina rigenerativa esistono tre modi principali per aiutare il corpo a guarire: la creazione di impalcature, l’uso di terapie cellulari e la segnalazione molecolare. Queste stesse idee vengono applicate nella cosmetologia rigenerativa per il ringiovanimento della pelle:

•Impalcatura rigenerativa: aiuta a costruire la struttura della pelle per la rigenerazione.

• Terapia cellulare: utilizza cellule speciali per riparare la pelle danneggiata.

• Segnali biochimici: sono simili ai messaggi chimici che indirizzano le cellule a svolgere un lavoro di riparazione.

Poiché riconosce i vantaggi dell’estetica rigenerativa, Merz Aesthetics lavora attivamente per educare e supportare gli operatori sanitari nell’educare i loro pazienti sull’importanza dell’estetica rigenerativa mentre il campo continua a crescere e svilupparsi. Per questo motivo ha finanziato numerose pubblicazioni sull’argomento, anche su riviste peer-reviewed, cioè di altri esperti del settore, come il Journal of Cosmetic Dermatology, il Journal of Plastic Surgery e Frontiers in Medicine.

READ  La Meloni promette "totale dedizione" all'acquisizione dell'European Einstein Telescope

Fontana. Estetica Merz