Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Sciopero nazionale oggi 9 gennaio in diretta: 14 morti e decine di feriti lasciano un violento scontro a Juliaca

20 feriti gravi

Il medico dell’ospedale Juliaca ha confermato che ci sono stati 12 morti, ma ci sono ancora più di 20 feriti gravi. Finora non è stato confermato che ci siano ferite da arma da fuoco, ma ci sono alcuni fori che hanno aperture dentro e fuori, quindi si sospetta che siano ferite granulomatose.

Comunicato della Conferenza Episcopale del Perù

Questa notte i Vescovi del Perù hanno pianto i 12 cittadini finora uccisi, così come i civili feriti e gli agenti di polizia nella regione di Puno.

La Chiesa peruviana lancia un messaggio di pace

23 poliziotti sono rimasti feriti

Gli scontri a Juliaca hanno finora ferito 23 membri della polizia nazionale peruviana nella provincia di San Román. Sono entrati nell’assistenza sanitaria della Polizia Nazionale Palestinese per essere curati.

Hanno chiesto giustizia per il medico deceduto

Marco Antonio Samilan Sanca, Uno stagista medico di 31 anni, morto mentre aiutava i feriti durante le proteste a Juliaca. La vittima è una delle 14 morti registrate nelle manifestazioni contro il governo di Dina Polwart.

il Federazione Peruviana degli Studenti di Medicina Umana Indica che Samillán è morto brutalmente per l’impatto dei proiettili mentre soccorreva i feriti negli scontri della giornata.

Segretario Reclami Conferma che 14 persone sono state uccise dopo gli orribili e violenti scontri a Juliaca.

Confermano la morte della prima persona nella città di Juliaca a Puno.  Foto: Massimo Nina
Confermano la morte della prima persona nella città di Juliaca a Puno. Foto: Massimo Nina

L’Ombudsman annuncia le morti a Puno

Prima di La violenza che si è verificata nella città di Juliaca, Puno, Ufficio del difensore civico Si rammarica che “gli effetti sul diritto alla vita e alla sicurezza delle persone, compresi i minori, si siano verificati a seguito degli scontri avvenuti oggi all’esterno dell’aeroporto Inca Manco Capac della suddetta città”.

READ  La storia dell'aereo partito da Kabul con quasi 700 passeggeri sulle ali

Il diritto di protestare è un diritto fondamentale che deve essere esercitato pacificamente, fermi restando i diritti degli altri cittadini, per i quali si invita la popolazione a non compiere atti di violenza, ea rispettare le disposizioni che la pubblica autorità assume nell’ambito delle sue competenze. Ha aggiunto che il sequestro di aeroporti, l’aggressione ad altre persone – comprese le forze dell’ordine – e l’impedire il movimento delle ambulanze e ogni forma di attacco a proprietà pubbliche o private costituiscono reati gravi che non rientrano nel diritto di protestare.

Dichiarazione del difensore civico per morti e feriti a Juliaca
Dichiarazione del difensore civico per morti e feriti a Juliaca

Alto bilancio delle vittime a Puno

Secondo le informazioni di Derisa Bono, ci sono già stati 13 morti in sole quattro ore. I corpi delle vittime sono arrivati ​​all’obitorio dell’ospedale Carlos Monge Medrano, che ha raggiunto la sua massima capacità.

Ad Elaf si registrano anche scontri tra residenti e membri della Polizia Nazionale.

Il governatore del distretto di Puno chiede le dimissioni di Dina Boulwart

Richard Hanko è conservatore presaHa sottolineato che ogni giorno c’erano una serie di dichiarazioni e azioni che hanno scatenato gli eventi a cui stiamo assistendo oggi. Non puoi demonizzare un’area. Il paese sta sanguinando. Ha detto a Channel N.

Ha aggiunto che non è una questione di destra o di sinistra, ma una questione di odio sollevata dai politici. A suo avviso, l’accordo nazionale non porterà a nessuna soluzione.

“C’è una ferita aperta. [Las posiciones[ son irreconciliables. La población va a calmarse cuando la presidenta Dina Boluarte renuncie. Lamento decir eso, porque también soy autoridad”, apuntó.

Richard Hancco, gobiernador de Puno, habla sobre la situación en Puno de este lunes. Canal N

Comunicado oficial

La Diresa Puno dio a conocer la relación de heridos y fallecidos que causó el violento enfrentamiento en el aeropuerto de Juliaca. Son 38 heridos y 12 fallecidos.

READ  L'ambasciatore argentino Daniel Capitanic è stato co-accusato dell'attacco terroristico dell'AMIA per l'assunzione del dittatore sandinista Daniel Ortega in Nicaragua.

Catorce personas heridas se encuentran entre los 17 y 29 años, mientra que entre las víctimas hay una menor de edad, un médico interno, cuatro menores de 25 años y tres N.N.

Relación de heridos y fallecidos en Juliaca
Relación de heridos y fallecidos en Juliaca