Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Salvini di estrema destra attacca l’immigrazione all’inizio della campagna elettorale in Italia

Giovedì il leader di estrema destra Matteo Salvini ha dato il via a una campagna elettorale a Lampedusa, riaccendendo l’Italia, un’isola simbolo del dramma migratorio europeo, dove sbarcano decine di migranti privi di documenti ogni anno.

Quattro anni fa Salvini conquistò i voti di molti italiani e moltiplicò la sua corsa elettorale (17,3%), presentandosi come un uomo forte e un alfiere della lotta alle migrazioni.

Con le elezioni italiane di metà estate del 25 settembre, Salvini torna ad attaccare i temi centrali della sua strategia politica: migrazioni e immigrati.

Il suo ritorno nella minuscola isola del Mediterraneo coincide con ondate di centinaia di migranti che arrivano su barche sovraccariche, la maggior parte dei quali dall’Africa, al sud Italia, il collegamento tra l’Africa e l’Europa, a 100 km dalla Tunisia. la spiaggia

Come di solito accade nei mesi più caldi in Europa, quando le condizioni del mare sono buone, Lampedusa è piena e in questi giorni sono sbarcate più di 1.500 persone, il triplo della sua capacità di accoglienza.

Il partito di Salvini, la Lega, si candida alle elezioni in alleanza con Forza Italia, il conservatore del premier Silvio Berlusconi e l’estrema destra postfascista dei Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni.

In questo modo spera di riunire tutti, dai contadini agli uomini d’affari che si sentono afflitti dalla migrazione.

“L’Italia non può accogliere migliaia e migliaia di immigrati che portano problemi da lontano”, ha promesso Salvini poco prima del viaggio.

– Porti chiusi e blocco navale –

L’opinione pubblica italiana ricorda la politica dei “porti chiusi” e la mano forte contro l’immigrazione che Salvini ha usato quando era ministro dell’Interno nel 2019.

READ  I vettori italiani cesseranno le operazioni a causa dei prezzi del carburante

Questo ha bloccato molte barche umanitarie che trasportavano migranti in Italia, che sono stati costretti a vivere in condizioni estremamente difficili. Una decisione che gli è costata diversi processi nei tribunali siciliani per appropriazione indebita e abuso di potere.

“Sono stato l’unico ministro che è riuscito a fermare la discesa”, vanta Salvini su Facebook.

Tuttavia, secondo recenti sondaggi, fermare l’evento è una priorità per gli italiani, più preoccupati per l’inflazione, gli alti costi energetici e l’impoverimento generale della società dopo la pandemia.

Anche Salvini sta perdendo punti nei sondaggi, e la Lega è da mesi superata in tutti i sondaggi dal partito postfascista di Meloni, che ammette senza esitazioni un “blocco navale” dei migranti nel Mediterraneo.

La sinistra di Salvini ha accusato il governo uscente di aver noleggiato una barca per evacuare i migranti da Lampedusa la scorsa settimana per “nascondere” i migranti al loro arrivo. Discussione.

Allo stesso tempo, tre organizzazioni umanitarie che soccorrono i migranti nel Mediterraneo hanno chiesto mercoledì all’Unione Europea (UE) di riprendere le operazioni di ricerca e soccorso, temendo un aumento delle vittime.

Il Mediterraneo è la rotta migratoria più pericolosa del mondo, una specie di fossa comune dove dal 2014 sono morte o scomparse quasi 20.000 persone, secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM).

Finora l’Italia ha registrato più di 42.000 arrivi di migranti, rispetto ai quasi 30.000 dello stesso periodo dell’anno scorso.

Bur-kv/zm