Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Salute urbana: il quartiere che definisce il tuo benessere o malattia | La salute va ai vivi

Le nostre città attuali sono luoghi che possono proteggere e promuovere la salute o, al contrario, luoghi che possono favorire l’insorgere di diverse malattie. Pertanto, la ricerca sanitaria ricavata dal contesto urbano è di crescente importanza. L’80% della popolazione della Spagna e dell’Europa vive attualmente in ambienti classificati come urbani. Le tendenze demografiche globali delle Nazioni Unite prevedono che i due terzi del pianeta vivranno nelle città entro il 2050.

“Oggi le città stanno superando le sfide del mondo: crescente disuguaglianza, inquinamento ambientale e crescita insostenibile che ignora la crisi climatica”, afferma la dott.ssa Mary Bassett, direttrice del Dipartimento della salute di New York City negli Stati Uniti. Negli anni dal 2014 al 2018 è l’attuale capo della sanità per lo stato di New York.

La salute urbana come area di ricerca ha subito un enorme sviluppo negli ultimi tre decenni, motivo per cui è essenziale comprendere le città oggi. Ad esempio, città cosmopolite come Bogotà, Buenos Aires, Madrid, Barcellona, ​​San Paolo, Messico e New York offrono molteplici opportunità per lavorare, formarsi e condividere spazi per il tempo libero e quindi continuano ad attrarre residenti. Allo stesso tempo, queste città globali sono caratterizzate da disuguaglianza e segregazione urbana con vaste aree con alti tassi di povertà e disoccupazione. In Europa, studia Segregazione socio-economica in 13 capitali europeeha analizzato l’evoluzione del divario tra ricchi e poveri dal 2001 al 2011 e i suoi risultati hanno mostrato un aumento generale della disuguaglianza e della segregazione razziale, con Madrid è una delle città con la maggiore distanza tra alcune e le altre.

La ricerca sulla salute urbana dovrebbe rispondere a domande come: in che modo le città e le loro caratteristiche influiscono sulla salute? Le disuguaglianze urbane e la segregazione sono legate alla salute? Quali cambiamenti sono necessari nei nostri quartieri e città per migliorare la salute dei milioni di persone che vivono nelle città di questo pianeta? Quali malattie caratterizzano le nostre città e quali dovremmo prevenire?

READ  Malargüe rispetta l'ordinanza distrettuale per l'esercizio della medicina veterinaria - comune di Malargüe

Come suggerito nello studio Healthy Heart Biology (HHH). Copertine per la salute del cuore) Ci sono diversi e Le diverse aree dell’ambiente urbano che influiscono sulla salute Dei milioni di persone che abitano le città del pianeta e lo abbiamo studiato a Madrid.

La progettazione delle strade, la disponibilità e l’utilizzo di parchi e spazi verdi, la presenza di impianti sportivi o di trasporto pubblico attivo sono caratteristiche fondamentali della progettazione dei nostri quartieri e città che determinano i livelli di attività fisica e di connettività sociale che determinano la nostra salute.

prendi cibo sano, Pubblicità per diversi prodotti Nei nostri quartieri, i livelli di insicurezza alimentare nelle famiglie o la composizione dei menù nei centri educativi incidono sulla qualità della nostra alimentazione e quindi sulla nostra salute. Disponibilità, prezzo, pubblicità e misure di controllo del tabacco e dell’alcol nei nostri quartieri influiscono sul loro consumo e quindi sulla nostra salute.

Anni di vita tra i vivi

Dal punto di vista della salute urbana, dobbiamo prenderci cura delle diverse fasce d’età. Quando siamo bambini e anziani, il raggio delle nostre attività è molto più piccolo del raggio delle attività di adolescenti e adulti. D’altra parte, ci sono importanti fattori di rischio come l’inquinamento nelle sue varie forme che incidono sulla salute di tutti i residenti di una città, come quelle che abbiamo oggi, con livelli di inquinamento estremamente elevati, dovuti principalmente al traffico stradale.

Un importante indicatore di salute è l’aspettativa di vita. Nelle città di oggi possono esserci differenze nell’aspettativa di vita alla nascita tra i quartieri della stessa città. 10 anni come Madrida partire dal 16 anni come a Baltimora S 18 anni a Santiago del Cile. Studiando diverse città dell’America Latina, lo troviamo lì Fino a 14 anni di differenza tra alcune città e altre. Ci sono città come Valparaíso, in Cile, che hanno la stessa aspettativa di vita dell’Europa e altre città in situazioni di conflitto armato come Juarez, in Messico. Ancora più importante, queste differenze stanno aumentando o diminuendo?

READ  Lavoreranno per promuovere misure di benessere emotivo per le persone che prestano servizio nelle forze di sicurezza

Malattie che colpiscono principalmente gli abitanti delle nostre città Malattie croniche non trasmissibili Come il diabete, le malattie cardiovascolari o il cancro. Negli ultimi anni abbiamo assistito a una rinascita di malattie mentali e malattie infettive, in particolare COVID-19. Studiamo tutte queste malattie da un quadro urbano e la prevenzione e la tutela della salute nelle nostre città.

La salute urbana ci obbliga a comprendere i fenomeni sociali che caratterizzano le nostre città e quartieri, così da poter finalmente tutelare e promuovere la salute di milioni di persone che vivono nelle città e, soprattutto, di tutte le persone che ne hanno più bisogno che vivono in zone svantaggiate le zone. Una prospettiva di equità sanitaria nelle nostre città ci consente di migliorare la salute di tutti i suoi residenti concentrandoci sulle persone e sulle famiglie che ne hanno più bisogno e che hanno lavorato in Dipartimento della Salute di New York City dalla ricerca e dall’intervento.

Salute, non malattia

La ricerca sulla salute urbana si concentra sulla salute, non sulle malattie. Questa è una caratteristica essenziale degli studi urbani classici e della pianificazione urbana, come lo studio di spazi pubblici urbani funzionanti che forniscano spazi piacevoli e salutari per il cittadino. Da questo punto di vista positivo ea misura d’uomo, benefica in termini di salute pubblica, le città sono state studiate da maestri architetti e urbanisti come Jane Jacobs o Jan Gilles.

Dall’esperienza di salute urbana di città come Gijón, Barcellona e Madrid, suggeriamo la necessità di relazioni collaborative a lungo termine tra cittadini, responsabili politici e personale di ricerca, Per migliorare la salute di tutte le persone che condividono la stessa città.

La ricerca su città e salute include necessariamente le scienze sociali in modo da poter comprendere i fenomeni sociali che determinano la salute nelle nostre città, dall’antropologia, sociologia, geografia, economia, scienze politiche e demografia, tra gli altri. Le scienze ambientali e l’ambiente sono oggi tra le scienze fondamentali per comprendere il rapporto tra cambiamento climatico nelle città e salute. Quest’area di ricerca attraversa la sostenibilità delle nostre città in questioni chiave come i trasporti e l’inquinamento o la qualità della dieta e la sostenibilità dei sistemi alimentari urbani.

READ  Salario e precarietà: la dura testimonianza degli operatori sanitari

La ricerca in questo campo richiede che le prove scientifiche generate da diverse città del pianeta servano da guida per agire e migliorare le nostre città e migliorare la salute di milioni di persone. Ci sono esempi molto interessanti di ricerca, applicazione e valutazione nel mondo reale in varie aree urbane. Come migliorare strade, parchi e impianti sportivi in ​​modo da avere livelli più elevati di attività fisica. Come controllare e ridurre il consumo di tabacco e alcol, soprattutto tra la popolazione adolescente delle nostre città. Come migliorare l’alimentazione e l’alimentazione degli anziani e dei giovani nei nostri quartieri e città.

Da questa voce a EL PAÍS Salud, sarò entusiasta di condividere conoscenze e prove scientifiche su questioni chiave della salute urbana che stanno costruendo città in cui tutti i cittadini possono raggiungere i più alti livelli di salute e benessere.

Manuel Franco È professore e ricercatore in epidemiologia e salute pubblica presso le università di Alcala, in Spagna, e Johns Hopkins, a Baltimora, negli Stati Uniti, e i suoi progetti di ricerca si concentrano sulla salute urbana e sull’epidemiologia sociale. Ha gestito il progetto Custodie per il cuore sano (HHH), Il primo progetto finanziato dall’European Research Council (ERC) per studiare le caratteristiche fisiche e sociali dei quartieri e la salute dei loro abitanti.

La salute va ai vivi È una sezione che spiega in tono semplice e amichevole i concetti e gli sviluppi della ricerca sulla salute urbana, campo necessariamente interdisciplinare della salute pubblica. La ricerca sulla salute urbana mira a migliorare le nostre città per migliorare la salute dei milioni di persone che abitano le città complesse e irregolari che caratterizzano la vita sul nostro pianeta oggi.