Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Salt and Sacrifice, analisi e recensioni di giochi per PC, PS4 e PS5

Salt and Sacrifice non vuole essere chiamato Sale e Santuario 2. E lo capisco. Anche se a prima vista potrebbe non sembrare così, la formula è cambiata parecchio. C’è meno esplorazione in cambio di una maggiore enfasi sul combattimento, la cooperazione, lo stalking e l’assassinio delle streghe. Abbiamo parlato di come questo cambiamento lo ha fatto sentire.

per me, Sale e santuario È stata una sorpresa. Nonostante uno stile artistico con cui non sono mai entrato in contatto prima, il suo gameplay, il suo mondo e il suo ritmo mi hanno lasciato senza parole. Ho adorato il videogioco originale, uscito nel 2016, come SoulsLike in 2D, ma soprattutto per questo delizioso aspetto di Metroidvania: dare al giocatore nuove abilità per divertirsi molto sulla via del ritorno. Sei anni dopo abbiamo ottenuto un nuovo titolo da Ska Studios. All’inizio non capivo perché non chiamassero questo gioco Salt and Sanctuary 2. Dopo aver giocato per circa venti ore mi ci sono volute per arrivare ai titoli di coda, ho capito: Questo è qualcos’altro. Non c’è molta esplorazione qui, non c’è bisogno di tornare indietro. Sale e sacrificio Si concentra maggiormente sul combattimento, sull’organizzazione di combattimenti e strade in modo che i doppi siano particolarmente apprezzati, nel lavoro, nei gruppi e sulla mobilità. Se mi spingi, ti dirò anche che è tutto Sekiru Da questo team di sviluppo, Colmare il divario e tornare all’empirismo nel corso dello studio.

Sekiro era un videogioco progettato per testare le cose. Narrativamente, ha stabilito le idee di Déraciné, costruire uno dei migliori sistemi di contrattacco della storia e introdurre sia il gancio che il salto nella formula Souls. L’ho sentito spesso nel sale e nel sacrificio. Il Barry che ha così tante pretese, non ci sentiamo più pellegrini, ma torniamo alla base centrale per curarci, salire di livello e accettare missioni per uccidere alcune streghe. E questo cambia tutto per quanto riguarda il primo, proprio come Sekiro cambia per Bloodborne. Dimostra che c’è una grande cura nel calcolare il palleggio perfetto con un trattino, e c’è anche un forte miglioramento nel modo in cui è divertente esibirsi pulsanti di commutazione combinati. In campo tecnico ci sono anche molte novità; Sebbene sia più che nuovo, è diverso. Seguono gli stessi design dei personaggi e mostri con cui non entro affatto in contatto, ma c’è uno sforzo per trovare un luogo completamente unico usando riflessi, strutture, porte e paradossi differenziali.

READ  L'app ha terminato i suoi servizi su entrambe le piattaforme الاسي

E in questo esperimento, in questo piccolo ma complesso esercizio di ricominciare, Ci sono successi e fallimenti. In generale, perdiamo più di quanto guadagniamo. Non è che “sale e sacrificio” sia male o che non sia molto divertente, perché ti è piaciuto, ma è come se non fosse in grado di realizzare le nuove idee che propone. Il mondo è costruito in piccole aree. Ci sono alcuni totem su cui riposare e viaggi attraverso un hub centrale dove puoi potenziare le armi, potenziare e parlare con i personaggi. Questo genera un ciclo di andirivieni più tipico di Casseruola che dire Spiriti maligniquindi allevia molto La sensazione di un buon pellegrinaggio Dalla prima partita. E quello che abbiamo in cambio non è all’altezza.

Gli scenari non sono ben costruiti e sono tante le situazioni che si ripetono. Siamo un detective e il nostro lavoro è uccidere le streghe. Viaggiamo in un’area di medie dimensioni, troviamo streghe e le uccidiamo, mentre allo stesso tempo uccidiamo altri boss che avanzano nella storia o danno accesso a nuove attrezzature. Quando le streghe si inginocchiano per terra, mangia i loro cuori. E mentre lo mangiamo, una porta o l’altra si apre sulla mappa, andiamo avanti e continuiamo.

Il sale e il sacrificio sono molto diversi dal rifugio

Ma ovviamente, per poter accettare questa struttura rispetto al volo precedente, ciò che deve accadere è che le battaglie sono state molto divertenti. A Sekiro non c’è quasi nessuna ritirata, aree e nemici si ripetono, ma le battaglie abbiamo in cambio È come iniettarti la dopamina negli occhi.. Salt and Sacrifice ha un movimento più elaborato e c’è una svolta sia nel trattino che nel trattino. Il nostro protagonista inizia il gioco in grado di rimbalzare sui muri e impara ad agganciarsi subito dopo l’inizio. Può anche essere giocato. Tutto questo è usato per inseguire le streghe sul palco, mentre appaiono ma poi scappano, liberando i nemici mentre escono. Ci costringono a vivere gli ambienti in modo diverso rispetto alla prima volta che ci siamo passati, a saltare di più e liberarci dalle orde di nemici; Ma queste situazioni si verificano molto regolarmente e finiscono per ripresentarsi.

Sale e sacrifica Bessie

Inoltre, sebbene le meccaniche del nostro personaggio sembrino più raffinate, i nemici finali eseguono azioni già conosciute e osservate. C’è molto deja vu. In altre parole, in Salt and Sacrifice ci sono molte idee con un potenziale, ma semplicemente non si uniscono abbastanza bene per arrivarci. A livello di eccellenza sin dal primo titolo. È come se gli Ska Studios stessero cercando di creare cose di questo tipo o di portare qualcosa di nuovo e diverso. Ma c’è una cosa che devo ammettere: In cooperativa, il gioco è molto divertente. Mai prima d’ora ho detto che suona come destino per ogni detto. Questa struttura sotto forma di missioni, con un’esplorazione più limitata e misurata, rende più sopportabile il gioco con un amico. Perché alla fine sembra che sia quello a cui questo titolo vuole puntare: essere un titolo multiplayer in cui essere Svolgi compiti con i colleghi. Quindi, se Double Souls è ciò di cui hai bisogno in questo momento, provaci. Inoltre, il gioco ha un prezzo molto conveniente. Sono 16 euro nell’Epic Game Store e, francamente, per quel prezzo vale la pena prendere il guanto di sfida.

Ci sono molte idee con potenziale, ma non è stato realizzatoAnche se capisco perfettamente cosa Ska Studios ha cercato di fare con Salt and Sacrifice, e anche se non è affatto un brutto gioco, devo dire che non ha funzionato per me. Ci sono nuove esperienze e cose che sono a metà, e ciò che è stato preso dall’originale non è compensato da ciò che è stato messo in esso. In doppio, il titolo funziona meglio, dimostrando che vuole essere meno simile agli spiriti e altro ancora Missioni cooperative e lavoro. Mi sono divertito, ho mangiato molto bene i cuori di tutte queste streghe, ho provato ancora una volta quel modo fantastico di aumentare le mie statistiche attraverso l’albero delle abilità, ma quel punto del primo genio non è qui. Avere buoni suggerimenti come infedeltà anche Gigli di fineQuindi sembra un po’ vecchio.