Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Rodrigo Chavez ha vinto la presidenza del Costa Rica con il 52,9% dei voti

Rodrigo Chavez, candidato del Partito del progresso socialdemocratico (PPSD), è un politico emergente che è stato una sorpresa il giorno delle elezioni in Costa Rica. (Reuters/Monica Quesada)

La Corte Suprema Elettorale ha emesso il primo taglio al conteggio: con oltre il 95% dei voti contati, Rodrigo Chávez (PSD) aveva il 52,9% e José María Figueres (Partito di Liberazione Nazionale) il 47,10%.

“La gente ha parlato e rispetteremo sempre quella decisione”, ha detto Figueres dopo aver accettato la sconfitta. “Mi congratulo con Rodrigo Chavez e gli auguro successo”, ha aggiunto.

Rodrigo Così, Chavez diventa il 49° presidente nella storia del Costa Rica e entrerà in carica l’8 maggio Per 4 anni, in sostituzione di Carlos Alvarado, del Partito Movimento Cittadino di centrosinistra, i dati del TSE aggiungono che il tasso di astensione è stato del 42,8%.

“Questo non è un momento di festa, è una grande sfida”, ha detto Chavez nel suo discorso di vittoria dopo aver ascoltato i risultati delle elezioni.

“Mando il mio apprezzamento al signor José María Figueres ea tutte le persone che lo hanno votato”, chiedendogli di lavorare insieme per rendere possibili i progetti che il suo partner ha chiamato il “miracolo del Costa Rica”. che era il suo progetto di campagna.

“Stasera teniamo le bandiere di festa che possono dividerci”ha chiesto il presidente eletto davanti ai suoi seguaci.

“L’astensione che stiamo vivendo oggi è diventata il più grande partito politico in Costa Rica”Chavez si è lamentato nel suo discorso, dopo che si è saputo che oltre il 42% dei costaricani chiamati a votare non ha partecipato alle elezioni.

READ  Hanno trovato una città di 6.500 anni sotto il mare in Croazia | Con l'aiuto delle immagini satellitari

Economista di professione, Chaves ha proposto di ridurre le dimensioni dello Stato, abbassando le tasse sociali e gli ostacoli agli investimenti e all’imprenditorialità, ma il suo messaggio si è concentrato sulla promessa di una lotta diretta contro la corruzione che attribuisce ai partiti tradizionali come il partito. Liberación Nacional (PLN), a cui appartiene il suo concorrente.

Tutto inizia con l’accelerazione della nostra economia per creare posti di lavoro, attrarre investimenti, consolidare nuove attività e rafforzare le nostre esportazioni. Hai la nostra promessa: porremo fine, una volta per tutte, alla burocrazia, agli ostacoli, all’eccessiva interferenza dello stato e ai costi arbitrari. Li lasceremo lavorare, senza intralciare! Chavez ha promesso nel suo piano di governo.

L’economista ha promesso nella sua campagna di lavorare per il Costa Rica per essere “il paese più felice del mondo”, combattere la corruzione e governare i settori più poveri.

I recenti sforzi della campagna miravano a conquistare oltre 1,5 milioni di costaricani che non hanno nessuno per cui votare.  (Reuters/Monica Quesada)
I recenti sforzi della campagna miravano a conquistare oltre 1,5 milioni di costaricani che non hanno nessuno per cui votare. (Reuters/Monica Quesada)

Rodrigo Chavez

Il presidente eletto di 60 anni del nascente Social Democratic Progress Party (SDPP) ha conseguito un dottorato di ricerca in Economia presso la Ohio University negli Stati Uniti e ha ricevuto una borsa di studio di Harvard per studiare i problemi della povertà in Asia. Ha servito come ministro delle finanze del Costa Rica durante l’attuale governo di Carlos Alvarado per sei mesi, dopodiché Alvarado ha chiesto di dimettersi nel maggio 2020 a causa di “differenze inconciliabili”.

Ha lavorato per la Banca Mondiale per quasi 30 anni, fino a diventare Direttore dell’ufficio indonesiano della Banca Mondiale.

Due impiegati della Banca Mondiale denunciano Chavez Le “presentazioni sessuali” e il “modello di comportamento inappropriato indesiderato” enfatizzato dal candidato sono “pettegolezzi e bugie”. Ha anche negato che questo fosse il motivo delle sue dimissioni dall’organismo internazionale.

READ  L'onda micron in Argentina ha cominciato a diminuire

come pubblicato Il giornale di Wall Street Nell’ottobre 2021, un’indagine di un tribunale amministrativo della Banca mondiale registra testimonianze che descrivono Chavez come un Un “noto stalker” e che c’era un “modello documentato di molestie che è durato almeno quattro anni e ha coinvolto sei donne”. Sebbene questo problema sia diventato l’ala principale dell’attacco dei suoi rivali e delle organizzazioni civiche, non ha influenzato la maggior parte dei costaricani che hanno votato per lui come presidente.

Era lo slogan della campagna di Chavez #MeComoLaBroncache è una frase che i costaricani usano come “Mi occupo di problemi. ” In fase di sviluppo …

Continuare a leggere: