Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Robertino Tarantino ha parlato della salute della madre Bata Villanueva: “Ha passato un brutto periodo”

Grazie alla sua cura, sensibilità e simpatia, Pau Villanueva Ha avuto un posto nei media dagli anni ’70, prima come modello, poi come compagno dell’allora orribile ragazzo della nazionale, Alberto Tarantini, Poi l’ho invitato a dire quello che pensa molte volte senza pensare alle conseguenze. Il 5 febbraio 2021 la notizia ha sconvolto il mondo dello spettacolo: Palma Cadde dalle scale della sua casa di Punta del Este Doveva essere ricoverato d’urgenza. È rimasta in coma per diversi giorni a causa di una frattura del cranio e un mese dopo ha dovuto subire un intervento chirurgico per sostituire l’osso del cranio.

Il 5 ottobre suo figlio Roberto Tarantini Gli ha dedicato un messaggio sul suo account Instagram per il suo compleanno in cui ha raccontato la sua lenta guarigione. “buon compleanno Mamma! La vita ti ha dato una nuova possibilità. Oggi siamo tutti sicuri che grazie alla vostra energia, forza, sorriso, buona volontà e a tutte le persone che vi vogliono bene, guarirete presto. Manca ancora, ma tu ci sei e ci rendi felici ogni giorno”Ha scritto musicista e direttore d’orchestra.

Pata Villanueva si sta riprendendo dall’incidente che le è quasi costato la vitaInstagram: @robertinot

Questo giovedì, poco più di un anno dopo quell’incidente, Robertino ha parlato per la prima volta con la stampa dello stato di salute dell’ex modella. Lo ha fatto in un’emozionante intervista che Gisela Bosanech ha rilasciato e mandato in onda Notizie telefoniche, nel paragrafo “eredi”. Lì, l’autista ha iniziato a dare uno sguardo alla sua vita. “L’ho vissuto in modo straordinario essendo figlio di mio padre. Mio padre ha avuto l’opportunità di suonare in diversi paesi; sono nata a Barcellona mia sorella [Bernardita] In Inghilterra… ci sono nata per caso, perché lì c’era mia madre, e subito siamo andati a vivere in Francia. La prima lingua che ho imparato è stato il francese. All’età di 14 anni sapevo già parlare cinque lingue! “

Coniglio Tarantini e Bata Villanueva
Coniglio Tarantini e Bata Villanueva

Poi ha spiegato che il carattere forte di sua madre era a volte orgoglioso ea volte imbarazzato: “Andare a scuola era strano… mia mamma veniva a prendermi in Ferrari… suonava il clacson e io stavo morendo dall’imbarazzo! L’ho caricato su tutti i miei compagni, sono andato al chiosco e ho comprato tutto da noi… Era molto liberale. Molto libero. Ci chiedeva del mio!”

Neonato Robertino con i suoi genitori, Bata Villanueva e Alberto Tarantini
Neonato Robertino con i suoi genitori, Bata Villanueva e Alberto Tarantiniinstagram.com/robertinot

“Era la mia prima Potinera, ma i miei nonni non volevano sapere niente. Immagina che mia madre fosse borghese, di San Isidro… Ho conosciuto un giocatore di football… In quel momento era fastidioso. Fino a quando Bernadette non è stata nato, la relazione era lontana. .Più tardi, lo amo, perché il mio vecchio è un uomo meraviglioso., Ho mostrato. Ha aggiunto: “La cosa divertente di loro, ai loro tempi, è che hanno confuso le persone. Stavano facendo una festa e Dolores Blackiere stava parlando con JJ Lopez; il contrasto era sorprendente”.

“Quando ci siamo trasferiti qui negli anni ’90, ho vissuto di fronte a Daniel Passarella e sono andato a giocare a calcio a casa sua con i suoi figli. Più tardi, Ramon Diaz era nell’altro angolo, e lui era [Américo] Galiziano. Questo era a San Isidro, nel quartiere La Horquita. Si sono mossi tutti fianco a fianco.

Una cartolina della sua infanzia condivisa da Robertino sul suo account Instagram
Una cartolina della sua infanzia condivisa da Robertino sul suo account Instagraminstagram.com/robertinot

L’ex pilota e modella ha anche fatto riferimento al momento in cui è finito il matrimonio tra la modella e il calciatore: “I miei genitori sono stati insieme per 15 anni. Successivamente mia madre ha trascorso cinque anni con David LeBon e successivamente con il suo ultimo marito. [el empresario mexicano Martín Dernt]15. È fuori dal paese da 30 anni, ma era una specie di emblema del gruppo aereo argentino. La lotta con Carolina de Monaco, usciva con Filippo Giunone, era amica della famiglia reale… Era un passo in più, faceva film con Alberto Olmedo, faceva cose qui, ma se n’è andata per 30 anni, metà di lei vita. All’estero aveva un’agenzia di modelle e aveva anche un nome. E ‘molto strano. È un’energia che hai ed è molto speciale“.

Sembra che l’angelo che ha portato sua madre sulle prime pagine di riviste di moda e ricche nei primi anni della sua carriera sia sano. “È incredibile quanto sia diventato grande ora. È stata colpita da uomini di età compresa tra i 35 e gli 80 anni. Mi ha detto: ‘Sto incontrando qualcuno. uomo barbaro. Gli chiedo: quanti anni hai? Lui risponde: Un barbaro. della mia età Ha insistito: “Ma quanti anni ha?” Lì mi ha detto che aveva 45 anni. E gli ho detto: “Non ho 45 anni!” Queste sono le cose che amo di mia madre”.ha spiegato Roberto.

Ricorda anche il momento in cui sua madre iniziò a vivere con LeBon. “Mentre mia madre viveva con David, un giorno sono tornato a casa da scuola e la porta della mia stanza era chiusa a chiave. Charlie Garcia stava dormendo nel mio letto! La mia vecchia signora mi ha detto: Charlie, idiota. Sbarazzati delle cose e vai nella stanza di tua sorella. Quindi, un. Charlie è rimasto a casa, hanno cucinato infiniti barbecue con David. Anche Juan è entrato”, ha rappresentato graficamente.

Bata Villanueva e suo figlio Robertino Tarantini
Bata Villanueva e suo figlio Robertino Tarantini

Robertino ha anche affrontato il rapporto che suo padre aveva con la droga negli anni ’90, che ha portato alla complessa “causa del vaso” in cui è stato coinvolto anche Guillermo Coppola: “Quando mio padre ha avuto problemi di droga, ho avuto un rapporto molto diretto con lui. Ho vissuto la mia adolescenza guardando la sua ‘evoluzione’… Per fortuna, sono passati alcuni anni, ma è stato forte. E penso che sia per questo che non l’ho mai fatto droghe.”.

“Da mia madre ho ereditato il modo di essere, più di ogni altra cosa. Penso di essere una persona gentile. E da mio padre, il primogenito. E a volte, sono testardo su alcune cose. Ringrazio entrambi per essendo nato al loro fianco, per avermi dato la vita che mi hanno dato ed essere vivo”, ha detto al momento dell’intervista, i sentimenti si sono trasformati in lacrime.

E poi, è il momento di parlare dell’incidente. “Ha passato un brutto periodo, ma si è ripreso. Era sull’orlo della morte, molto vicino; molto più vicino di quanto si pensi. Il giorno in cui ha avuto l’incidente, mi hanno scritto da tutto il mondo. O gente che pregato… È il mio che ha dato così tanto E penso che la vita te lo riporti. Amore. Penso che le persone lo abbiano tirato fuori”, pensiero.

“Mia madre è un toro”, aggiunse, piangendo di nuovo. Lui ha spiegato: “Ho un rapporto molto forte con lei e ogni giorno imparo sempre di più da lei. È l’essere più meraviglioso di questo mondo”..

READ  Zuckerberg parla di Metaverse con il premier italiano Mario Draghi |