Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Restrizioni, omicron e gli ultimi dati sui contagi da Covid, in diretta

In questo modo, sottolineano che “non puoi abbassare la guardia” e parlano dell’opzione “influenza” del coronavirus dopo alcune opinioni “scientificamente non provate”.

Inoltre, insistono sul fatto che i servizi sociali “oggi sono molto insufficienti, per facilitare l’isolamento, la quarantena e il congedo retribuito per le persone colpite da disagi”, quindi ne chiedono il rafforzamento.

Anche se, osserva il giudice Jeffrey Brown, “la Corte pensa che dovrebbe”, in questo caso mette in dubbio i poteri del presidente.

D’altra parte, tre grandi studi pubblicati dai Centers for Control and Prevention degli Stati Uniti confermano che la migliore protezione contro la variante omicron del coronavirus è la dose di richiamo.

I sintomi neurologici più comuni sono mal di testa e stato mentale alterato, noto come encefalopatia acuta.

Al contrario, è aumentata la pressione ospedaliera con 2044 pazienti, in aumento di 40 rispetto al giorno precedente, di cui 162 in terapia intensiva, e altri dieci pazienti.

Nel frattempo, il Paese è a una settimana dalle elezioni legislative di domenica prossima. Il governo ha assicurato che le persone confinate, che potranno recarsi al seggio elettorale, votino, preferibilmente nell’ultima ora prima della chiusura.

Allo stesso modo, sono stati segnalati 12.866 feriti, quasi quattro volte quanto riportato nell’ultima settimana del 2021, secondo gli ultimi dati di Imserso.

Il fatto positivo è che il tasso di mortalità tra le persone infette è stato notevolmente ridotto. Ora è dell’1,2% mentre nel 2021 era del 12,1% e nel 2020 ha superato il 20%.

In questo modo, afferma, “Abbiamo fatto tutto il necessario per raggiungere le dosi nel caso in cui la scienza ne supporti la somministrazione”.

READ  Obesità, un'epidemia silenziosa dove l'allenamento è fondamentale | formazione | Economia

Inoltre, chiede ancora una volta l’unità degli Stati membri, e che l’ipotetica quarta dose sia “una strategia congiunta e coordinata per garantire la massima protezione ai cittadini europei”.

Nonostante ciò, il governo italiano ha approvato un decreto legge in base al quale le persone sprovviste di certificato covid potranno acquistare beni di prima necessità solo dal 1° febbraio.

Un certificato covid si può ottenere con un programma vaccinale completo, dopo aver superato la malattia nei mesi scorsi o aver presentato un test negativo sostenuto nelle ore precedenti.

Per arginare la diffusione, il passaporto covid entrerà in vigore lunedì nella maggior parte dei luoghi pubblici ed è stato approvato dopo che il consiglio costituzionale francese ha ratificato il veto all’accesso a coloro che non erano stati vaccinati contro il Covid-19.

Inoltre, ha sottolineato che questa sesta ondata fornisce “dati convincenti” sull’efficacia della vaccinazione contro COVID-19.

Ad oggi, in Spagna sono già state somministrate oltre 19,1 milioni di dosi di richiamo.

Tuttavia, ha sottolineato che l’importante era “su cosa siamo tutti d’accordo”, riferendosi alle convenzioni delle comunità spagnole.

Nel frattempo, venerdì sono stati confermati 3.834 nuovi casi di coronavirus, mentre il tasso di infezione cumulativo è salito a 3.377 casi ogni 100.000 residenti negli ultimi 14 giorni sulle isole, 41 punti in meno rispetto alla media statale.

Sempre venerdì sono stati segnalati 22.063 nuovi casi di coronavirus, oltre a 17 decessi. Sono invece 1.749 i ricoveri, cinque in più rispetto a giovedì, e 183 i ricoverati in terapia intensiva, sette in meno rispetto al giorno prima.

La stragrande maggioranza dei detenuti sono 262.450 studenti, pari al 3,27% del totale, mentre gli insegnanti positivi sono 24.742, pari al 4,28% del totale.

READ  Dicono che ci sia un grande abbandono in medicina

Nonostante ciò, il ministro dell’Istruzione Pilar Allegria ha confermato che i protocolli stanno funzionando nei centri educativi perché non sono un “esportatore” ma piuttosto un “importatore” del virus.

“Alla fine di marzo, dobbiamo iniziare a contare in modo diverso. Contare ogni caso non avrebbe senso se il virus si evolvesse come è successo finora”, ha spiegato in un’intervista a Rac1.

D’altra parte, ha confermato che l’effetto in terapia intensiva con omicron è più moderato di quanto non fosse solo due mesi fa con Delta, e che “se sapessimo che l’omicron era lo stesso, è chiaro che non l’abbiamo fatto prendere queste misure”, riferendosi al coprifuoco.

Allo stesso modo, il Ministero della Salute ha segnalato 141.095 nuovi contagi e 142 decessi.

Nonostante ciò, la pressione in ospedale è diminuita, con il doppio dei pazienti rispetto a ieri (18.675) e due in meno in terapia intensiva (2.202).

Buongiorno e benvenuti a La Vanguardia in un nuovo giorno per monitorare tutte le novità legate alla pandemia di coronavirus.

In questo spazio vi informeremo sui dati aggiornati delle diverse Comunità Autonome, sulla campagna vaccinale, sui vari provvedimenti adottati…