Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Quali e dove sono i vulcani più pericolosi del mondo?

Cumbre Vieja è un lungo crinale pieno di camini e crateri, ma non è l’unico vulcano attivo in Spagna. In totale, il nostro paese ha sei regioni vulcaniche, anche se solo La Garrotxa a Girona e quelle nelle Isole Canarie sono scoppiate negli ultimi 10.000 anni.

Ogni anno si registrano circa 70 eruzioni tra i 1500 vulcani considerati attivi nel mondo. Solo nel 2021, c’era almeno 68 eruzioni vulcaniche in tutto il mondo.

Nelle ultime settimane, infatti, si sono risvegliati solo 22 vulcani: I più famosi sono l’Etna e il Vesuvio, ma il più famoso nel cosiddetto anello di fuoco, tra America, Asia e Oceania.

Il NyiragongoSituato nella Repubblica Democratica del Congo, è uno dei vulcani più temuti al mondo. Lo chiamano quello che non dorme mai. Nella sua ultima eruzione, questa primavera, Ha causato 32 morti.

Non è l’unico con conseguenze fatali. Nel 2018, l’epidemia Krakatoa bambino it indonesiano, Scatena un’onda gigante che ha ucciso 400 persone.

altri come lui Monte Ontake in Giappone Kyaluya alle Hawaii o montagna di fuoco In Guatemala recentemente il suo potere distruttivo, Anche se la scienza è progredita.

In Europa, l’Islanda concentra gran parte dell’attività vulcanica. laggiù Eyjafjallajökull Causa nel 2010 un formidabile Una nuvola di cenere ha paralizzato il traffico aereo Nella maggior parte delle parti d’Europa.

Un altro hotspot è l’Italia, dove etna È caratterizzato da un’attività quasi compulsiva. Anche se l’ultima morte era dovuta a Stromboli nel 2019.

Tuttavia, il vulcano più terrificante d’Italia è Vesuvio, il distruttore di Pompei, per la sua vicinanza a Napoli. Nahum Mendes, geologo ed editore scientifico ha spiegato che c’è “Più di 6 milioni di persone vivonoQuindi l’esplosione avrà gravi conseguenze”.

READ  Circa 137 studenti hanno superato l'esame medico di ammissione

In Spagna, oltre ai vulcani di La Palma, Teide, Con 13 eruzioni negli ultimi 2000 anniÈ ancora un vulcano attivo e pericoloso. “La sua attività è più esplosiva di quanto sembrava inizialmente”, afferma Joan Marti, direttore di Scienze della Terra al Barcelona-CSIC.

“Oggi, grazie alle tecnologie di cui disponiamo, che si tratti di sismica, geodetica o GPS, possiamo almeno prevederlo”, ha spiegato il geologo Nahum Mendez. Cioè, come ha sottolineato Marty, vulcanologia “È una scienza che è progredita molto. Soprattutto dagli anni ’80”.