Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Quali cellulari emettono più radiazioni?

Gli esseri umani vivono quotidianamente con dispositivi che emettono radiazioni elettromagnetiche. Dai forni a microonde e dai televisori ai telefoni cellulari, questi dispositivi sono diventati parte integrante della nostra vita. Sebbene non ci siano ancora studi conclusivi, gli effetti sulla salute di il La radiazione emessa dagli smartphone viene analizzata dagli scienziati.

Come linea guida, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) lo ha stabilito qualche tempo fa Limite di emissione del cellulare deve provenire da Due watt per chilogrammo. Sebbene non ci siano dispositivi che superano questo limite, alcuni dispositivi evitano di farlo.

L’agenzia sanitaria, che fa affidamento alle Nazioni Unite, ha chiarito che gli smartphone sono articoli RF a bassa potenza, gestiti con una gamma di frequenza di 450-2700 MHz e una potenza massima di 0,1-2 W.

Gli adulti trasformano la gamification in giochi per dispositivi mobilipersiane – persiane

In questo senso, il fascicolo Ufficio tedesco per la radioprotezione situazione Elenco con I cellulari che emettono più radiazioni e quelli che emettono menomisurata in watt per chilogrammo.

Motorola Edge – 1,79 watt per chilogrammo.

– OnePlus 6T – 1,55 Watt per kg.

Sony Xperia A2 – 1,41 watt per chilogrammo.

– Google Pixel 3A XL – 1,39 watt per chilogrammo.

– Google Pixel 4A – 1,37 watt per chilogrammo.

– Xiaomi Mi Note 10 – 1,10 watt per chilogrammo.

– iPhone 13 Pro Max -n 0,99 watt per chilogrammo.

– iPhone 13 – 0,98 watt per chilogrammo.

– iPhone 13 Pro e iPhone 13 mini – 0,97 watt per chilogrammo.

– Xiaomi Mi 11 Lite – 0,89 watt per chilogrammo.

– Xiaomi Mi 11 Ultra – 0,55 watt per chilogrammo.

L’agenzia ha tenuto conto nella sua analisi Tasso di accettazione specifico SAR (Per il suo acronimo inglese, Specific Absorption Rate). È un parametro che indica la quantità di L’energia assorbita dal corpo umano Essere all’interno del campo elettromagnetico generato dal telefono cellulare.

Secondo l’Ufficio per la protezione dalle radiazioni, circa La metà dei telefoni cellulari sul mercato sono 0,6 watt per chilogrammo, che è considerato a bassa radiazione elettromagnetico;

ZTE Blade V10 – 0,13 watt per chilogrammo.

ZTE Axon Elite – 0,17 watt per chilogrammo.

Samsung Galaxy Note 10+ 5G – 0,19 watt per chilogrammo.

Samsung Galaxy Note 10 – 0,21 watt per chilogrammo.

Samsung Galaxy A80 – 0,22 watt per chilogrammo.

Samsung Galaxy A72 – 0,23 watt per chilogrammo.

LG G7 ThinQ – 0,24 watt per chilogrammo.

Samsung Galaxy S20 FE – 0,24 watt per chilogrammo.

Samsung Galaxy M20 (2019) – 0,25 watt per chilogrammo.

Honor 7A (2018) – 0,26 per kg.

Il dispositivo viene rigorosamente testato prima di essere immesso sul mercato, in quanto è richiesto che il dispositivo non superi i limiti di irraggiamento consentiti. tuttavia, esposizione prolungata, in particolare durante le chiamatequando la testa viene avvicinata ai dispositivi mobili, può rappresentare rischi per la salute Questo, tuttavia, in esame.

Il dottor Alejandro Mogerie, dei Servizi sanitari, ha ritenuto che “il rispetto della distanza minima tra il cellulare e l’orecchio (non appoggiare il telefono sulla testa) quando si parla è una cosa suggerita anche nei manuali che accompagnano i telefoni”. Prima. Neuro-Oncologia Fleni.

READ  Perché il telescopio James Webb è così importante da promettere di rivoluzionare lo spazio?