Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Putin si reca in Iran con l’acquisto di un drone in vista

Dubai Presidente russoE il Vladimir Putin visiterà domani Teheran per incontrare il Leader Supremo, il Ayatollah Ali KhameneiNel suo primo viaggio fuori dall’ex Unione Sovietica dall’invasione dell’Ucraina.

E la Casa Bianca lo ha riferito nei giorni precedenti La Russia è interessata all’acquisto di droni dalla Repubblica islamica Per rafforzare il proprio arsenale, quasi cinque mesi dopo la guerra.

Ali Khamenei, Leader Supremo dell’IranAgenzia di stampa francese

Putin incontrerà anche a Teheran il presidente turco, Recep Tayyip Erdoganper discutere della ripresa delle esportazioni di grano attraverso il Mar Nero e del conflitto in Siria.

Putin vede il tentativo dell’Occidente di paralizzare l’economia russa con le sanzioni più dure della storia moderna come una dichiarazione di guerra economica e dice: La Russia si sta allontanando dall’Occidente e si sta avvicinando a Cina, India e Iran. Appena tre giorni dopo il Presidente degli Stati Uniti, Joe Bidenconclusa una visita in Arabia Saudita, il leader russo è arrivato a Teheran per tenere il suo quinto incontro con la Guida Suprema.

“Il contatto con Khamenei è molto importante”, ha detto ai giornalisti a Mosca Yury Ushakov, consigliere per la politica estera di Putin. “Tra loro si è sviluppato un dialogo di fiducia sulle questioni più importanti dell’agenda bilaterale e internazionale“.

Lo ha rivelato la Casa Bianca la scorsa settimana La Russia cerca di acquisire dall’Iran centinaia di droni da ricognizione armati e disarmati da utilizzare nella guerra in UcrainaÈ un riflesso, dicono gli esperti, della necessità di Mosca di colmare una lacuna critica sul campo di battaglia e trovare un fornitore a lungo termine di tecnologia di combattimento critica. Funzionari statunitensi hanno affermato che l’Iran si sta preparando a fornire fino a 300 droni e inizierà ad addestrare le forze russe su come usarli a partire da questo mese.

Il presidente russo Vladimir Putin, a sinistra, parla con il presidente iraniano Ebrahim Raisi con le spalle alla telecamera a margine del Vertice dei Paesi Caspian ad Ashgabat, Turkmenistan, mercoledì 29 giugno 2022.
Il presidente russo Vladimir Putin, a sinistra, parla con il presidente iraniano Ebrahim Raisi con le spalle alla telecamera a margine del Vertice dei Paesi Caspian ad Ashgabat, Turkmenistan, mercoledì 29 giugno 2022. Grigory Sysoev – Stagno del Cremlino di Sputnik

La Russia ha esaurito la maggior parte delle sue armi a guida di precisione, così come molti dei droni che ha utilizzato per aiutare nel suo bombardamento di artiglieria a lungo raggio di obiettivi nei suoi mesi di bombardamento dell’Ucraina. Nel frattempo, il primo lotto di lanciarazzi multiplo statunitensi montati su camion ha distrutto più di due dozzine di depositi di munizioni, postazioni di difesa aerea e posti di comando russi, secondo funzionari statunitensi, rendendo ancora più urgente la necessità di Mosca di contrastare le nuove armi occidentali avanzate.

READ  La medicina legale conferma che i corpi trovati a Mesetas appartengono alla Commissione per la restituzione della terra Land

Ha fornito all’Iran la tecnologia dei droni Hezbollah in Libano, ribelli Houthi in Yemen e milizie sciite in Iraq.

Una delegazione russa ha visitato un aeroporto nell’Iran centrale almeno due volte nelle ultime cinque settimane Ispeziona i droni che possono essere armatiLo ha detto la Casa Bianca in una nota. I russi hanno esaminato lo Shahed 191 e lo Shahed 129, secondo le immagini satellitari fornite alla Casa Bianca nella dichiarazione. New York Times.

La Russia disponeva di un proprio arsenale di droni, ma la possibile consegna di centinaia di droni iraniani armati e disarmati aiuterebbe il Cremlino Rinnovo della flotta, che ha subito pesanti perdite durante la campagna, durata quasi cinque mesi.

Questa serie di foto mostra una foto del file scattata al presidente russo Vladimir Putin, una foto del presidente iraniano Ebrahim Raisi e una foto del presidente turco Recep Tayyip Erdogan.
Questa serie di foto mostra una foto del file scattata al presidente russo Vladimir Putin, una foto del presidente iraniano Ebrahim Raisi e una foto del presidente turco Recep Tayyip Erdogan.Mikhail Metzl – Agence France-Presse

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha rifiutato di dire se Mosca avesse in programma di acquistare droni iraniani.

Putin, 69 anni Ha fatto alcuni viaggi all’estero Negli ultimi anni a causa della pandemia di Covid e poi della crisi causata dalla sua invasione dell’Ucraina il 24 febbraio. Il suo ultimo viaggio fuori dall’ex Unione Sovietica è stato in Cina a febbraio.

Putin è in visita nella Repubblica islamica nel suo primo grande viaggio all’estero dalla guerra in Ucraina Un chiaro messaggio all’Occidente che la Russia cercherà relazioni più strette con l’IranE il Un nemico degli Stati Uniti dalla rivoluzione del 1979.

Prima del viaggio, il portavoce di Putin, Dmitry Peskov, ha affermato che la Russia e l’Iran sono state a lungo soggette alle sanzioni occidentali, il prezzo della sovranità, ha affermato.

READ  Sentendosi letargico per la vecchiaia, Francis trova lezioni nella fragilità

Per Teheran, legami più stretti con la Russia di Putin sono un modo per bilanciare l’influenza degli Stati Uniti e le alleanze nel Golfo con i governanti arabi e Israele. Putin incontrerà il presidente iraniano, Ibrahim RaisiEletto lo scorso anno. “Serve un alleato forte e Mosca è una superpotenza”Un alto funzionario iraniano ha detto in condizione di anonimato.

E incoraggiato dagli alti prezzi del petrolio, Teheran scommette che, con il sostegno della Russia, può fare pressione su Washington affinché faccia concessioni per rilanciare l’accordo nucleare del 2015. Tuttavia, l’inclinazione della Russia verso Pechino ha portato a un calo significativo delle esportazioni di greggio iraniano verso la Cina, una delle principali fonti di entrate di Teheran da quando il presidente Donald Trump ha reimposto le sanzioni nel 2018.

La visita di Putin in Iran coinciderà con quella di Erdogan. I due leader si incontreranno a Teheran per discutere un accordo per riprendere le esportazioni di grano ucraine dal Mar Nero e la minaccia di Erdogan di lanciare un’altra operazione nel nord della Siria a cui Mosca si oppone. In Siria, Russia e Iran hanno trionfato nel sostenere il presidente Bashar al-Assad contro l’Occidente, che ne ha ripetutamente chiesto la cacciata dallo scoppio della guerra civile siriana nel 2011.

Reuters e Il New York Times