Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Putin ha sfidato ancora una volta l’Occidente e ha accettato la dottrina del nuovo “mondo russo”

Putin sfida ancora una volta l’Occidente e accetta una nuova dottrina del “mondo russo”.

Presidente Il presidente russo Vladimir Putin Lunedì ha approvato una nuova dottrina di politica estera basata sul concetto di “mondo russo”, un’idea che gli ideologi conservatori hanno utilizzato per giustificare l’intervento all’estero a sostegno dei russi.

La “Politica umanitaria”, di 31 pagine, pubblicata più di sei mesi dopo la guerra in Ucraina, Dice che la Russia deve “proteggere, preservare e promuovere le tradizioni e gli ideali del mondo russo”.

Sebbene presentato come una sorta di strategia di soft power, perpetua le idee sulla politica e sulla religione russe che alcuni sostenitori della linea dura hanno usato per giustificare l’occupazione da parte di Mosca di parti dell’Ucraina e il sostegno alle entità separatiste filo-russe nell’est di quel paese.

“La Federazione Russa sostiene i suoi cittadini che vivono all’estero nella realizzazione dei loro diritti, al fine di garantire la protezione dei loro interessi e la conservazione della loro identità culturale russa”Il credo dice.

Aggiunge che le relazioni della Russia con i suoi cittadini all’estero le hanno permesso di “rafforzare la sua immagine sulla scena internazionale di paese democratico che cerca di creare un mondo multipolare”.

Bandiera del Ministero della Difesa russo e bandiera dello stato russo
Bandiera del Ministero della Difesa russo e bandiera dello stato russo

Putin ha passato anni a sottolineare quello che considera il tragico destino di circa 25 milioni di russi etnici che si sono trovati a vivere fuori dalla Russia in nazioni di nuova indipendenza quando Unione Sovietica crollato nel 1991, Un evento descritto come un disastro geopolitico.

La Russia ha continuato a considerare l’ex spazio sovietico, dal Mar Baltico all’Asia centrale, come sua legittima sfera di influenza, È un’idea che è stata ferocemente contrastata da molte di quelle nazioni, così come dall’Occidente.

READ  Kazakistan: decine di morti e migliaia di feriti nel quinto giorno di proteste | La Russia e i suoi alleati hanno inviato truppe per affrontare i manifestanti

La nuova politica Dice che la Russia dovrebbe aumentare la cooperazione con i paesi slavi, la Cina e l’India, E continuare a rafforzare le sue relazioni con il Medio Oriente, l’America Latina e l’Africa.

Il documento afferma che Mosca dovrebbe approfondire le sue relazioni con l’Abkhazia e l’Ossezia, due regioni georgiane la cui indipendenza è stata riconosciuta da Mosca dopo la guerra contro la Georgia nel 2008, nonché con le due entità separatiste nell’Ucraina orientale, la Repubblica popolare di Donetsk. Repubblica popolare di Luhansk.

Rapporti con LATAM

ministro degli Affari Esteri Russia Annunciato la scorsa settimana a Un aumento del corpo diplomatico in America Latinacome nella regione del Medio Oriente, dell’Africa e dell’Asia Pacifico, Dopo aver ridotto la sua presenza in Occidente A causa delle sanzioni degli ultimi anni.

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov
Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov

Il comunicato ministeriale indicava che il provvedimento risponde La nuova realtà geopolitica È stato creato lo scorso febbraio dalla campagna militare russa in Ucraina.

Il ministro degli Esteri Sergei Lavrov ha presieduto la riunione in cui è stato deciso Reindirizzamento delle risorse di portafoglio al fine di ampliare la cooperazione dei paesi che non hanno aderito alle sanzioniche include lo spazio post-sovietico.

(Con informazioni da Reuters)

Continuare a leggere: