Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Può essere applicato in Spagna?

La Spagna viola le norme che riguardano 700mila pensionati anticipati, denuncia ASJUBI40

Manuel Brun: “L’Europa porrà fine ai tagli iniqui alle pensioni, su richiesta dell’ASJUBI40”

Díez: “Il bonus Escrivá per i primi pensionati è divertente: mi danno 7 euro e loro prendono 3 euro”

Manzoro: “Da oltre dieci anni la mia pensione è stata ridotta del 24% e ho 42 contributi”

Nel 2019 nasce l’Italia Il regime pensionistico denominato “quota 100”, è che i 62enni che hanno accumulato 38 contributi possono chiedere la pensione, senza subire sanzioni di alcun genere per l’importo della pensione. Questa è la formula che lo ha reso possibile Pensionamento anticipato e riscossione integrale dello stipendio. Il meccanismo è nato con un periodo di prova di due anni, scaduto nel 2021.

nel 2022 Entrai La quota 102 è valida. Ciò aumenta l’età minima di ingresso di due anni per il prepensionamento. Pertanto, è attualmente richiesto 64 anni e 38 anni di contributi Scegli uno di questi prepensionamenti e ricevi il 100% della tua pensione. E in teoria, questi termini sono esclusivamente per il 2022, senza sapere con certezza cosa accadrà nel 2023.

Ricorda che in Italia devi possedere i requisiti generali relativi all’età e ai contributi Pensionamento ordinario: Età minima legale 67 anni e 20 contribuenti. Vi sono però delle eccezioni, ed è così che vi accedono, ad esempio, le persone che hanno accumulato 36 anni di contributi laboriosi, e le persone che si prendono cura di familiari, disoccupati o disabili, purché riscuotano i contributi per 30 anni. Ci sono altre cure, vecchiaia, vecchiaia e pensione sociale.

quota superata 100 nel 102L’Italia ha stretto il prepensionamento, Quindi è solo un anno generoso che in Spagna.

in Spagna, il pensionamento ordinario richiede 65 anni con 37 anni e sei mesi o più contributi; Oppure hanno raggiunto l’età di 66 anni e due mesi, se hanno meno di 37 anni e sei mesi di contributi. Il pensionamento anticipato volontario richiede l’età di 63 anni e il pensionamento anticipato involontario richiede l’età di 61 anni; In entrambi i casi, comporta sanzioni sui pagamenti da riscuotere, tanto più elevato è il recesso rispetto alla normale età legale.

READ  Draghi dal capo della politica monetaria deciderà sul futuro delle telecomunicazioni | comp

Perché è interessante in Spagna? Indurimento della pensione in Italia? Proprio perché mostra che tutti i paesi europei hanno problemi simili nell’affrontare l’aumento della spesa che deriverebbe dai massicci pensionamenti provenienti dagli Stati Uniti. esplosione delle nascite, Inoltre ancora non risolto Difficoltà dei sistemi di sicurezza sociale per ridurre il prepensionamento.

Chi può pagare il ritiro con la “quota 102”

La Legge di Bilancio dello Stato italiano ha introdotto a Pensione anticipata solo per il 2022 Con 64 anni e 38 anni di contributi per tutti i lavoratori dipendenti e autonomi iscritti INPS (Previdenza Sociale Italiana), che è disciplinato dall’arttariffa 102′. In sostanza, possono beneficiarne i nati dopo il 1958 e accertati 38 anni che sono stati quotati tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2022. “quota 100”E il Si rivolgeva invece ai nati dal 1960 che hanno compiuto 38 anni di contribuzione il 31 dicembre 2021.

Da “quote 100” a “quote 102” per il prepensionamento

Età e anni di impegno alla condizione contributiva (38 anni)

Dalla rata 100 alla rata 102
Fonte: INP italiano

il diritto alla pensione attraverso la “quota 102”, Il lavoratore deve Cessazione di qualsiasi rapporto d’affari per conto di un’altra persona, Mentre l’estinzione del lavoro autonomo non è richiesta.

È consentito il cumulo di tale pensione con reddito da lavoro autonomo occasionale, purché quest’ultimo non superi i 5.000 euro lordi annui, come specificato sito INPS.

La formula 100-102 può essere applicata in Spagna?

A parere di Enrico Devesa (Incorpora il tweet), PhD in economia e ricercatore presso l’Istituto di ricerca economica di Valencia, “Questo è un meccanismo “tariffa 102”E il Se è temporaneo, a quanto pare, può essere accettato; Ma non avrebbe senso applicarlo all’infinito, perché Non ha basi scientifiche».

Devisa ci pensa Qualsiasi metodo approssimativo (come questa quota) genera disuguaglianza Deve essere smaltito. “Il metodo di calcolo della pensione in Spagna ha già abbastanza problemi di iniquità perché possiamo aggiungerne altri. Il sistema pensionistico spagnolo si basa sui contributi e il modo migliore per nessuno di sentirsi ferito è che il contributo definito sia pagato -Go sistema come lo svedese”, afferma.

READ  Il conflitto tra Russia e Ucraina: come colpisce l'economia nazionale e globale | ARGOMENTI DI DISCUSSIONE: I paesi si stanno riposizionando nel mezzo del nuovo conflitto bellico

per questa parte, José Antonio Herce (_Erce), PhD in economia e co-fondatore LoRIS pensione, Afferma che “in Italia il prepensionamento è il regime quotidiano, fattore che rende meno efficace la riforma delle pensioni attuata nel 2005 (riforma religiosa), quando Sistema di calcolo teorico con un periodo di transizione fino al 2050″. Nonostante ciò, “il pensionamento anticipato è stato utilizzato per decenni per mitigare l’impatto della riforma e Gli italiani hanno continuato a ritirarsi anticipatamente con poca o nessuna penalità, usando ad esempio “quota 100”. Ma già nel 2022 le condizioni si sono inasprite, con l’adozione della “quota 102”.

Riguardo alla possibilità di esportare questo sistema in Spagna, Hers ha sottolineato che “l’applicazione di una quota da 100 a 102 Sarebbe un passo indietro dal punto di vista dell’efficienza Una delle misure che il nostro Paese ha messo in atto per garantire che i lavoratori ritardino il pensionamento. In Spagna sono già state introdotte operazioni più onerose, che scoraggerebbero il prepensionamento, quindi implementare un sistema simile a quello italiano sarebbe un rollback.

Il suo ricorda che, fino al 2021, in Spagna, la sanzione per il prepensionamento era calcolata con quella che usciva dalla formula del regolamento, così che per molti lavoratori con impieghi lunghi e ad alta contribuzione, la pensione che usciva dal regolamento la formula era sopra il limite della pensione massima, quindi non gli ha fatto troppo male andare in pensione anticipata. Ma questo è cambiato dopo la riforma di Escrivá, e Dal 2022 sanzioni Sarà superiore a quelli attuali, non solo nominalmente, ma effettivamente da allora Si applicherà alla pensione massima”.E non sulla formula risultante dalla formula della norma regolamentare.

Fernando Martinez Q, Martinez-Cue & Asociados Managing Partner osserva che lo stato sociale italiano è pesantemente colpito da fattori demografici, sociali ed economici, Una delle discussioni principali riguarda la riforma dell’età pensionabile. L’Italia ha introdotto nel 2019 la “quota 100”, da aprile 2019 a dicembre 2021. Ha consentito il connubio tra lavoro e pensione nel periodo precedente all’età minima legale di pensionamento (67 anni), ma subordinatamente ad un reddito massimo di 5.000 euro in cui anno Limita gli incentivi per continuare a lavorare.

READ  Viaggi in Europa, Stati Uniti e Brasile: quali vaccinazioni sono richieste agli argentini per entrare in ogni paese

ASJUBI40: ‘Chiediamo giustizia per le gare lunghe’

Comitato dimostrativo di Asjobe

Coloro che sostengono una “quota 100” sono i pensionati anticipati con 40 anni o più di contributi rappresentati dall’associazione. Asgobe 40 (@asjubi40), che chiedono al governo, ai partiti politici e agli agenti sociali che la Spagna attui un sistema simile a quello che aveva l’Italia fino al 2021, in cui “si farà giustizia a chi ha un lavoro contributivo molto lungo, molto più alto di quanto richiesto dalla la legge richiede il pensionamento regolare e le persone che hanno iniziato a lavorare anche quando erano quasi bambini”.

Proprio come ricordi Santiago Minchero, Portavoce dell’Associazione “ASJUBI40 rappresenta centinaia di migliaia di pensionati che hanno subito riduzioni significative delle nostre pensioni a causa della sanzione del coefficiente di riduzione per il prepensionamento. La maggior parte di noi è stata costretta al pensionamento forzato, a causa della disoccupazione, a partire dalle ERE e che nessuna azienda ci assumerà perché “troppo vecchi” Tutti lavoriamo da più di 40 anni, quindi la formula “quota 100″ può liberarci da chiare sanzioni discriminatorie”.

“Chi di noi con più di 40, 45 e fino a 47 anni di contributi raggiungerà questa quota, in molti casi otterremo una quota di 105, 106, anche 107. Inoltre, chiediamo alla Spagna di fare ciò che l’Italia e altri I paesi europei lo fanno, tenere conto della tenera età in cui una persona inizia a lavorare e contribuire, Anche se inizi a 14, 15 o 16 anni, puoi ritirarti presto senza penalità”, spiega Santiago Minchero.