Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Primo ministro peruviano e leader del partito al governo accusato di riciclaggio di denaro sporco

Primo Ministro del Perù, Guido Bellido

Primo Ministro del Perù, Guido Peledo e il leader del principale partito di governo, Vladimir Ceron, sono stati accusati dalla Procura Generale di presunto riciclaggio di denaro per finanziare il Peru Libre., una formazione politica marxista che Pedro Castillo ha vinto alle elezioni presidenziali.

Oltre a Bellido e Cerrón, sono state incluse anche altre 15 persone, tra cui Waldermar Cerrón, fratello di Vladimir che è stato recentemente nominato portavoce del gruppo parlamentare Peru Libre al Congresso.Rappresenta la sede più grande di 37 parlamentari.

I tre membri del Liber peruviano sono stati inclusi dal procuratore generale Richard Rojas nell’inchiesta sul caso denominato “Los dynamicos del centro”, che sta indagando su presunti finanziamenti illeciti del partito attraverso accuse illegali mosse da funzionari del governo regionale delle Ande centrali Provincia. Jonin.

Secondo la decisione del procuratore generale emessa da vari media nazionali, Si presume che Vladimir Ceron abbia condotto una rete di accuse di finanziamento di campagne illegali e pagamenti per la sua attuale condanna per corruzione che gli ha impedito di essere il candidato presidenziale del suo partito.

nei casi Bellido e Waldemar Cerrón, presumibilmente dai destinatari di quei soldi usati nell’ultima campagna elettorale, dove sono stati eletti rispettivamente come membri del Congresso per le regioni di Cusco e Junin.

Il leader del partito Liber peruviano di estrema sinistra, Vladimir Ceron
Il leader del partito Liber peruviano di estrema sinistra, Vladimir Ceron

Inoltre, Pledo è stato anche accusato di essersi scusato per il terrorismo elogiando Edith Lagos sui social network., uno dei volti più celebri dei primi atti sanguinari e terroristici della serie maoista maoista, all’inizio degli anni Ottanta.

READ  Perù: la giustizia ordina la scarcerazione di Alberto Fujimori | Ha ripristinato un'amnistia messa in discussione dalla Corte interamericana dei diritti umani

La Procura peruviana ha ritenuto che il caso “Los dynamicos del centro” dovesse spostarsi da Junín alla capitale, Lima, per essere assunto dalla Procura sovraregionale specializzata in reati di corruzione per funzionari, guidata dal procuratore Vanessa Diaz.

Questa battuta d’arresto legale per Peru Liber, il primo partito di origine regionale nel paese a raggiungere il governo nazionale, si verifica quando il gabinetto del presidente Pedro Castillo è ancora in attesa di andare in Parlamento per chiedere un voto sul suo insediamento.

Da quando è entrato in carica il 28 luglio, l’esecutivo è stato criticato dall’opposizione per essere composto da diversi esponenti della sinistra ortodossa, tra cui lo stesso Peledo.

(Con informazioni da EFE)

Continuare a leggere: