Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Presentazione della 71a Coppa Ciutat de Palma

La baia di Palma si sta preparando per uno dei più grandi eventi marini della stagione. Riunirà la 71a Ciutat de Palma Sailing Cup Più di 350 navi da 18 paesi che gareggerà contemporaneamente per quattro giorni, dal 4 al 7 dicembre, sotto l’organizzazione del Real Club Náutico de Palma (RCNP). concorrenza che era Presentato questo pomeriggio nella Sala Plenaria del Consiglio Comunale di Palma Alla presenza del sindaco, dei portavoce comunali e di vari rappresentanti del settore marittimo, quest’anno è stato dedicato alla categoria dei ragazzi ottimisti, la cui partecipazione è stata confermata dai migliori velisti del mondo.

La Ciutat de Palma Cup è la regata più antica del RCNP e lDecano degli sport delle Baleari da testare. La sua prima edizione risale al 1950 (due anni dopo l’apertura del locale) e da allora ha mancato la sua data solo nel 2020, a causa delle restrizioni dovute alla pandemia.

Sindaco di Palma, José Hila, ha definito la Ciutat de Palma Sailing Cup un evento “molto importante” e ha elogiato il lavoro del Real Club Náutico de Palma “non solo nell’organizzare regate di alto livello, ma anche nelle scommesse sugli sport popolari”. Hila ha aggiunto che l’RCNP è “un motivo di orgoglio per la città” e ha sottolineato il suo contributo alla desensibilizzazione del turismo: “In questi giorni ci visiteranno più di 400 persone, il che sta andando molto bene per noi a dicembre”. Il Comune collabora alle attività rivolte ai genitori e ai parenti dei partecipanti.

Alla potente flotta spagnola si uniranno in questa occasione diversi velisti che hanno conquistato il 10° posto negli ultimi ottimistici campionati del mondo, tra cui l’ucraino Svyatoslav Madonic (sesto) e l’italiano Eric Chet (settimo). “Avremo uno standard molto alto e un record fantastico, con atleti di Repubblica Ceca, Bulgaria, Ungheria, Ucraina, Malta, Paesi Bassi, Regno Unito, Svezia, Svizzera, Estonia, Portogallo, Germania, Finlandia, Stati Uniti, Danimarca, Francia, Spagna, Italia”, ha osservato Manu Fraga, direttore sportivo dell’RCNP, che ha evidenziato il “prestigio unificato” della Ciutat de Palma Cup nel contesto europeo: “È la regata che è segnata in rosso nel calendario annuale delle principali squadre. dal continente. Quest’anno abbiamo apportato modifiche che lo renderanno, se possibile, più attraente.

READ  Continua la conversazione di Zuccolini con Gallardo a River

Fraga sottolinea il fatto che Ciutat de Palma ha esteso per la prima volta il suo programma di regate di un giorno. “Il trofeo è importante anche per il Trofeo di Eccellenza, un circuito nazionale che premia la regolarità dei velisti”, ha detto l’allenatore RCNP.

Altra importante novità di quest’anno è l’integrazione della fase finale. L’aspetto finale sarà annunciato nelle istruzioni di regata. In ogni caso, l’annuncio ufficiale dice già che sono state programmate 12 maniche, di cui almeno due devono essere completate affinché la coppa sia valida. Il punteggio peggiore della quinta prova può essere eliminato. I binari saranno costituiti da un’altalena esterna con accesso alla seconda estremità sottovento.

L’evento avrà ufficialmente inizio il 3 dicembre, con l’apertura dell’ufficio Regata per la registrazione dei partecipanti. La prima fanfara è prevista per il 4 dicembre alle ore 10:30. L’ultimo giorno inizierà alla stessa ora il 7 dicembre.

Optimist è da decenni la “classe stella” di Ciutat de Palma, spiega Manu Fraga, anche se finora ha condiviso le luci della ribalta con altre barche. “Quest’anno abbiamo voluto concentrare lo sforzo organizzativo sulla vela per bambini, che è uno dei simboli del nostro impegno come società. Il nuovo format ha suscitato grande interesse sia a livello nazionale che internazionale e siamo convinti che se il tempo sarà con noi assisteremo ad una grande release.visto il livello della flotta partecipante”, ha aggiunto il direttore sportivo RCNP.

“La Ciutat de Palma Cup, insieme alla Copa del Rey Cup, alla Princesa Sofia Cup e alla Palma Villa Cup, è uno dei nostri quattro eventi annuali più importanti e che rappresenta forse al meglio la funzione sociale, sportiva e formativa che il nostro club sta svolgendo . Ha anche lo stimolo di essere una regata con una lunga storia”, ha affermato Emerico Foster, presidente del RCNP, che ha colto l’occasione per sottolineare l’impegno del club nei confronti della città, della formazione dei velisti e degli appassionati di nautica: «Siamo la porta della città verso il mare e vogliamo continuare così per molti altri anni”.

READ  Google Pay: salva, paga, gestisci