Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Pimic denuncia che le piccole e medie imprese spagnole pagano la quinta elettricità più cara d’Europa

nuovo Disallineamento competitivo a Piccole e medie imprese Dalla Spagna. Secondo il sindacato catalano dei datori di lavoro che li rappresenta, Bimicoe piccole e medie imprese del Paese Quinti che pagano Elettricità Il più costoso d’Europa. Lo afferma un rapporto in cui, sulla base dei dati di Eurostat, hanno analizzato il prezzo di questa fornitura dal 2018 al 2021. Di conseguenza, le aziende che consumano meno di 20 megawattora hanno pagato 22,96 centesimi per kilowattora l’anno scorso, 13,3 prima di meno di Tre anni, ma più di 19 altri paesi analizzati.

Lo studio lo riflette ItaliaE il IrlandaE il Germania S Belgio Sono gli unici a battere la Spagna, con prezzi che vanno da 27 centesimi in un paese transalpino, a 23 centesimi nelle PMI belghe. Tuttavia, altre grandi economie europee sono elencate di seguito, come ad esempio Portogallo (al decimo posto), Francia (al tredicesimo posto), Danimarca (sedicesimo) o Norvegia S Finlandia, che chiude la disposizione. In particolare, le PMI spagnole pagano l’elettricità il 15% in più rispetto alle loro controparti in Portogallo, il 27% in più rispetto a quelle francesi e più del doppio rispetto a Norvegia o Finlandia.

“I costi dell’elettricità sono un fattore abbastanza importante nella determinazione Il grado di competitività dell’economia: È una “voce” utilizzata da tutte le imprese, industriali o del terziario, con densità diverse e con eventi diversi a seconda dei settori”, e l’Associazione dei datori di lavoro la inserisce nel contesto della sua relazione, e in essa indica anche differenze per dimensione aziendale.

Perché secondo lo stesso set di dati, il prezzo pagato da questo gruppo di aziende in Europa è del 58% superiore al prezzo pagato da aziende di dimensioni leggermente maggiori, ovvero quelle che consumano tra 20 e 500 MWh. La differenza arriva fino all’81% se il confronto viene fatto con le aziende che consumano fino a 2000 megawattora.

READ  Il debito pubblico europeo rappresenta già oltre il 97% del PIL generato

Perdono le piccole e medie imprese

“Dopo che si è scoperto che i prezzi dell’energia sono uno dei fattori che influiscono CompetitivitàIl produttività e il Fattibilità AffarePimec si rammarica del fatto che le piccole e medie imprese europee paghino l’elettricità più costosa a 8,46 centesimi per kilowattora, il 58% in più rispetto alle aziende più grandi”, osserva l’Associazione dei datori di lavoro in una nota. Nello specifico, in Spagna la differenza di prezzo tra i reparti di consumo è di 4,28 cent per kWh, esattamente la metà della differenza”.

Inoltre, nel caso di aziende un po’ più grandi, la loro posizione nella classifica europea migliora: in questo caso sono le none aziende che pagano l’elettricità più cara in Europa, in questo caso dopo Portogallo e Austria, tra le altre. Sia in questo caso che nel caso di grandi società, Germania È il paese in cui le aziende pagano il costo più alto per l’elettricità.