Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Persecuzione in Venezuela: il chavismo avvia un’inchiesta per “tradimento della patria” contro Juan Guaido

immagine del file. Il leader dell’opposizione Juan Guaido parla ai media a Caracas. Venezuela, 12 luglio 2021. (Reuters) / Leonardo Fernandez Viloria

Le autorità chaviste hanno annunciato questo martedì di aver aperto un’inchiesta per “tradimento contro la patria” contro il presidente responsabile, Juan Guaido, nel caso Monomeros.. Lo ha affermato il procuratore generale Tarek William Saab sul suo account Twitter, che ha aggiunto anche accuse di stupro sul lavoro, cospirazione, furto di beni concessi in licenza e associazione a delinquere.

D’altra parte, Guaidó ha confermato questo martedì che i beni all’estero della nazione caraibica sono protetti da alleati, come l’Office of Foreign Assets Control (OFAC), e che il tuo gruppo sta valutando la possibilità di convertirlo in credito.

“Oggi, per utilizzare le risorse dei venezuelani, si sa, c’è il controllo aggiuntivo di proteggere gli alleati ed è per questo che si parla di licenze OFAC. Quello di cui stiamo parlando è come migliorare questo processo (…) Cerchiamo numeri per proteggerlo e se ne discuteGuaido ha detto in una conferenza stampa.

Guaido ha fatto riferimento alla società di fertilizzanti e prodotti chimici Monómeros, che è stata installata a Barranquilla (Colombia)e la decisione del governo colombiano di metterlo sotto “massima sorveglianza”.

Messaggio pubblicato dal Procuratore Generale del Venezuela
Messaggio pubblicato dal Procuratore Generale del Venezuela

In questo senso, confermalo La società dovrebbe essere gestita in conformità con gli interessi del Venezuela Ha detto di aver richiesto una revisione esterna della società, il cui consiglio di amministrazione “deve essere ristrutturato”.

Monmer è e rimarrà venezuelanoGuaido ha fatto riferimento a questa filiale della Petroquímica de Venezuela (Pequiven), di proprietà statale.

READ  Hanno trovato resti umani nel carrello di atterraggio dell'aereo che ha lasciato Kabul

Il leader anti-Chaveza ha aggiunto che La misura di controllo imposta a questa società mira a “proteggere questi beni”.

D’altra parte, Guaido ha spiegato che le aspettative sui negoziati in corso in Messico tra il regime di Nicolas Maduro e l’opposizione venezuelana sono per ottenere giustizia e risarcimento per le vittime e che ci sarà la pace nel Paese caraibico..

“Abbiamo una prudente speranza. Vale a dire, Sappiamo cosa stiamo affrontando, capiamo che si tratta di una dittatura e capiamo come hanno utilizzato questo processo in passatoPertanto, stiamo procedendo con precisione, con obiettivi chiari, cercando di integrare tutti, ma anche con la speranza di trovare una soluzione”, ha detto Guaido.

Nella foto, il procuratore generale del Venezuela, Tarek Saab.  EFE / Leonardo Muñoz / Archivio
Nella foto, il procuratore generale del Venezuela, Tarek Saab. EFE / Leonardo Muñoz / Archivio

Sconto Ha anche fatto riferimento all’installazione del tavolo nazionale del welfare che è stato concordato nei negoziati e che sostituirà il tavolo tecnico delle vaccinazioni in Venezuela, Ha detto che spera di iniziare a lavorare “il prima possibile”.

Ha spiegato che ancora Non è stato deciso chi farà parte del gruppo welfareL’obiettivo, però, sarà prestare attenzione all’emergenza umanitaria in Venezuela.

Guaido lo ha ammesso La leadership dell’opposizione ha commesso errori, suppone, e cerca di costruire una maggioranza nel paese per esercitarsi per le strade.

Sulle sanzioni internazionali imposte allo stato venezuelano, ha affermato: “Siamo pronti a revocare gradualmente le sanzioni perché vogliamo una soluzione”, ha aggiunto.

Continuare a leggere: