Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Perché potrebbe essere un problema

Martedì prossimo, 20 luglio, il Consiglio dei Ministri approverà la vendita in farmacia dei test rapidi dell’antigene per l’uso domiciliare. Questi test, a differenza di quelli per gli anticorpi che erano già sul mercato, rilevano parti del DNA di SARS-CoV-2 e quindi Indica infezioni attive. Come ha affermato questa settimana il ministro Carolina Darias, l’obiettivo principale di questi test diagnostici è sui giovani adulti di età compresa tra 12 e 29 anni, che hanno ancora poche settimane per vaccinare e che attualmente sono il più grande grattacapo delle autorità perché hanno portato alla stragrande maggioranza dei nuovi casi.

L’annuncio viene dopo Quasi tutti i paesi dell’Europa occidentale (Portogallo, Germania, Francia, Italia, Belgio, Paesi Bassi, Austria o Repubblica Ceca) hanno messo in vendita questo tipo di test sia nelle farmacie che nei supermercati. Come si evince dalla mappa dei contagi per Paese negli ultimi 14 giorni, test domiciliari per covid-19 Non sono l’arma definitiva – Come notato in Portogallo, che oggi ha una trasmissione simile del virus – ma è certamente utile, soprattutto quando è diretto a una popolazione non vaccinata.

Mappa delle occorrenze degli ultimi 14 giorni. (ECDC)

Come spesso accade per tutto ciò che circonda una pandemia, l’approvazione nel prossimo governo non sarà scritta sul marmo, ma piuttosto un quadro generale Le amministrazioni regionali dovranno scalpellare a modo loro. La Comunità di Madrid, che ha aperto la strada all’uso dei test antigenici nel nostro paese, è stata anche la più rigorosa in questo senso e per mesi ha invitato il governo a rendere disponibili al pubblico questi autotest.

A gennaio di quest’anno il suo Si esegue in farmacia o clinica odontoiatrica, ma a condizioni: possono accedervi solo i cittadini convocati via SMS in aree sanitarie essenziali ad alto tasso di contagio. La procedura è stata lungi dall’essere riuscita, poiché solo lo 0,5% dei test dell’antigene CAM è stato eseguito presso queste istituzioni, secondo questo articolo di maggio.

Domande senza risposta

A pochi giorni dall’entrata in vigore della procedura, molte sono le domande senza risposta. Ad esempio, perché il COVID-19 è considerato una malattia”Annuncio obbligatorio urgente“Se qualcuno risulta positivo a un test domiciliare, dovrà avvisarlo immediatamente, ma a chi? L’ente sanitario o il ministero corrispondente? In quale periodo?” Fai fare un secondo test da un operatore sanitario, per sostenere la prova a casa? Come si può garantire un test a domicilio con tutte le garanzie?

READ  L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha aperto il primo centro di medicina tradizionale in India | L'organizzazione ha sottolineato di voler sfruttare il potere della scienza per rafforzare le basi sperimentali della medicina tradizionale

Diventa ancora più importante quando pensiamo ai viaggi. È sufficiente fare un test a casa per a Una persona non vaccinata può viaggiare alle Isole Canarie o alle Isole Baleari? Fonti del Ministero della Salute hanno chiarito a El Confidencial che ciò dipenderà dai dipartimenti di sanità pubblica delle rispettive Comunità Autonome.

La sanità darà il via libera alla vendita di test di autodiagnosi senza prescrizione medica

agenzie

Su questo argomento ci sono due posizioni. In paesi come Germania e Portogallo, questi test sono validi per i viaggi, mentre altri come i Paesi Bassi Basta considerarli adatti per l’autodiagnosi, Ma Non permettere ai turisti di raggiungere le loro terre Se viene fatto solo uno di questi test casalinghi, soprattutto se provengono da paesi ad alta incidenza o dove sono state rilevate alcune varianti interessanti come il delta. Non è noto al momento se la Spagna adotterà una posizione comune – l’opzione più ragionevole – o se ciascuna regione adotterà un accordo separato.

Professionale / Casa

E il motivo del ritardo nell’attuazione di questo tipo di test, secondo Drias, è che finora Approvato solo per uso professionaleChe si distingue da quelli che si possono acquistare in farmacia. Ad esempio, il test Abbott Panbio è stato il primo test ad essere utilizzato nel nostro Paese nel settembre 2020, ma può essere utilizzato solo in ambito clinico o ospedaliero. Il 28 giugno la compagnia americana Finalmente ottenuto il marchio CE – Consentire la commercializzazione in Europa – per l’autotest.

La tecnologia è sostanzialmente la stessa, prelevando un campione di saliva o prelevando un campione dal rinofaringe, si scioglie in una bottiglietta di liquido e poi si mette una goccia sulla striscia reattiva, dando il risultato dopo 15 minuti. La principale differenza, nel caso dei primi autotest commercializzati negli Stati Uniti, è stata il risultato. Questo deve essere verificato tramite un’applicazione mobilePer garantire che il test sia stato eseguito correttamente, raccogliere dati sull’utente ed essere in grado di informare le autorità sanitarie in caso di test positivo.

READ  Ordine di rimuovere il dipinto dell'ex governatore di Santander Richard Aguilar dal parco ecologico del Cerro del Santissimo in meno di 10 giorni
Una persona usa il test di Ellume per l’autodiagnosi. (Reuters)

Nonostante quello che può sembrare, secondo Valutazione ECDC di questi dispositiviNon vi è alcuna differenza significativa tra i campioni prelevati da professionisti in clinica o da qualcuno a casa. Il problema principale di questi autotest, oltre a comunicare i risultati, sono piuttosto i falsi negativi.

A differenza dei test antigenici che vengono eseguiti nello screening, ad esempio nei quartieri ad alta infezione, questi test si concentrano su una popolazione che spesso non presenta sintomi. cosa significa? è un Il margine di errore aumenta, soprattutto quando vengono identificati i positivi. Questo tipo di test viene spesso riportato con un’accuratezza e una sensibilità superiori al 95%, ma non è esattamente quello che hanno trovato di recente nel servizio sanitario irlandese. Uno studio condotto il mese scorso ha offerto a Sensibilità del 52% nel caso del test di AbbottE che i partecipanti si esercitassero a raccogliere campioni sotto la supervisione di specialisti.

In termini pratici, ciò significa che per ogni 1.000 giovani infetti da COVID-19 che ricevono questo test, 480 risultati negativi Uscivano a bere, ballare o viaggiare in completa tranquillità. O per Alexander Pushkin per leggere la biblioteca comunale, non si tratta di stigmatizzare la ragazza e qualsiasi attività all’interno potrebbe causare infezione.

Dichiarano una sensibilità del 95%, ma nei test reali mostrano una sensibilità del 50%

La previsione di un valore positivo non è stabile, ma diminuisce con il verificarsi di. In altre parole, i test domiciliari sono più utili quando il tasso di infezione è alto, ma se sono molto bassi, potrebbero non essere molto utili.

“In linea di principio, non siamo contrari a distribuirli nelle farmacie e nei centri sanitari, ma ci sono molti aspetti che devono essere stabiliti”, spiega Santiago Valor, direttore medico di Synlab, uno dei laboratori che esiste da un anno e che metà. Responsabile dell’esecuzione prima dei test PCR e successivamente degli antigeni o degli anticorpi. “La sensibilità dei test antigenici è limitata e quindi il loro uso dovrebbe essere indicato”. Situazioni in cui non è possibile utilizzare la PCR, specialmente nelle persone sintomatiche che richiedono un’immediata classificazione medica”.

READ  Formazione in Terapia CAR-T in Spagna

Il ministro ha indicato questa settimana che questo è positivo Può essere considerato solo ‘sospetto’e che la PCR sarà necessaria per certificare l’infezione.

Per Valor, questo tipo di test dovrebbe essere utilizzato solo per rilevare precocemente le persone infette e lavorare per prevenire la trasmissione e fornire loro assistenza sanitaria, ma in nessun modo come un “comportamento sicuro per superare le barriere sanitarie alla diffusione dell’infezione”, che si tratti di viaggi o incontri collettivi come concerti “dove non ci sono prove che la decisione e la decisione siano state prese correttamente per l’individuo a cui si fa riferimento”.

Oltre a questi problemi, c’è un problema Come integrare i risultati di questi test rapidi dell’antigene nei database Dai sistemi sanitari, qualcosa che si può ottenere con qualche tipo di tecnologia, ma non se i test sono più economici, come quelli venduti in alcuni paesi europei.

Finora, oltre al modello Abbott ea un altro di LumiraDx, risulta che l’azienda farmaceutica Cinfa o il distributore PuenteChina commercializzeranno gli autotest alle aziende del nostro Paese. IES Medical O Xiamen Boson Biotech. I prezzi saranno tra i sette ei 13 euro a prova.