Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Perché non ci sono seconde dosi di vaccini?

Fernan KoirosLo ha recentemente rivelato il ministro della Salute della capitale Risultati Da uno studio passato inosservato. Più di 700 casi di persone vaccinate sono state immunizzate quasi al 100% con le due dosi, prevenendo la morte in caso di nuova infezione. Con una singola dose, invece, la percentuale è scesa tra il 50 e il 60 per cento. egli è chiamato: Due dosi di vaccini prevengono la morte; Una dose da cui non scappare. Lo studio è stato condotto, d’ora in poi, su varianti di Covid-19 già esistenti, ma Poi sono comparse nuove varianti, come l’attuale delta, con una maggiore capacità di infezione. Quindi la percentuale di coloro che potrebbero morire con una sola dose, che sono infettati dalle nuove varianti, aumenta vertiginosamente. Tutti i vaccini (compresi i più famosi, come Pfizer, Moderna o Janssen) sono progettati per la prima versione del virus, e non per le sue varianti successive, come British, Manaus e ora India (Delta). Il Seconda dose saltata Presto sarà un problema sanitario e politico del Paese.

Alberto Fernandez

L’Argentina cammina su questo filone di circa 100.000 morti. Ieri ha superato quota 90.000. L’anno scorso, quando il governo ha decretato la chiusura dell’economia più lunga del mondo, il presidente ha affermato di essere favorevole 10 punti povertà in più Prima che il Paese affrontasse la tragedia di centomila morti. Ha già quasi 10 punti povertà in più ed è anche probabile che raggiunga 100.000 morti. La vaccinazione, a sua volta, è un processo politico ed elettorale, non ispirato alla salute pubblica. La provincia di Buenos Aires sta vaccinando i quarantenni che, se sani, non morirebbero mai di coronavirus. La seconda dose non raggiunge mai nessun angolo del paese per la maggior parte degli argentini. Se viene imposto uno standard rigoroso di salute pubblica (senza influenza politica ed elettorale), il governo dovrebbe vaccinare il prima possibile in entrambe le dosi per tutte le persone sopra i 60 anni e quelle sotto i 60 con malattie comuni. Le nuove variabili colpiscono anche i Paesi che sembrano aver superato la pandemia, come Israele, che sta valutando di reintrodurre l’obbligatorietà della mascherina in pubblico. I casi di Israele (i cui governanti hanno allarmato 127 pazienti in un giorno) sono insignificanti rispetto all’ondata di nuove malattie quotidiane che affliggono l’Argentina. Qui non c’è ancora nessuna infezione comunitaria della variante delta, come in Israele e Gran Bretagna, altro Paese che è rientrato nell’epidemia quando sembrava uscirne. Tuttavia, la comunità scientifica prevede che in altre otto settimane la circolazione comunitaria della variante delta del coronavirus sarà in Argentina.

READ  Aumentano i furti di orologi di lusso ai turisti per le strade d'Europa: come lavorano i ladri

Nel Paese sono molte le persone di età superiore agli 80 anni che ricevono una singola dose del vaccino Sputnik V. A differenza di altri vaccini, la seconda dose di questo vaccino di origine russa è un integratore, non un richiamo.. In numeri approssimativi, sono 7,5 milioni le persone vaccinate con la prima dose di vaccino Sputnik V e solo 1,5 con le due dosi. Cioè: solo una persona su sei vaccinata con l’immunità russa ha le dosi complete. abisso. La voce che circola tra gli scienziati è che la Russia avrà problemi ad accedere alle forniture importate per la seconda dose o che sta migliorando lo sviluppo della versione originale dell’ingrediente, che Europa e Brasile hanno messo in dubbio, ad esempio. Roberto Debag, uno dei migliori scienziati infettivi argentini, ha aperto il dibattito sulla seconda dose degli anziani in formulazioni Cosa hai fatto domenica scorsa a LN +. Debag ha sottolineato che Le autorità sanitarie devono determinare quanto prima il vaccino con cui completare la prima dose di Sputnik V.Se, naturalmente, non ricevono la seconda dose del sistema immunitario. Per Debbag, nelle prossime otto settimane, tutte le persone di età pari o inferiore a 60 anni che sono in condizioni critiche dovrebbero essere vaccinate con entrambe le dosi. Sebbene non sia stato nominato dal ministro della Salute, Carla Vizzotti Risposta. Subito dopo, ha osservato, la prima dose di Sputnik V era completamente protetta per le persone e che la seconda dose poteva essere applicata dopo che erano trascorsi tre mesi senza rischi significativi. Non ha menzionato i casi di persone che sono state vaccinate con una singola dose e sono state infettate dal virus. A sua volta, Quiros ha indicato che la capitale inizierà a vaccinare le persone di età superiore ai 40 anni, ma promuoverà l’applicazione della seconda dose agli anziani. Vizzotti alludeva a Debbag, ma non rispondeva; Consiglio medico per malattie infettive pre-quarse. Ma l’applicazione della seconda dose con lo stesso principio attivo della prima può essere fatta con chi è stato vaccinato con AstraZeneca o con Sinovac o Sinopham, i cui vaccini iniziano ad arrivare con più frequenza e quantità, ma non con Sputnik V. Le seconde dosi di AstraZeneca e dai cinesi sono potenzianti e non complementari. Comunque sia, la controversia sulla seconda dose è appena iniziata, ma è iniziata.

READ  La Russia non ferma i suoi massicci attacchi all'Ucraina

per tutto questo Non si sa nulla dei progressi, se del caso, nei negoziati con il vaccino nordamericano Pfizer e Janssen. Il vaccino di laboratorio di Moderna è un caso più complicato, perché la sua ricerca e sviluppo è stata ampiamente finanziata dallo stato nordamericano. Quindi si basa sul permesso del governo degli Stati Uniti per esportare il suo vaccino. Governo Alberto Fernandez Ha ribadito che le trattative con Pfizer e Janssen stavano continuando, ma che erano state, come ha detto, diversi mesi fa. È più evidente che il governo ha scelto di vaccinare i più giovani, perché ci sono studi che indicano che i giovani vaccinati del mondo tendono ad avere simpatia elettorale verso i governi. Esiste una letteratura politica scritta su questo tema. È anche facile vedere che l’amministrazione Kirchner ha scelto una strategia politica internazionale con vaccini che evitassero quelli prodotti negli Stati Uniti. Vaccini russi e cinesi o anglo-svedese AstraZeneca che ha un partner locale.

La scelta strategica non compare solo nel caso dei vaccini. Secondo fonti diplomatiche, Washington ha informato il governo di Alberto Fernandez della sua insoddisfazione per l’astensione dell’Argentina quando è stato votato il documento dell’OAS, che metteva in dubbio la validità dei diritti umani e delle libere elezioni sotto la tirannia. Daniel Ortega in Nicaragua. Il voto dell’Oas è stato sponsorizzato dalla Casa Bianca. Davanti al ministro degli Esteri Anthony BlinkChiama il ministro degli Esteri argentino, Felipe SolaPer chiederti di votare per l’Argentina. L’astensione potrebbe essere stata motivata da inviti di Caracas e L’Avana piuttosto che da influenze interne della coalizione di governo. Ha anche influenzato la politica estera volatile del presidente messicano López Obrador e ha avuto un impatto enorme sulla politica estera argentina.. L’amministrazione Alberto Fernandez, trainata da Washington, Messico, L’Avana e Caracas, aveva posizioni volatili, contraddittorie e inspiegabili.. Dopo essersi astenuto dall’Organizzazione degli Stati Americani, il governo è stato coinvolto, di nuovo con il Messico, un documento che metteva in discussione il sistema Ortega tanto quanto il sistema degli stati americani. Ma subito dopo rifiutato di firmare, così come con il Messico, un documento delle Nazioni Unite che indicava il mancato rispetto dei diritti umani e la presenza di prigionieri politici in Nicaragua. Il giorno dopo, l’ambasciatore argentino alle Nazioni Unite disse: Federico Villegas Beltran, ha tenuto un discorso al Consiglio per i diritti umani della più importante organizzazione diplomatica del mondo in cui ha criticato Ortega con un’attenzione maggiore rispetto allo stesso documento delle Nazioni Unite. Impossibile essere più incoerenti.

READ  Il giudice del Barcellona garantisce che Shakira sarà processata per frode di 14,5 milioni di euro

Vicino Christina Kirchner Hanno anche sottolineato che il governo sta reagendo in modo eccessivo se lo ritiene opportuno avvicinandosi a Ortega. Il vicepresidente ha un odio speciale per il tiranno del Nicaragua. Non per ragioni politiche con cui può simpatizzare, ma perché c’è una tragedia familiare nel clan Ortega. Il dittatore è stato denunciato per abusi sessuali dalla figliastra. Zoilamerica Narváez, la figlia del primo matrimonio con la moglie di Ortega, e forte Rosario MurilloHa affermato pubblicamente che il suo patrigno, Ortega, l’aveva molestata sessualmente da quando aveva 11 anni e ripetutamente violentata da quando aveva 15 anni. Rosario Murillo si è schierato in difesa del marito, definendo la figlia una “bugiarda, pazza e traditrice”. È successo nel 1998; Da allora, Ortega ha donato la sua anima, e poi il suo potere. La figlia di Murillo, Zoilamérica, vive in esilio in Costa Rica. Cristina non perdona Ortega per quel passato imperdonabile.

La folle bussola delle relazioni estere argentine minaccia il Paese e il governo dello stesso Alberto Fernandez, che ha bisogno del sostegno dei principali Paesi occidentali per saldare i propri debiti con il FMI e il Club di Parigi.. Questa volatilità è anche un ostacolo all’ottenimento di vaccini inadeguati o scaduti. L’errore si è verificato nove mesi fa, quando i laboratori alleati sono stati selezionati e altri trascurati. Ora si pagano solo le inevitabili conseguenze.

Konose The Trust Project