Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Perché il Gran Premio del Bahrain sarà la gara di Formula 1 più imprevedibile degli ultimi anni

La Formula 1 inizia una nuova era in questa stagione (Reuters / Hamad bin Mohammed)

Il Formula 1 Affrontare una nuova era con la premiere di un film Il regolamento tecnico ha modificato dell’80 percento l’aspetto aerodinamico delle auto e il ritorno dell’effetto suolo dopo 40 anni. Le drastiche modifiche hanno portato a un duro lavoro da parte dei team dal 2019, quando sono state annunciate le modifiche. Questo fine settimana, all’inizio della stagione, potrebbe essere una lotteria e anche Lewis Hamilton E ha avvertito che la Mercedes, squadra di riferimento dal 2014, non è qui per lottare per le vittorie.

Ogni volta che la F1 rilasciava una scheda tecnica, l’aspettativa era maggiore perché rappresentava una rinascita per tutti. Questo torneo è iniziato anni fa quando sono stati realizzati i primi concept digitali e quel futuro è già arrivato. Chi spinge di più le regole e ha già raggiunto il limite – o superato – può essere un passo avanti.

Passarono otto anni quando la Máxima conobbe un altro drastico cambiamento con l’inizio dell’era ibrida, qualcosa di senza precedenti in questa categoria con un motore elettrico e un motore a combustione. È stata la Mercedes a sviluppare al meglio questa tecnologia Questo ha permesso a Hamilton di vincere sei dei suoi sette titoli con il team tedesco, che lo scorso anno ha vinto anche il suo ottavo titolo costruttori dopo l’impegno di Max Verstappen nei piloti. Per cercare di sbloccare il gioco, la società responsabile della categoria, Formula One Management (FOM) e la Fédération Internationale de l’Automobile (FIA) hanno lavorato a questo nuovo regolamento che consente di vedere le nuove auto.

Confronto tra Mercedes e Ferrari Concept (@F1)
Confronto tra Mercedes e Ferrari Concept (@F1)

La maggior parte degli accessori aerodinamici è scomparsa e le auto sono apparse più pulite in termini estetici, poiché sono stati aggiunti nuovi pneumatici da 18 pollici in sostituzione di quelli da 13 pollici, che avrebbero ridotto il surriscaldamento della gomma, una maggiore trazione e, a loro volta, migliori prestazioni nelle auto , che Cambierà le strategie di pit stop.

Sebbene il duello Hamilton-Verstappen abbia attirato l’attenzione e fornito una lotta implacabile fino all’ultimo giro del 2021, l’obiettivo era rendere le gare più divertenti in termini di lotta per il comando. Solo due o quattro piloti hanno la possibilità di vincere. Per questo è stato necessario implementare delle alternative come il ritorno dell’effetto suolo, un sistema che permette all’auto di camminare attaccata al suolo e guadagnare velocità in curva, e questo facilita i sorpassi.

READ  Noel Gonzalez va 3-0 ma l'Italia vince l'Europeo di baseball

Ma solo tre squadre, Ferrari, Williams e McLaren, conoscono questo sistema in vigore fino alla fine del 1982 e con vetture completamente diverse. Ci sono alcuni ingegneri in quel momento che ancora, come Neil Oleyche ora è alla McLaren, ha lavorato anche alla Williams e Era l’ingegnere di pista di Carlos Alberto Roteman. Nonostante centinaia di ore di simulazione siano state effettuate in galleria del vento, nei primi test a Montmelo è stato rilevato un effetto rimbalzo nelle auto ed era evidente sulla lunga strada principale. Ciò era dovuto al piccolo spazio lasciato per il passaggio dell’aria sotto il telaio.

George Russell è il nuovo partner di Lewis Hamilton in Mercedes (@mercedesAMGF1)
George Russell è il nuovo partner di Lewis Hamilton in Mercedes (@mercedesAMGF1)

È stata una pausa tipica, per i milioni gestiti dalla F1: a partire da questa stagione, il tetto è di 142,4 milioni di dollari all’anno per squadra, esclusi gli stipendi di pilota e ingegnere chiave. Gli strumenti digitali, sviluppati in officine simili alla base della Nasa, non possono entrare in conflitto con un sistema che cambia la presa d’aria e l’obiettivo in queste ore è che le auto abbiano la minor turbolenza possibile.

In questo modo, per ottenere un migliore flusso d’aria, si è lavorato molto sui galleggianti, che sono le parti laterali dove si trova il pilota. Ma dal momento che ogni squadra ha dato la propria soluzione, questo è un miscuglio e viene dato di nuovo. “Dobbiamo vedere chi sarà il più veloce nelle qualifiche del Bahrain e in garaAspettativa dell’ingegnere argentino Enrico Scalabroni in chat con Infobae. Opere d’arte presso Williams, Ferrari e Lotus.

Con le innovazioni in ogni macchina, ognuno voleva sapere cosa aveva l’altro. Hamilton è stato fotografato mentre spiava la Red Bull a Barcellona, ​​luogo dei primi test e Sebastian Vettel Aston Martin guarda una Mercedes in Bahrain. “Perché le zattere su questo ondeggiano o perché questo è quasi inesistente?” Queste erano le domande che abbondavano e la risposta non era altro che tentativi ed errori per ogni squadra le cui vetture cambieranno aspetto nel corso dell’anno.

La Ferrari ha saltato con il suo motore, ma resta da vedere fino a che punto se la caverà sul passo gara (Reuters/Hamad Mohamed)
La Ferrari ha saltato con il suo motore, ma resta da vedere fino a che punto se la caverà sul passo gara (Reuters/Hamad Mohamed)

A causa di questi sviluppi e di come la classe viene reinventata, secondo i tempi visti negli ultimi test in Bahrain, le vetture attuali sono tre secondi più lente rispetto allo scorso anno. Sulla stessa pista, Verstappen ha stabilito il miglior tempo in qualifica nel 2021 con 1m28s997s e nei test del 2022 ha stabilito 1m31s720s con pneumatici ultra-lisci che hanno la migliore aderenza sull’asfalto e offrono una migliore trazione e velocità.

READ  Landa chiude la ferita del Giro d'Italia

Ma ciò che è straordinario è questo Mike Schumacher Con un’auto del team Haas F1, mantieni secondo tempo più veloce Con 1m32s241 (pneumatici morbidi) e il suo nuovo partner, Kevin Magnussen, era x con 1m33s207 (stesso composto). È interessante notare che la sua squadra ha avuto un’altra ora venerdì pomeriggio e altre due ore sabato per compensare il mancato arrivo in tempo per la sessione di giovedì mattina. Le condizioni dell’asfalto erano migliori. Tuttavia, entrambi sono in una delle squadre a basso budget e il futuro della squadra americana è sconosciuto a causa della partenza dello sponsor più importante che ha introdotto Mazepin, oggi a causa dell’invasione russa dell’Ucraina.

E Hamilton? Doveva trovarsi al 16° posto (1m34s141). “In questo momento, non penso che stiamo lottando per la vittoria. The Sevenfold ha detto in un’intervista con sport motoristici. Anche se va ricordato che l’inglese di solito apre il paracadute in questi casi o elogia le prestazioni dei suoi avversari, ai quali trasferisce pressioni e si impegna in una battaglia psicologica. il tuo nuovo compagno, Giorgio Russel, era v (1m32s759). Allora, qual è la realtà della nazionale tedesca? Mercedes o Hamilton stanno nascondendo qualcosa?

Sebastian Vettel spia i topcooler Mercedes (@MercedesAMGF1)
Sebastian Vettel spia i topcooler Mercedes (@MercedesAMGF1)

La Red Bull ha rivoluzionato il suo predecessore con i grandi tagli sotto i pontoni “prendendo l’aria dalla parte superiore dell’ala per rinfrescarsi e il resto del flusso va a migliorare l’effetto del terreno. Sono andati molto lontano”. Un altro ingegnere argentino, Sergio Renland, ha spiegato in una chat con questo mezzoquando sono stati analizzati i dettagli delle vetture mostrate per la prima volta a Barcellona, ​​ed era la prima volta che tutte le squadre erano insieme in pista nel 2022.

READ  Quali sono le 13 squadre che si sono già qualificate per i Mondiali del Qatar?

La Ferrari ha ottenuto il terzo tempo più veloce con Charles Leclerc (1m32s241) e ha mostrato un miglioramento del motore, ma è troppo presto per motivare i tifosi a lottare di nuovo per la vittoria.

Quello che sembra accovacciarsi è la McLaren, che ha recuperato economicamente nelle ultime stagioni, il ritorno dei motori Mercedes ha fatto loro un salto di qualità, arrivando terzi alla Coppa del Mondo Costruttori nel 2020, e tornando a vincere nel 2021 al mani di Daniele Ricciardoche ha vinto a Monza, in Italia.

La McLaren ha del potenziale e non ha ancora mostrato le sue carte e ha due buoni piloti, Lando Norris (foto) e Daniel Ricciardo (Reuters/Hamad Mohamed)
La McLaren ha del potenziale e non ha ancora mostrato le sue carte e ha due buoni piloti, Lando Norris (foto) e Daniel Ricciardo (Reuters/Hamad Mohamed)

Infine, c’è un grosso problema che si verificherà con le nuove vetture al passo di gara e per diversi giri. Una cosa sono i test e l’altra è la vera competizione dove verrà mostrata la reale usura delle nuove gomme e come i piloti gestiscono i rimbalzi nelle vetture per molti giri, cosa che gli ingegneri devono correggere.

La F1 è diventata una partita a scacchi negli ultimi anni, perché una buona strategia può meritare la vittoria e questo fine settimana sarà la prima partita. Sono già frequenti i messaggi broadcast in cui alcuni alludono a un falso problema oa un frettoloso cambio di box per confondere il concorrente. Per la prima volta in otto anni non ci sono favoriti, almeno per questo inizio in Bahrain. Con una nuova lista in cui i piloti si adattano solo alle auto, l’immagine mostra che non tutti hanno mostrato quello che avevano e mantenuto le loro carte migliori per giocare correttamente.

Continuare a leggere: