Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Perché i vaccini contro il vaiolo delle scimmie sono così scarsi?

I casi di vaiolo delle scimmie stavano crescendo lentamente. Sono legati principalmente alle pratiche di contatto con la pelle durante il rapporto

La buona notizia è che Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) Ha detto quel giorno casi vaiolo delle scimmie È caduto la scorsa settimana a livello globale. La cosa brutta è che dentro Il continente americano ha continuato a crescere. Come pubblicato dall’organizzazione internazionale, il I casi confermati in laboratorio salgono a 41.664 in 96 paesi È stato segnalato 12 uccisioni. Tutto ciò sta spingendo sempre più paesi a cercare vaccini per prevenire principalmente le popolazioni a rischio.

A differenza di quanto accaduto con il virus Corona due anni e mezzo fa, quando il vaiolo delle scimmie ha improvvisamente iniziato a diffondersi nel mondo lo scorso maggio, Siamo stati fortunati da un lato: c’era già un vaccino disponibile contro questa malattia. Tuttavia, non abbiamo la stessa produzione di pozioni, per cui Le vaccinazioni sono rare.

Si chiama un vaccino contro questa malattia JYNNEOS™conosciuto anche come Immuno anche ImphaniceProdotto dall’azienda farmaceutica danese bavarese settentrionale piace vaccino contro il vaiolo Che è già stato autorizzato ad applicare contro il vaiolo delle scimmie in Canada e negli Stati Uniti, dove alcuni anni fa si è verificato un focolaio di persone che si sono recate in Africa, dove è endemico in alcuni paesi da 50 anni.

Vaccino contro il vaiolo della scimmia di Jynneos
Vaccino contro il vaiolo della scimmia di Jynneos

nei giorni scorsi Pubblicità Emergenza malattia internazionale vaiolo delle scimmie di Chi è il, Allertati tutti i sistemi sanitari per cercare di fermare l’epidemia. Il vaccino sembra essere l’unico strumento efficace per evitare le malattie. Soprattutto nei gruppi a rischio, Uomini che fanno sesso con altri uomini. Questa popolazione riunisce quasi il 99% dei casi registrati nel mondo.

Dopo quattro settimane consecutive di aumento del numero di contagi, La scorsa settimana ha dato una pausa con il 21% in meno di nuovi casi registrati, per un totale di 5.907. Il rapporto epidemiologico settimanale dell’OMS sull’epidemia di vaiolo delle scimmie rileva che “questo calo potrebbe riflettere i primi segni di un calo del numero di casi in Europa, che non è stato ancora confermato”.

READ  Noria Oliver chiede di utilizzare l'intelligenza artificiale per affrontare le principali sfide sociali

Questo focolaio in Europa è iniziato il 7 maggio quando sono stati registrati i primi casi nel Regno Unito. Il virus ha rapidamente attraversato l’Oceano Atlantico e i casi hanno iniziato ad aumentare notevolmente negli Stati Uniti e in alcuni paesi sudamericani. Gli Stati Uniti sono ora il paese con il maggior numero di casi arretrati, seguiti in quest’ordine da Spagna, Brasile, Germania, Regno Unito, Francia, Canada, Paesi Bassi, Perù e Portogallo.

Monkeypox: Cresce la preoccupazione perché ci saranno più casi di quelli registrati da Mensa.
Monkeypox: Cresce la preoccupazione perché ci saranno più casi di quelli registrati da Mensa.

La fuga della malattia dall’Africa al mondo intero ha sorpreso le autorità sanitarie internazionali, che non disponevano di un gran numero di vaccini contro questa malattia. Il vaiolo sembra essere l’unica malattia che è stata sradicata nel mondo dal 1980, Quando hai smesso di vaccinare? Tutti i paesi sono stati ufficialmente dichiarati liberi dal virus, un’impresa mai raggiunta con un’altra malattia. I casi di poliomielite vengono ancora segnalati quotidianamente in Afghanistan e Pakistan.

Il laboratorio danese che produce l’unico vaccino contro il vaiolo delle scimmie autorizzato, Mercoledì, la regione bavarese del Nord ha annunciato un accordo con OMS per facilitarne la distribuzione in America Latina e nei Caraibi. “Le consegne di vaccini inizieranno a settembreL’accordo firmato con la Pan American Health Organization (PAHO), l’ufficio regionale dell’Organizzazione mondiale della sanità per le Americhe, mira a “facilitare un accesso equo al vaccino dell’azienda contro il vaiolo delle scimmie nei paesi dell’America Latina e dei Caraibi”, ha spiegato il laboratorio in una nota.

Immagine del file: provette etichettate "virus del vaiolo delle scimmie" I professionisti in questa illustrazione sono stati presi il 22 maggio 2022. REUTERS/Dado Rovich/Illustration
FILE PHOTO: Provette etichettate come ‘monkeypox virus’ positive in questa illustrazione presa il 22 maggio 2022. REUTERS/Dado Ruvik/Illustration

è un vaccino contro il vaiolo, che è attualmente utilizzato contro il vaiolo delle scimmie, che è ufficialmente commercializzato da Bavaria Nordic con il nome di Jynneos in Nord America e Imvanex in Europa. Oggi, i paesi che implementano i vaccini lo fanno Ampliare la “strategia di vaccinazione ad anello”secondo Carenza di dosaggio Cosa hanno il Paese e il mondo riguardo a questa nuova epidemia. L’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha raccomandato di ampliare l’uso del vaccino contro il vaiolo per combattere la diffusione del vaiolo delle scimmie, che è già utilizzato in molti paesi in strategia una chiamata “vaccinazione circolare‘, il che significa due dosi, a 40 giorni di distanza, per settori importanti come Operatori sanitariLe persone conviventi Ferito, il personale centri di cura e funzionari sano.

READ  Come prosegue la salute di Amalia Granata dopo aver vissuto un'esperienza traumatica in sala operatoria

Vaccinazione contro il vaiolo Può proteggilo in circa un 85% da infezione vaiolo delle scimmie per circa dai tre ai cinque anni, Identificata l’OMS. “Dopo quel tempo, la sua capacità di proteggerti dalle infezioni diminuisce, ma esperti Pensano ancora proteggerebbe contro uno stato Malattia grave“, Ha aggiunto.

Dato che abbiamo smesso di vaccinare contro il vaiolo decenni fa, per gli epidemiologi non è del tutto sorprendente che abbiamo un focolaio attuale di vaiolo delle scimmie. Perché da allora abbiamo avuto un numero crescente di popolazioni suscettibili”, affermano gli epidemiologi.

Mercoledì l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha chiesto alle persone infette dal vaiolo delle scimmie di non esporre gli animali al virus dopo il primo caso di trasmissione da uomo a cane.
Mercoledì l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha chiesto alle persone infette dal vaiolo delle scimmie di non esporre gli animali al virus dopo il primo caso di trasmissione da uomo a cane.

“Il La vaccinazione universale contro il vaiolo delle scimmie non è necessariama l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha raccomandato la vaccinazione post-esposizione”, ha sottolineato in una conferenza stampa Rosamund LewisLo specialista in questa malattia dell’Agenzia Nazioni Unite. però, Hans KlugeLo ha affermato il Direttore dell’Organizzazione d’Europa in un’altra conferenza stampa Vaccini da soli Questo non è abbastanza Per fermare l’epidemia e che anche le persone siano a rischio Devono agire.

“C’è già vaccino approvato Da diversi paesi a Prevenzione e trattamento del vaiolo delle scimmie. il suo nome JYNNEOS™conosciuto anche come Immuno anche ImphaniceProdotto dall’azienda farmaceutica danese bavarese settentrionale‘, spiegare a Infobae Daniela HozborSpecialista in vaccini. Ha anche sottolineato che “i dati precedenti sul suo utilizzo in Africa suggeriscono che, almeno, 85% di efficacia Per prevenire il vaiolo delle scimmie. Il biochimico e ricercatore di Conicet, presso l’Istituto di Biotecnologie e Biologia Molecolare di La Plata, ha aggiunto: secondo vaccino contro il vaiolo, ACAM2000E il Fatto da Sviluppo di prodotti emergenti. Secondo le autorità sanitarie, offre una certa protezione contro il vaiolo delle scimmie. In effetti, è stato questo vaccino che è stato utilizzato nell’epidemia che è stata segnalata nel 2003 negli Stati Uniti”.

Ecco come sono state modificate le lesioni cutanee di un paziente in Italia con vaiolo delle scimmie, HIV e COVID-19 / Journal of Infection
Ecco come sono state modificate le lesioni cutanee di un paziente in Italia con vaiolo delle scimmie, HIV e COVID-19 / Journal of Infection

Monkeypox o “monkey orthopoxvirus” è una malattia virale zoonotica considerata rara e l’agente patogeno può essere trasmesso dagli animali all’uomo e viceversa; Inoltre, sono stati rilevati casi di trasmissione da uomo a uomo. È stato descritto per la prima volta nel 1958, ma il primo caso umano è stato segnalato nel 1970, in Congo.

READ  Come far funzionare o valutare il tuo miglior farmaco (spoiler: vai in bicicletta)

Sebbene il suo nome includa scimmie, la maggior parte degli animali suscettibili alle infezioni e alla diffusione della malattia sono roditori, come gigli o cani della prateria. In generale, l’epidemia di questa malattia si concentra nelle foreste tropicali dell’Africa centrale e occidentale, dove vivono animali che possono essere portatori del virus. Non esiste un vaccino per questa infezione, ma le persone immuni al vaiolo sradicato sono state protette per decenni e da allora questo si estende al vaiolo delle scimmie. appartiene al genere Ortopoxvirusa cui appartiene anche il vaiolo (virus del vaiolo). Pertanto, sono entrambi molto simili.

Un rapporto in Inghilterra durante lo scoppio della malattia all’inizio del 20° secolo ha mostrato che il 93% delle persone di età superiore ai 50 anni vaccinate durante l’infanzia evitavano malattie gravi e la morte per malattia.La metà delle persone infette è morta a quell’età senza essere vaccinata.

Continuare a leggere:

Monkeypox in Argentina: i casi confermati sono cresciuti del 59% la scorsa settimana
Storia del primo caso di vaiolo delle scimmie in Argentina: sintomi rari e 4 consultazioni fino alla diagnosi
Monkeypox in Argentina: 5 indizi su sintomi e sfide dopo dozzine di casi segnalati