Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Per gli economisti, i mercati leggeranno le dimissioni di Guzmán come maggiore incertezza e reagiranno negativamente

Le dimissioni del ministro dell’Economia Martin Guzman hanno trovato un mercato fragile. Foto: Reuters

Il Il ministro dell’Economia Martin Guzman si dimetteapre un nuovo fronte pieno di incertezza per un mercato finanziario che stava già attraversando giorni turbolenti con il dollaro libero a valori nominali record, i titoli sovrani che cercano di recuperare terreno dopo aver superato i 2500 punti di rischio statale e il debito in peso nel mezzo di un enorme sconosciuto.

La sensazione che il ciclo di Guzmán sia stato completato dalla politica interna e dal macroambiente è diffusa tra gli economisti, ma èSenza una definizione del successore e con l’accesa lotta politica all’interno della coalizione di governo, lo scenario non è migliorato con la sua partenza. Queste definizioni – il nome e il piano – sono le chiavi delle prossime ore.

“In questo momento, lunedì è un giorno libero negli Stati Uniti, il che dà un po’ più di margine, ma non molto. Se arriva qualcuno a cui piace il mercato, quello che viene fuori potrebbe essere un po’ meno scioccante, ma non c’è molto questo può essere fatto di una nuova gestione”, ha affermato l’economista Miguel Kegel Da Econviews a Infobae poco dopo che Guzmán ha annunciato che si sarebbe fatto da parte.

“Entrare ora è entrare per fare il lavoro sporco di Remes Lenicov con poche possibilità che vada bene” (Kiguel)

Non ci sono molte opzioni per ciò che puoi fare: con poche riserve, gravi problemi finanziari, sottofinanziamento, inflazione elevata e un enorme divario, le azioni che intraprendi saranno dolorose. Se vuoi seguire il lato dell’espansione e dello stimolo, ti imbatti nell’inflazione, ma se correggi i saldi, ti imbatti anche nella svalutazione e nell’inflazione.‘ ha aggiunto l’ex funzionario.

READ  "Te l'avevo detto, signor presidente": Lilly Telles afferma che AMLO per l'acquisto di vaccini COVID-19 non approvati dall'OMS

“Entrare ora è entrare per fare [Jorge] “Remis Lenikov, affari sporchi con poche possibilità che vadano bene”, ha aggiunto Kegel.

Come Kegel, altri specialisti sottolineano che il nome di chi ora sostituirà l’ex ministro e quelli che secondo lui sono i suoi obiettivi sono molto rilevanti nelle prossime ore.

“Ovviamente molte persone pensavano che il ciclo di Guzman fosse completo, e lo vedo anche io. La domanda ora è come riempire il vuoto piuttosto che ciò che è rimasto nel passato. Non solo la persona, ma anche la direzione che decide prendere”, ha detto l’economista Daniele Marco per questo metodo.

“L’apertura dei mercati è prevista almeno lunedì”, ha previsto Fernando de la Rua, un ex funzionario presidenziale.

Per ora, per Marx, le dimissioni di Guzmán accelereranno sicuramente i tempi in termini di revisione dell’accordo con il FMI nei giorni in cui gli obiettivi concordati subiranno deviazioni significative e come un ombrello insufficiente per calmare l’ambiente generale.

“L’apertura dei mercati è prevista almeno lunedì” (Marx)

Penso che l’accordo fosse già in fase di revisione prima che si dimettesse perché quel programma era in difficoltà e difficile da mantenere. In questo senso, la fedeltà può essereConcluse i voti.

Per ora, i prossimi giorni nei mercati dei cambi e del debito devono essere frenetici. Purtroppo.

La domanda è chi verrà e farà cosa. Ma anche questo è uno scenario asimmetrico. Perché ci sono nomi che possono essere una bomba per il mercato, se la persona che viene sostituita è qualcuno dei settori più radicali del kirchnerismo. Ma anche se arriva qualcuno più razionale, non è un dato positivo perché dobbiamo ancora vedere quale piano propone e quale margine politico ha da attuare”. Gabriel Camano Consulenza Ledesma.

READ  Vaccinazione contro il COVID-19: solo il 22% della popolazione mondiale ha ricevuto almeno una dose

“Per questo, Anche una decisione positiva è ancora molto complicata in termini di incertezzaconcluse Camanyo.

Leggere che la novità aggiunge più incertezza al mercato è diffusa.

È uno scenario asimmetrico. Visto che ci sono nomi che potrebbero essere una bomba per il mercato (…) ma anche se arriva qualcuno più razionale, non è un dato positivo perché dobbiamo ancora scoprire che piano propongono ”(Camanio)

“Dopo che lunedì è una festa negli Stati Uniti, la reazione iniziale sarà negativa aumentando l’attuale clima di incertezza, in attesa di sostituzione e segnali politici pertinenti”, ha affermato. Gustavo BerAnalista finanziario.

La reazione iniziale sarebbe sicuramente negativa, siano esse obbligazionarie, azionarie o fiscali, perché sottolinea l’attuale clima di incertezza e anche la definizione di un’alternativa – e il supporto politico ad essa connesso – potrebbe sollevare dubbi. Sull’impegno a portare avanti la convergenza degli squilibri economici concordato con il Fondo Monetario Internazionale.

Tra il clamore delle dimissioni del più importante ministro di gabinetto, l’economista e direttore di Analytica Ricardo Delgado, ha affermato che la nuova squadra economica dovrà mettere insieme i pezzi del puzzle che sono la “frattura dispiegata nel governo”. Alleanza”.

Dovresti ricevere supporto con lo sperma. È essenziale che ci sia comunicazione e una linea molto chiara di rispetto per l’accordo con il Fmi”, ha ritenuto l’economista con l’enfasi che chi assume l’incarico “dovrà definire ciò che viene fatto in modo diverso da quello che stava facendo Guzmán”.

Per l’economista Fausto Spotorno, l’amministrazione di Guzmán non è stata buona nonostante sia stata limitata dalla pandemia. “Dimettersi sabato in queste circostanze non è poi così male perché i mercati non si aprivano ma sarebbe stato meglio se si fosse dimesso e fosse pronto il sostituto“, Considero.

READ  È argentino, emigrato a Marbella e ha il lavoro perfetto: "Mi dovrebbero prenotare in anticipo"

E sulla reazione del mercato a questa notizia e su cosa potrebbe accadere con obbligazioni e dollaro, ha detto: “Attenderemo qualche definizione dal nuovo ministro per vedere la reazione del mercato. Se il sostituto di Guzmán avesse tanto peso quanto Guillermo Nieslen o Martín Redrado, le cose andrebbero meglio. Se invece andiamo dall’altra parte o peggio continuiamo senza tariffe, lunedì avremo mercati molto affollati‘, ha confermato.

Continuare a leggere: