Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Pellegrino vuole continuare e spostare il consiglio politico

Gabriel Pellegrino andrà per il suo terzo mandato/archivio

La riunione di giovedì sera in sede è stata un risultato inatteso per una parte del consiglio, ma non sorprende affatto chi da anni brulica nei corridoi della politica interna in Gimnasia: Gabriele Pellegrino sarà di nuovo candidato alla presidenza, anche se ora è in un nuovo incontro con Riccardo Salome e Lucas Castagneto nei primi due vicepresidenti. Inoltre, Simone Salome sarebbe uno dei segretari generali in caso di vittoria elettorale “evoluzione della ginnastica” Questo è il nome della nuova struttura politica.

Non era questo lo scenario immaginato da Gustavo Villa in anteprima, che si presentò a quell’incontro praticamente vestito da candidato e trovò una serie di accordi già conclusi che prevedevano la prosecuzione di Gabriel Pellegrino in testa alla lista. La dichiarazione di “We Are Gymnastics” e “Gymnastics in Action” è che l’accordo era possibile solo da qualcuno che era stato presidente negli ultimi due mandati.

All’incontro hanno partecipato Gabriel Pellegrino, Gustavo Villa, Daniel Giroud, Osvaldo De Marziani, Riccardo e Simone Salome. Daniel Galli, “Quique” Navas, Lucas Castagneto, Daniel Fernández e Roberto Ertola. È andato in onda dalle 20:00 fino all’1:00 circa ed è lì che è stato impostato lo scenario di continuità di Pellegrino. Con questa decisione, Gustavo Villa disse il suo comando e decise di non partecipare alla nuova lista di candidati. Oltre a Gustavo Villa, sembra che il fatto che Daniel Villa, Daniel Giroud, Osvaldo Di Marziani e Alcides Marino non continuerà.

La nuova edizione filogovernativa – la terza, visto che Gabriele Pellegrino ha sistematicamente cambiato le testimonial che non si sono ripetute da un pilota all’altro, almeno nei posti più importanti delle graduatorie – avrà poi un’equa spartizione tra i leader che continuano ad essere al suo fianco, quelli apportati dal settore di Riccardo Salome e quelli che provengono dalla mano di Lucas Castagneto. Dodici titoli forniti da ciascun gruppo è lo scenario probabile, anche se in questo momento il CD dovrà affrontare anche la partenza di alcuni altri leader, alcuni destinati a “Transformar Gimnasia”E il La lista è guidata da Formula Mariano Quinn e Juan Pablo Arín.

READ  Lo shock di Koeman è stato causato dalla partenza di Lionel Messi a Barcellona

Per quanto riguarda l’opposizione, la stessa sembra divisa poiché in un breve incontro tra Mariano Coen e Julio Chaparro nello stesso giovedì pomeriggio, entrambi i settori hanno deciso di andare avanti con i loro gruppi armati perché avevano le squadre di lavoro per sviluppare ciascuno. lato dei suoi progetti.

In questo modo, Julio Chaparro avanza nel reclutamento di volontà per “Fai Tripero”, in cui il giornalista Fernando Dominguez sarà in una delle due Vicepresidenze basate sull’accordo con il “Compromiso Gimnasista”. Nelle trattative con le altre potenze non sono ancora emersi i nomi di altri candidati, anche se il gruppo ha già nomi come Esteban Chumbita, Diego Morzone, Fabián Giúdice e Aníbal Barreda operanti in diverse regioni.

Centennial Forest (Zerillo si incontra nel 2024) e generare risorse private investendo nei giovani sono alcuni degli elementi che ha sottolineato a metà campagna. Oggi incontreranno i partner presso la loro sede in Plaza El Paso.

Sulla stessa linea “diversione ginnastica”, e determinando chi saranno i restanti vicepresidenti che si uniranno a Juan Pablo Arrián. Salvador Robustelli, che si candida alla presidenza nel 2019, potrebbe occupare uno dei vicepresidenti e tentare nella restante carica di sedurre un personaggio importante dell’arco politico tripartito.

Dalla piattaforma del gruppo, propongono 36 trasformazioni in diverse aree della vita dell’organizzazione. La professionalizzazione del calcio, attraverso l’onestà tecnica e un programma di scouting per integrare i giocatori prima che diventino popolari e irraggiungibili, è uno dei punti più importanti. Maggiore presenza di leadership (e investimenti) nel calcio dilettantistico, riforma della piattaforma sociale e dell’aspetto economico, bilanciando le entrate e le spese annuali quando si tratta di una migliore pianificazione per la gestione del budget annuale di 2.700 milioni di pesos.

READ  Iman Kobeti fa credere al Racing: 2-0 contro l'Atlético Tucuman | Entrambe le squadre erano dietro il Boca di un punto

A sua volta, Edgardo Medina, con una grande presenza di pamphlet e bandiere all’Assemblea martedì scorso, ha annunciato la chiusura della sua campagna elettorale venerdì 25 dopo essersi presentato alla filiale di Curell de Ensenada che porta i candidati in quella città per esprimere le loro idee.

Chaparro, Quinn, Medina, Pellegrino, i titoli che determinano il futuro della ginnastica alle urne.