Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Paulo Dybala festeggia un gol impegnativo nel bel mezzo della sua battaglia con la Juventus

* L’audace esultanza di Dybala nella partita della Juventus

Paolo Dybala Sembra che le ore siano contate nel calcio italiano ei suoi gesti nell’ultima partita di calcio Juve Può dare più chiarezza allo scenario che ha reso protagonista l’argentino. vittoria 2-0 In giro Udinese, in cui è saltato in campo come capitano della squadra, ha servito da spartiacque pubblico in campionato: il gioiello Ha aperto le marcature e ha avuto una celebrazione impegnativa.

L’attaccante 28enne è stato l’anello di congiunzione di una giocata che si è conclusa con lui sulla porta dell’area dove ha preso palla dopo un rimbalzo: ha fatto uno contro uno contro il portiere. Daniel Baddeley Il duello si è aperto dopo 18 minuti di gioco. Lungi dal festeggiare, si voltò ed evitò di abbracciare i suoi compagni e Guarda seriamente verso il podio. Le telecamere hanno catturato questo momento Pavel Nedved, L’ex stella del club che attualmente è il vicepresidente.

Immediatamente, i social network si sono riempiti di rivelazioni e teorie sul gesto di Dybala. Una volta terminato il match (in cui l’americano era Weston Mc Kinney Ha segnato il gol della vittoria per 2-0) e la stampa ha chiesto a Cordovan cosa avesse motivato la sua celebrazione. “Cercavo un amico e non l’ho trovato”, The Jewel ha risposto alla serie DAZN. Sul rinnovo con la Juventus ha aggiunto:Il club ha deciso che avremmo parlato a febbraio o marzo, quindi devo aspettare. Sono lì per l’allenatore”.

Quest’ultima frase dimostra che c’è fastidio da parte del giocatore argentino dopo la decisione presa dal club Ritardare la firma del nuovo contratto. Questa situazione ha scatenato l’ira del Cordofan, che non ha più visto positivamente la chiusura della sua continuità vecchia Signora Dopo giugno. nessuna dichiarazione Maurizio Arrivabene, L’amministratore delegato del club, che ha detto che “ognuno deve guadagnarsi il suo posto e mostrare il valore che gli è stato dato”. Il giorno dopo, ha aggiunto: “Chiunque veste la Juve n. 10 deve essere consapevole del peso della maglia”.

READ  Il momento di tensione alla conferenza di Cholo Simeone quando gli è stato chiesto se avesse intenzione di lasciare l'Atletico Madrid

Il discorso però non è chiuso e Dybala, nel caso volesse restare alla Juventus, ha un alleato fondamentale: l’allenatore. Massimiliano Allegri. “In questa seconda parte di stagione mi aspetto molto da lui. Il suo valore non può essere messo in discussione: è un grande giocatore. ha detto DT, che ha anche ridotto i cortocircuiti esistenti tra l’attaccante e il vantaggio. È chiaro che nelle prossime settimane ci saranno nuovi capitoli in questo romanzo.

Continuare a leggere: