Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Papa Francesco si è recato nel nord Italia per celebrare il 90° compleanno di un parente.

Città del Vaticano.- Papa Francesco si è recato questo sabato nel nord Italia, da dove suo padre è andato in Argentinae visitato la città di Portocomaro Asti (Piemonte), Per festeggiare i 90 anni della cugina Carla Rabesana.

L’arrivo del Papa è stato coronato da tanti bambini per le vie del paese. Alla cugina Carla, che al suo arrivo lo ha abbracciato tra le lacrime, il Papa ha rivolto un gentile ricordo: “Non puoi piangere per 90 anni”. E Rabesana rispose: “Non sto piangendo, non sto piangendo, non voglio piangere. Oh Giorgio, che bello rivederti…”

Alla tavola della cugina Carla, Giorgio Bergoglio e altri cinque cugini hanno assaggiato un menù di specialità piemontesi: Soufflé di prosciutto, insalata russa, agnolotti del blin arrosto e cuffia (budino di amaretti e cioccolato), per dessert. Tutti sono volati GrignolinoUn vino tipico di questa regione.

“Mi è piaciuto tutto”, uno dei commensali era il cugino Elio Bellero, 77 anni. “È un parlatore tranquillo. Immagina cosa succederebbe a volte, mi chiamava quando giocavo a bowling con gli amici. E, senza alcun problema, parlerà tranquillamente con tutti di varie cose.

Claudio del chiosco del paese disse: “Carla, lei viene sempre qui a comprare i puzzle, e quando parla delle sue telefonate con il Papa, lo chiama Giorgio. Non sapeva nemmeno chi fosse la prima volta. Ma ora, a questo punto è Giorgio per tutti.

Benvenuto al Papa ad Asti, in PiemonteVincenzo Pinto – AFP

Questo viaggio è per il Papa Ritorno alle sue radici. Il padre di Francisco, Mario Bergoglio, ei suoi nonni paterni lasciarono la zona nel 1929 per cercare una vita migliore in Argentina. Lì suo padre conobbe e sposò la madre del futuro Papa, Regina Maria Chivori, di origine immigrata italiana.

READ  L'artista italiano Sangiovanni che ha vinto Javi Nieves: "Ma cosa sta succedendo in Italia?" - Buongiorno, Javi e Mar!

futuro padre Nato Jorge Mario Bergoglio a Buenos Aires nel 1936 e sua nonna paterna, Rosa, gli ha insegnato a parlare il dialetto della regione italiana settentrionale del piemontese.

”Da molto tempo desideravo trascorrere qualche ora con i miei parenti nei luoghi della mia famiglia. Prima di diventare Papa, visitava spesso le ceneri: Quando venne a Roma per partecipare a un sinodo come provinciale o arcivescovo dei gesuiti dell’Argentina. “Ogni volta che passavo per il Piemonte a trovare i parenti di mio padre. Parliamo spesso al telefono con mia cugina maggiore Carla. Mi riempie di gioia”, ha spiegato Francisco in un’intervista pubblicata su un quotidiano torinese francobollo

Giunto a Portocomaro, fece una breve visita alla Chiesa della Santissima Virgen de los Angeles, suo luogo prediletto, dove la sua famiglia pregava. Ha visitato una casa per anziani e ha salutato brevemente gli ospiti e ha parlato con loro individualmente.

Successivamente, dopo aver pranzato a casa del cugino, si è recato a Digliole, altro paese dell’Astigiano, dove ha incontrato alcuni sindaci della zona, oltre ai familiari.

Tra i messaggi d’amore ricevuti spiccano i saluti firmati dai 110 ospiti della casa di riposo.

La giornata di Bergoglio si è conclusa al vescovado, dove ha trascorso la notte. Alle 11 di domenica, festa di Cristo Re, celebrerà messa in cattedrale, ma avrà tempo per viaggiare in papamobile; La sua visita ad Asti si concluderà nel parco astigiano, dove il Papa saluterà i giovani, prima di tornare in Vaticano.

Agenzia ANSA

Nazione

Conoscere il regime di fiducia