Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Orrore: Ha ucciso i suoi due figli gettandoli dal 15° piano perché alla sua ragazza “non piacevano”.

Il tragico incidente è avvenuto a Chongqing e la giustizia lo ha condannato a morte. Anche il partner dell’assassino è stato condannato per induzione di coppia.

Il 27enne ha ucciso i suoi due figli in Cina gettandoli dal 15° piano di un edificio perché alla sua nuova fidanzata “non piacevano” e la giustizia lo ha condannato questa settimana alla pena di morte.

In questo senso, la corte ha affermato nella sua sentenza che il duplice omicidio premeditato, che è stato eseguito il 2 novembre 2020, è stato “estremamente crudele” e ha attraversato “tutte le linee di diritto e di morale”.

Va notato che le vittime avevano due anni e mezzo ed erano i figli del primo matrimonio di Zhang Bo.

L’assassino, invece, ha affermato al processo che al momento dell’incidente stava effettuando una videochiamata con la fidanzata Ye Chengduan, la quale, tagliandole il polso, ha minacciato di suicidarsi se non avesse ucciso i minori.

Così in quel momento decise di buttarli dalla finestra del palazzo in cui abitava.

Secondo i media cinesi, la relazione tra Zhang e Ye è iniziata nell’aprile 2019 e lei avrebbe chiarito fin dall’inizio che la sua famiglia non avrebbe accettato la relazione con un uomo che ha già dei figli.

Così è avvenuto il raccapricciante omicidio dopo diverse denunce alla fine dello scorso anno.

READ  Le fluttuazioni in politica estera provocano polemiche e costringono il governo a fare chiarezza