Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Octogens senza vaccino, 15 volte più probabilità di morire

Roma /

Nonostante sia uno dei gruppi prioritari nelle campagne di vaccinazione, gli anziani 80 anni che ha rifiutato di essere elencato a grande rischio. eNS Istituto Superiore di Sanità Ho detto questo sabato che le persone ottant’anni chi non è stato vaccinato Affrontano un tasso di mortalità quindici volte superiore a quelli che sono stati vaccinati.

Sabato, l’istituto ha pubblicato un rapporto il 1 settembre, affermando che ad agosto Tasso di ospedalizzazione dei non vaccinati Oltre gli 80 anni, questo era nove volte superiore a quello di quelli completamente vaccinati (187,8 persone di età superiore a 80 anni rispetto a 21,1 ricoveri per 100.000 abitanti).

Il tasso era quindici volte superiore negli ammessi alle unità terapia intensiva (14,6 contro 1), che è lo stesso numero di decessi (5,3 casi contro 0,3 casi ogni 100mila persone).

L’Istituto italiano ha insistito che la popolazione dovrebbe essere vaccinata, specialmente quelle gruppi più fragili, e ha sostenuto che l’efficacia nella prevenzione del ricovero è stata dell’84,1 per cento per quelli vaccinati con una singola dose e del 93,9 per cento per coloro che hanno completato il corso.

L’efficacia nel prevenire il ricovero in unità di terapia intensiva è del 90,8 percento per quelli che assumono una dose e del 96 percento per quelli che seguono un regime completo. la morteÈ l’84 percento per coloro che hanno preso una dose e il 96,6 percento per coloro che sono stati vaccinati.

Il governo italiano sta valutando di fare Vaccinazione obbligatoria E anche per iniziare ad applicare una terza dose ai gruppi con risposte immunitarie più deboli nelle prossime settimane, come recentemente annunciato dal presidente del Consiglio Mario Draghi.

READ  l'arte della scienza" arriverà a Casa del Arte nel suo tour internazionale

L’Italia ha accumulato più di 4,5 milioni di casi di infezione dall’inizio dell’epidemia nel paese nel febbraio 2020 e sono morte quasi 130.000 persone.

DMZ