Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Monkeypox: l’OMS convoca una riunione di emergenza mentre i casi si diffondono in tutto il mondo

Monkeypox si è diffuso negli ultimi giorni

Una malattia finora conosciuta solo in Africa si sta diffondendo in molti paesi del mondo E ha raggiunto diversi continenti, provocando ansiaL’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha tenuto un incontro straordinario con gli specialisti. “I principali argomenti di conversazione riguarderanno il modo in cui il virus si diffonde, la prevalenza insolitamente alta di uomini gay e bisessuali, nonché lo stato della vaccinazione”, hanno affermato.

diffusione della malattia vaiolo delle scimmie Un’infezione zoonotica rara, emergente e pericolosa per la vita che può diffondersi all’uomo e provenire dall’Africa occidentale e centrale, dove ora è endemica. La malattia è stata scoperta nel 1958, Quando si sono verificati due focolai simili al vaiolo in colonie di scimmie conservate a scopo di ricerca. Per questo veniva chiamato “monkeypox” o “monkeypox”.

Il primo caso umano di vaiolo delle scimmie è stato segnalato nell’agosto 1970 in Buconda, un remoto villaggio nella provincia equatoriale della Repubblica Democratica del Congo quando un bambino di 9 mesi è stato ricoverato all’ospedale Bassankoso con l’accusa di vaiolo. Un campione, inviato al Centro di riferimento per il vaiolo dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) a Mosca, ha rivelato che i sintomi erano causati dal virus del vaiolo delle scimmie. La famiglia del paziente ha detto che a volte mangiavano le scimmie come prelibatezza. Dalle indagini è emerso che il bambino è l’unico della famiglia a non essere stato vaccinato contro di lui vaiolo.

Monkeypox, un'infezione zoonotica rara, emergente e pericolosa per la vita che può diffondersi all'uomo e ha avuto origine nell'Africa occidentale e centrale, dove ora è endemica
Monkeypox, un’infezione zoonotica rara, emergente e pericolosa per la vita che può diffondersi all’uomo e ha avuto origine nell’Africa occidentale e centrale, dove ora è endemica

Finora le autorità sanitarie di Roma hanno registrato tre casi di persone contagiate dal vaiolo delle scimmie, dopo quelli scoperti in Europa e negli Stati Uniti. Il responsabile del settore sanitario della regione Lazio (che comprende Roma), Alessio D’Amato, ha confermato giovedì sui social il primo caso di infezione in Italia, spiegando che la situazione è “sotto costante monitoraggio”. Il ministro della Salute Roberto Speranza, dal canto suo, ha confermato ai media che c’è ancora un “alto livello di sorveglianza”.

Le autorità della Comunità di Madrid hanno segnalato 14 casi confermati di vaiolo delle scimmie, portando il numero totale di casi a 21 in Spagna. Ci sono altri 20 casi sospetti, 19 nella Comunità di Madrid e uno nelle Isole Canarie. Francia e Germania hanno confermato venerdì i loro primi casi di vaiolo delle scimmie, unendosi a diversi paesi in Europa e Nord America, dove sono già stati segnalati casi della malattia dall’Africa centrale e occidentale.

READ  Il Vice Presidente dell'Università ha ricevuto il nuovo dottore in Comodoro-ADNSur

Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (UKHSA) ha dichiarato questa mattina di aver rilevato 11 nuovi casi di vaiolo delle scimmie in Inghilterra, Ciò porta il numero totale di casi confermati nel Paese a 20. Il Regno Unito ha precedentemente segnalato un totale di nove casi di questa malattia virale generalmente lieve caratterizzata da sintomi di febbre e da un’eruzione cutanea caratteristica. “Ci aspettiamo che questo aumento continui nei prossimi giorni e che più casi verranno identificati nella comunità nel suo insieme. Allo stesso tempo, stiamo ricevendo segnalazioni secondo cui sono stati identificati più casi in altri paesi del mondo”, ha affermato Susan Hopkins, consigliere medico capo dell’UKHSA in una dichiarazione.

L'immagine al microscopio elettronico (EM) mostra particelle di virus del vaiolo delle scimmie maturo di forma ovale, nonché le particelle a mezzaluna e sferiche di virioni immaturi, ottenute da un campione clinico di pelle umana associato all'epidemia di cane della prateria del 2003, in questa immagine non datata ottenuta. il 18 maggio 2022 (Cynthia S. Goldsmith, Russell Regnery/CDC/Bulcast tramite Reuters)
L’immagine al microscopio elettronico (EM) mostra particelle di virus del vaiolo delle scimmie maturo di forma ovale, nonché le particelle a mezzaluna e sferiche di virioni immaturi, ottenute da un campione clinico di pelle umana associato all’epidemia di cane della prateria del 2003, in questa immagine non datata ottenuta. il 18 maggio 2022 (Cynthia S. Goldsmith, Russell Regnery/CDC/Bulcast tramite Reuters)

Il primo caso di vaiolo delle scimmie è stato registrato giovedì in Francia, in un uomo di 29 anni Le autorità sanitarie hanno annunciato che non si era recato in un paese in cui si stava diffondendo il virus. Istituto di microbiologia delle forze armate tedesche Da parte sua, ha affermato di aver scoperto il virus in un paziente che aveva lesioni cutanee come uno dei suoi sintomi.

Il Canada ha confermato la scorsa notte i suoi primi due casi di vaiolo delle scimmie negli esseri umani. “La provincia del Quebec è stata informata del risultato positivo del test del vaiolo delle scimmie in due campioni ricevuti dal National Microbiology Laboratory. Questi sono i primi due casi confermati in Canada”, ha affermato Public Health Canada in una nota. Le autorità canadesi hanno affermato che altri sospetti i casi erano in fase di analisi nella città francofona di Montreal.Direzione regionale della sanità pubblica nella stessa città, 17 casi sospetti in una conferenza stampa mattutina.

READ  Perdite di milioni di dollari che potrebbero essere sostenute dai paesi del G20 se non ordinano le loro politiche climatiche

Lo hanno riferito le autorità belghe Il secondo caso di vaiolo delle scimmie è stato scoperto nel Paese. Mentre venerdì le autorità sanitarie australiane hanno confermato il primo e il secondo caso sono in fase di conferma. In Belgio, il caso è stato scoperto in un laboratorio a Leuven di un uomo della regione del Brabante fiammingo, nella provincia delle Fiandre in Belgio. Questo si aggiunge a quello già confermato e, come riportato, Viene analizzata la possibile relazione tra i due poiché i due hanno partecipato alla stessa festa.

Per quanto riguarda AustraliaIl vaiolo delle scimmie è stato scoperto In un uomo sulla trentina che è tornato di recente dalla Gran Bretagna Ha sviluppato sintomi lievi prima di atterrare a Melbourne lunedì. Le persone che hanno condiviso i viaggi dell’uomo sono attualmente monitorate. Venerdì scorso, le autorità sanitarie del New South Wales, in Australia, hanno dichiarato di aver identificato un altro caso “probabile” di vaiolo delle scimmie. In un uomo sulla quarantina che era tornato da poco a Sydney dall’Europa.

Il primo caso umano di vaiolo delle scimmie è stato segnalato nell'agosto 1970 a Bukenda, un remoto villaggio della provincia equatoriale della Repubblica Democratica del Congo (Reuters)
Il primo caso umano di vaiolo delle scimmie è stato segnalato nell’agosto 1970 a Bukenda, un remoto villaggio della provincia equatoriale della Repubblica Democratica del Congo (Reuters)

Malattia grave

Il virus del vaiolo delle scimmie provoca il virus simile al vaiolo. (l’agente eziologico del vaiolo), virus del vaiolo bovino e virus del vaccino. Monkeypox appartiene alla stessa famiglia dei virus del vaiolo, ma provoca sintomi più lievi. Dall’eradicazione del vaiolo, il vaiolo delle scimmie ha assunto il ruolo dei più importanti orthopoxvirus Colpisce le società umane. Il virus di solito provoca sintomi simili a quelli del vaiolo, ma sono più lievi, sebbene alcuni casi possano essere gravi.

malattia, che può essere trasmessa da persona a persona attraverso goccioline d’aria, stretto contatto fisico, condivisione di lettiera o oggetti contaminati, Si manifesta nella maggior parte dei pazienti con febbre, dolori muscolari, brividi e affaticamento. La maggior parte delle persone colpite può sviluppare un’eruzione cutanea e lesioni sul viso e sulle mani che possono diffondersi ad altre parti del corpo.

READ  Taiana indaga sulle esercitazioni militari pianificate nell'amministrazione Makri

Le autorità sanitarie raccomandano che i malati rimangano in quarantena per circa 21 giorni, che è all’incirca il tempo necessario alla scomparsa delle eruzioni cutanee.. La malattia, generalmente benigna, viene superata dopo due o tre settimane. E il virus, che negli ultimi anni ha infettato migliaia di persone nell’Africa centrale e occidentale, di solito non è fatale nella maggior parte dei casi. Il vaiolo delle scimmie può essere fatale per 1 persona su 10 e si ritiene che sia più grave nei bambini.

    La maggior parte delle persone colpite può sviluppare un'eruzione cutanea e lesioni sul viso e sulle mani che possono diffondersi ad altre parti del corpo.  (Getty Images)
La maggior parte delle persone colpite può sviluppare un’eruzione cutanea e lesioni sul viso e sulle mani che possono diffondersi ad altre parti del corpo. (Getty Images)

Il vaiolo delle scimmie è una malattia rara che può trasmettere l’agente patogeno dall’animale all’uomo e viceversa. Quando il virus si manifesta nell’uomo, di solito è attraverso il contatto con animali selvatici, roditori o primati, ad esempio. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato lunedì che stava indagando da vicino sul fatto che alcuni casi nel Regno Unito sembrano essere passati all’interno della comunità LGBT.

Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC)ECDC) pubblicherà il suo primo rapporto con una valutazione del rischio “all’inizio della prossima settimana”, come definito dall’Agenzia dell’Unione Europea per le Malattie e l’Epidemiologia. L’agenzia “sta monitorando da vicino la situazione” e chiedendo “l’isolamento e la valutazione dei casi sospetti e la segnalazione immediata”. Ha inoltre raccomandato di rafforzare l’applicazione del vaccino contro il vaiolo ai contatti ad alto rischio. Le persone esposte al virus di solito ricevono uno dei numerosi vaccini contro il vaiolo, che si sono dimostrati efficaci contro il vaiolo delle scimmie. Sono in fase di sviluppo anche farmaci antivirali.

Continuare a leggere:

Tutto quello che devi sapere sul vaiolo delle scimmie: cos’è una malattia rara che preoccupa l’Europa e gli Stati Uniti
Monkeypox: chi è più suscettibile alle infezioni
Cosa dicono gli esperti sul vaiolo delle scimmie