Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Mondiali 2022: il Qatar dice che accoglierà la comunità LGBTI+, ma “senza mostrare apertamente affetto” | Lungi da un felice benvenuto

Il Mondiale in Qatar deve ancora iniziare e da tempo aggiunge polemiche. E questo mercoledì, ha aggiunto, sulla scia delle denunce delle organizzazioni per i diritti umani sulle leggi anti-gay nei paesi arabi, Lo ha affermato il direttore del Comitato organizzatore della Coppa del Mondo, Nasser Al-Khater Il tuo paese riceverà fan dalla comunità LGTBI+ Ciò consentirà loro di assistere alle partite, Ma l’autorità è stata concessa per esigere che non ci fossero “manifestazioni emotive evidenti”. Perché sono ‘pazzi e questo vale per tutti’.

Il Qatar è un paese tollerante che accoglierà la comunità LGTBI+Al-Khater ha detto durante un’intervista con la CNN, che ne ha fatto subito riferimento peròL’omosessualità non è consentita in questo paese, fan appartenenti al collettivo LGTBI + Potranno “viaggiare” e “partecipare ai giochi”.

“Verranno in Qatar come tifosi e partecipanti a un torneo di calcio e Saranno in grado di fare quello che farebbe chiunque altroHa dichiarato, tuttavia, di aver rivendicato l’autorità di vietare le scene della Coppa del Mondo: “Le manifestazioni pubbliche di sentimenti vengono respinte, e questo vale per tutti”.. Qatar e paesi limitrofi Più modesto e conservatore. Questo è ciò che chiediamo ai fan di rispettare. Siamo sicuri che lo faranno. “Proprio come rispettiamo culture diverse, speriamo che tu venga rispettato”, ha aggiunto Al-Khater.

Non passò molto tempo prima che arrivasse la risposta dal punto di vista della garanzia dei diritti umani. Infatti, il copresidente dell’Assemblea permanente dei diritti umani, Guillermo Torimer, ha affermato, riferendosi alle parole di Al-Khater: “Le credenze religiose o le linee guida culturali non possono essere una scusa per violare i diritti umani”.. “L’avvertimento del funzionario del Qatar è una violazione dei diritti umani fondamentali e comporta una discriminazione inaccettabile contro gli omosessuali”, ha detto Toremar, riferendosi alle richieste del Paese che organizza la Coppa del Mondo, dove l’omosessualità è illegale e comporta una pena detentiva fino a tre anni. Prigione.

READ  Elias Lopez ha iniziato a prepararsi per la stagione al Godoy Cruz e ha lasciato di nuovo il River

“La caratteristica principale dei diritti umani è che sono universali e devono essere rispettati in tutto il mondo. Tormir, avvocato con un master in diritti umani, ha spiegato che le credenze religiose, i costumi oi costumi culturali possono essere un pretesto per violare i diritti umani in qualsiasi Paese.