Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Micron: Il costo dei test è in aumento ed è il nuovo problema in Europa

Milioni di controlli giornalieri, legati all’aumento dei contagi, le bollette delle rilevazioni sono alle stelle. Un costo per i governi che pensano di poter soddisfare la domanda

Nel bel mezzo dell’ondata della variante Omicron, milioni di test giornalieri iniziano a rappresentare un conto enorme in forte aumento a causa della strategia di rilevamento del virus Corona in Europa. Un costo, che i governi sopportano molte volte, ma che non riesce a rispondere alla forte domanda.

Di fronte al clamore da mettere alla prova, le autorità stanno adeguando i loro protocolli sanitari, mentre aumenta l’accesso dei pazienti agli ospedali e i contagi non sembrano fermarsi. L’equazione è tenere il passo con i controlli per mantenere aperti i paesi.

I numeri degli ultimi giorni sono da capogiro. Le file sono lunghe, i genitori degli studenti sono bloccati per far entrare i propri figli nelle scuole, mentre le farmacie e i laboratori sono straripanti.

Secondo le informazioni fornite dal sito I nostri dati mondialie I paesi europei occupano le prime posizioni nella classifica per numero di PCR e test antigenici che vengono eseguiti su un individuo. Per determinare la “classifica” dei paesi che tracciano maggiormente il virus, è necessario guardare il numero di test eseguiti al giorno a livello di popolazione, in media su un periodo di sette giorni.

Pertanto, in media in una settimana, Cipro è al primo posto con 147,6 test al giorno ogni 1000 abitanti. Le Isole Faroe (71,5) sono seguite da Austria (47,4), Grecia (35), Danimarca (31,6), Israele (30,7), Portogallo (24,4) e Regno Unito (20, 6). La Francia, invece, precede i suoi due vicini, Italia (16) e Spagna (7,6), ma anche gli Stati Uniti (5,5).

Ipotizzando in valore assoluto, realizzano gli Stati Uniti (1,84 milioni), l’India (1,5 milioni), il Regno Unito (1,41 milioni) e la Francia (1,3 milioni). Poi ci sono l’Italia (970.000), l’Austria (430.000) e la Spagna (360.000).

READ  Note Joventut-Baskonia: Fontecchio è irriconoscibile

Mentre sorge un sentimento: qual è il punto di tutti questi test, quando Omicron è meno grave e la maggior parte delle persone che risultano positive hanno sintomi? La risposta, tuttavia, non può essere meno di una prova. Al contrario, i dirigenti stanno cercando di rafforzare ulteriormente i sistemi, affidandosi alla rete delle farmacie e persino ai supermercati per vendere test a casa.

Il Regno Unito, come la Germania, ha fatto il test gratuito della politica statale.  Il governo britannico ha dovuto chiedere pazienza di fronte alla richiesta di test a domicilio
Il Regno Unito, come la Germania, ha fatto il test gratuito della politica statale. Il governo britannico ha dovuto chiedere pazienza di fronte alla richiesta di test a domicilio

Solo in Francia, nella prima settimana di gennaio sono stati eseguiti circa 10 milioni di test, il 25% in più rispetto alla settimana precedente. Inoltre, tra il 3 e il 7 gennaio sono stati distribuiti dai farmacisti circa 2,7 milioni di autotest.

Dall’arrivo di Micron, alla fine dell’anno, e dal mantenimento di una base di rilevamento di massa per COVID-19, il numero di campioni prelevati ogni giorno è aumentato notevolmente. E con essa la spesa pubblica: il costo di 1.000 milioni di euro a dicembre, che continuerà a salire fino a gennaio.

Secondo un sondaggio di un quotidiano economico francese, riverberoNel solo mese di dicembre sono stati eseguiti circa 30 milioni di test PCR o antigeni, di cui 28 milioni responsabili dell’assicurazione sanitaria, al fine di Spese totali in miliardi di euro.

Un numero confermato dal portafoglio del Ministro della Salute, Olivier Ferrand, che è andato anche oltre:È probabile che a gennaio supereremo tale importo». Si stima che gli 1,6 miliardi di euro previsti nel bilancio della previdenza sociale per il 2022 saranno utilizzati rapidamente.

READ  Majadahonda ospiterà il laboratorio di virus più pericoloso in Spagna

Intanto, in Spagna, pressioni sul governo del presidente Pedro Sanchez. I prezzi dei test antigenici venduti nelle farmacie del paese sono saliti alle stelle nelle ultime settimane, a causa della forte domanda da parte dei residenti che volevano assicurarsi di essere liberi dal coronavirus prima di incontrarsi per le festività di fine anno. In effetti, era impossibile trovarli in molti posti.

il Comunità di Madrid Ad ogni cittadino è stato offerto un test gratuito, ma per molti è stato un compito impossibile ottenerlo. Sin dalle prime ore del mattino si notano lunghi tempi di attesa davanti alle farmacie per arrivare ed esaminare i dispersi in una manciata di minuti.

Nonostante le vacanze siano finite, è arrivata la richiesta del ritorno delle lezioni. Per fermare questa situazione, il governo socialista ha disposto una regolamentazione dei prezzi, come hanno fatto molti paesi in Europa. Il presidente Sanchez non ha specificato il prezzo esatto, ma ha osservato che questi prodotti hanno già un’aliquota fiscale ridotta.

In ogni caso, le bollette stravaganti non cambiano le strategie dei governi. esattamente il contrario, La maggior parte presume che il rilevamento e il test completi abbiano un costo elevato che devono continuare a sostenere. Regno Unito S Germania Seguono questa strategia, con milioni di prove gratuite. Anche il nuovo governo tedesco Olaf Schulze Vuoi aggiungere un test negativo per completare il tuo attuale pass di vaccinazione. Schema di vaccinazioni complete e passive per la base COVID-19 “2G più” che prevalgono tra i tedeschi.

Per le autorità francesi l’equazione è chiara: costerà sempre meno di un letto di terapia intensiva. “Nel periodo, il costo era una componente minore rispetto all’obiettivo di salute pubblica”, hanno affermato i funzionari statali.

In definitiva, i test sono ciò che consentirà ai paesi di rimanere aperti e contenere la pandemia, anche se nessuno sa per quanto tempo. D’altra parte, l’adeguatezza e la flessibilità degli isolati, quando e come viene eseguito il tampone, sono linee guida che cambiano.

Ha invocato tensioni davanti a laboratori e farmacie per aggiungere più lavoratori. Diversi paesi europei hanno anche adattato i loro centri di vaccinazione per i test. La Francia ha inoltre deciso, con decreto, di autorizzare gli studenti di biologia di terza e quarta elementare a sostenere esami.

Per quanto riguarda gli autotest, divenuti centrali nel follow-up dei casi di contatto, varia la velocità con cui sono accessibili, solitamente è “gratuito” ottenerli per i pazienti infetti. Sebbene ci siano riserve tra gli stati, questo è solitamente il credo. Vendere nei supermercati, al costo, è un’altra normativa che comincia a essere copiata tra i diversi stati, almeno finché la domanda non si ferma.

Continuare a leggere

Ómicron: l’Europa discute se può mantenere aperte le scuole di fronte all’aumento delle infezioni
Perché micron per micron può generare un livello di immunità di gregge solo per un breve periodo e ad un costo molto elevato
Studi COVID-19:7 confermano che la variante Omicron è meno grave
USA: Anthony Fauci ha avvertito che l’aumento dei casi di coronavirus dovuto alla variante omicron è senza precedenti.