Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Medicina prepagata: annullamento della decisione

Da aprile 2022 sono entrate in vigore la Delibera 310/2004 dell’Autorità di vigilanza sui servizi sanitari e la 27/2022 del Ministero della Salute del Paese, che definisce le modifiche allo sconto che gli enti di medicina prepagata devono applicare ai medicinali. per malattie croniche.

Con questa modifica, invece di fornire una copertura differenziale con uno sconto del 70% sui farmaci per malattie croniche, questo sconto è ora previsto per il principio attivo contenuto nel farmaco. In questo modo, la copertura differenziale è limitata a 73 principi attivi (399 farmaci elencati ad aprile 2022) e la precedente decisione che ha raggiunto tutti i pazienti con malattie croniche nello stato è nulla.

Questo aggiustamento ha un impatto sull’economia delle migliaia di argentini (me compresa la mia famiglia) che stanno già sopportando i ricorrenti aumenti di prezzo nei loro piani di copertura dei farmaci prepagati, nonché i farmaci senza i quali sarebbe difficile per noi sostenere un vita normale a causa della malattia stessa.

Serve che l’assessorato alla salute della nazione abroghi la delibera 27/2022 e riconfermi la validità della precedente delibera che l’ha sostituita. Questa modifica non incide sul bilancio nazionale perché la decisione stessa specifica che “il 70% del suo prezzo di riferimento (PR) sarà coperto dall’agente finanziario (come l’assistenza sociale o l’ente di medicina prepagata)”, come è la situazione finora prevista. 1/7/2022 la data della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

Ezechiele Giava

Buenos Aires


Per commentare questa nota è necessario disporre dell’accesso digitale.
Iscriviti per aggiungere la tua recensione!

Partecipare