Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Mario Bergolini: “Non c’è soluzione per il Paese”

Mario Bergolini (Adrian Iskandar)

Imprenditore dei media e conduttore radiofonico e televisivo, Mario Bergolini, Analizza la realtà che sta attraversando il Paese, e si rammarica che in questo contesto “non ci sia soluzione”. L’ex presidente del Boca Juniors si è concentrato sull’istruzione e sul progresso della tecnologia.

“Il Paese è raramente complicato”, Pergolini si esprime in un dialogo con Louis Navarci, di un 24. Immotivato dalla leadership negli ultimi anni, ha ammesso di aver imparato “a non dare una palla alla politica come evento epocale”. “Non penso che la grande politica sia davvero trasformativa, la politica a livello di radice è più trasformativa”, confronta e giudica “Lo Stato che si ferma, quest’anno funziona, e l’anno prossimo ci sono le elezioni, quest’anno funziona, e un altro, non mostra una politica seria, e non c’è modo di portarla avanti”.

Si credeva in Argentina Abbiamo avuto problemi per 70 anni e alcuni di loro stanno peggiorando. “Non stiamo uscendo dal crocevia di chi siamo”, ha aggiunto. Come esempio della tragica situazione, ha detto: “La maggior parte dei bambini oggi parla con un vocabolario di 200 parole”. “Sarebbe difficile avere clienti, avere professionisti…”. E la profondità che il livello di abbandono scolastico è “50%”: “Lì penso che giochiamo duro”.

“Il paese non ha una soluzione, non c’è soluzione per questo”.Ha lamentato l’uomo d’affari dei media. “Siamo immersi in una discussione su ciò che non dobbiamo più discutere, se continuiamo condizionato a riparare l’incapacità che ci porta altri problemi”.aggiunto. Ora i venti nella regione sono cambiati, altri paesi hanno risolto i loro problemi con l’inflazione e ci sono modi per farlo. Certamente non sarebbe una traversata divertente, ma nessuno vuole”, analizzare.

READ  Murtha Legrand e Mariana Fabian scandalo: la cantante ha rotto il silenzio

“Dobbiamo ristrutturare il modo in cui educheremo queste generazioni, il mondo sta cambiando come mai prima d’ora e stiamo ancora parlando”, ha affermato il generale (Peron).Ha completato. Quando Novarisio gli ha chiesto delle sue inclinazioni politiche, Bergolini ha chiarito che non lo era “Antiperonesta”, ma “non radicale”: “Vedo le schede ed è difficile…”.

“Il mondo sta cambiando come mai prima d’ora: due anni fa, il 2% della popolazione del paese guadagnava QR; oggi il 63% lo fa. Stiamo consumando livelli mai consumati prima in intrattenimento, lezioni e notizie; gli algoritmi stanno modificando il modo in cui studiamo , il modo in cui viviamo e quello che compriamo». E noi non entriamo in questo mondo… Staremo fuori, eh», ammoniva la conduttrice radiofonica e televisiva.

Per quanto riguarda Alberto Fernandez, ha detto che il presidente “sembra qualcuno con cui puoi chattare”. “Allora ho il mio modo di pensare se sono io il capo in questo momento”, ha detto. “Il peronismo è così obsoleto, se continuiamo a credere che il nostro leader intellettuale e politico siano ancora le parole di Perron… nemmeno Xi Jinping parla di Mao tutto il giorno”, ironia della sorte.

Nonostante la sua visione critica dell’Argentina, ha ammesso che “non è facile lasciare il Paese”. “Ho sempre avuto aziende – da quando avevo 20 anni – con tutti i problemi che rappresentano e il fatto che ho potuto svilupparmi in esse, non so se avrei fatto meglio altrove”, ha ammesso . Non è facile lasciare l’Argentina perché “non è solo che stai facendo bene (all’estero) con il tuo portafoglio, è anche lasciar andare un sacco di cose”, ha spiegato Bergolini. Tuttavia, ha detto, “incoraggia i suoi ‘figli’ ad andare a vedere il mondo e a fare esperienze”.

READ  Tremando nel corso di Juana Viale con quello che ha condiviso Pamela David SHOW El Intransigente

Marcelo Tinelli e TV

Infine, Bergolini ha parlato di Marcello Tinelli, con il quale ha mantenuto una storica rivalità. “Non andrà più come prima”.Immagino che tu non debba rimanere bloccato a lungo in un posto.” “È una persona di successo”, ma “Non è più il numero uno”.

Per me, un bambino su Twitch ha il triplo della nostra valutazione in questo momento, Questo è un successo? Capace o no perché questo ragazzo cammina per strada e nessuno lo conosce, il successo oggi corrisponde al fatto che tu raggiunga il pubblico che vuoi, il pubblico che vuoi. In TV non so chi sia il numero uno perché non guardo la TV”.

Continuare a leggere: